James Hinchcliffe è il più rapido nella Fast Nine di Indianapolis

Il pilota del team Schmidt Peterson Motorsport porta la sua monoposto motorizzata Honda in cima alla lista dei tempi seguito da Ryan Hunter-Reay e Will Power. Pagenaud per un soffio entra nella Fast Nine.

James Hinchcliffe è il più rapido nella Fast Nine di Indianapolis
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda
James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda
Will Power, Team Penske Chevrolet
Will Power, Team Penske Chevrolet
Will Power, Team Penske Chevrolet

E' James Hinchcliffe l'uomo più veloce ad Indianapolis. Il pilota del team Schmidt Peterson Motorsport ha confermato gli ottimi progressi mostrati dal propulsore Honda ed ha realizzato una media di 230.946 miglia orarie precedendo di pochissimo un ottimo Ryan Hunter-Reay.

Terzo crono per Will Power, primo dei motorizzati Chevrolet e primo dei piloti del team Penske. L'australiano ha girato alla media di 230.736 mph, precedendo così il compagno di team Helio Castroneves, mentre Bell, Josef Newgarden, Carlos Munoz, Simon Pagenaud ed un sorprendente Mikhail Aleshin sono riusciti ad entrare nella Fast Nine.

Proprio Aleshin è stato il primo pilota a scendere in pista per effettuare un secondo run ed anche in questa occasione il pilota del team Schmidt Peterson Motorsports ha sfiorato ripetutamente i muretti.

Quando Ryan Hunter-Reay ha effettuato il suo giro conquistando inizialmente il sesto crono, Will Power si è trovato fuori dalla Fast Nine, ma l'australiano ha pazientato sino al momento opportuno per piazzare la zampata.

Successivamente è stato il turno di Marco Andretti, ma la media di 229.501mph non è stata sufficiente. E' poi giunto il momento per Conor Daly di effettuare il suo primo giro di qualifica, ma con la media di 227.804 miglia orarie il pilota del team Dale Coyne Racing ha conquistato inizialmente soltanto la sedicesima posizione.

Anche JR Hildebrand, nonostante un giro iniziale compiuto alla media di 230.000 mph, non è riuscito ad entrare nella Fast Nine per via del giro successivo decisamente più lento, ed identica sorte è toccata al compagno di team Ed Carpenter.

James Hinchcliffe è stato il vero protagonista della sessione grazie a dei giri velocissimi. Il pilota del team Schmidt Peterson Motorsports ha compiuto ben tre giri a 231mph e l'ultimo giro a 230.5, ottenendo così il primato grazie alla media di 230.946mph.

Fuori dalla Fast Nine è finito Juan Pablo Montoya, decimo con la media di 229.745mph, mentre peggio è andata a Scott Dixon qualificatosi quattordicesimo.

Quando è stato il turno di Will Power, l'australiano ha mostrato subito le sue doti riuscendo a salire sino al secondo posto grazie ad un giro inziale compiuto a 231.1mph ed ai 3 giri conclusivi a 230 miglia orarie. 

Nelle fasi conclusive, Marco Andretti, al suo terzo tentativo, ha inizialmente messo fuori dalla Fast Nine Ryan Hunter- Reay, ma il vincitore della edizione 2014 dopo aver realizzato un ottimo giro iniziale a 231 mph ha poi mantenuto la velocità di 230 miglia per ottenere la media di 230.805 mph e conquistare così il secondo tempo alle spalle di Hinchcliffe.

Il tempo di Ryan Hunter-Reay ha così inizalmente spostato in nona posizione il compagno di team Rossi. L'ex Formula 1 ha poi dovuto dire addio alla Fast Nine dopo il giro pazzesco di Aleshin che, alla media di 230.209, ha conquistato il settimo tempo. 

 

Pos. Driver Team Speed
1 James Hinchcliffe Schmidt Peterson Motorsport-Honda 230.946mph
2 Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport-Honda 230.805mph
3 Will Power Team Penske-Chevrolet 230.736mph
4 Helio Castroneves Team Penske-Chevrolet 230.500mph
5 Townsend Bell Andretti Autosport-Honda 230.452mph
6 Josef Newgarden Ed Carpenter Racing-Chevrolet  230.229mph
7 Mikhail Aleshin Schmidt Peterson Motorsport-Honda 230.209mph
8 Carlos Munoz Andretti Autosport-Honda 230.173mph
9 Simon Pagenaud Team Penske-Chevrolet 230.102mph
10 Alexander Rossi Andretti Autosport-Honda 230.048mph
11 Marco Andretti Andretti Autosport-Honda 230.037mph
12 Juan Pablo Montoya Team Penske-Chevrolet 229.745mph
13 Scott Dixon Chip Ganassi Racing-Chevrolet 229.497mph
14 Ed Carpenter Ed Carpenter Racing-Chevrolet 229.429mph
15 JR Hildebrand Ed Carpenter Racing-Chevrolet 229.075mph
16 Takuma Sato AJ Foyt Racing-Honda 228.096mph
17 Conor Daly Dale Coyne Racing-Honda 227.862mph
18 Sage Karam DRR-Kingdom Racing-Chevrolet 227.821mph
19 Tony Kanaan Chip Ganassi Racing-Chevrolet 227.679mph
20 Sebastien Bourdais KVSH Racing-Chevrolet 227.442mph
21 Graham Rahal Rahal Letterman Lanigan Racing-Honda 227.437mph
22 Bryan Clauson Dale Coyne Racing-Honda 227.110mph
23 Spencer Pigot Rahal Letterman Lanigan Racing-Honda 227.100mph
24 Oriol Servia Schmidt Peterson Motorsport-Honda 226.893mph
25 Charlie Kimball Andretti Autosport-Honda  226.549mph
26 Matt Brabham Team Murray KV-Chevrolet 226.390mph
27 Stefan Wilson KV Racing-Chevrolet 225.560mph
28 Jack Hawksworth AJ Foyt Racing-Honda 225.388mph
29 Alex Tagliani AJ Foyt Racing-Honda 224.507mph
30 Buddy Lazier Lazier/Burns Racing-Chevrolet 224.341mph
31 Gabby Chaves Dale Coyne Racing-Honda No Speed
32 Pippa Mann Dale Coyne Racing-Honda No Speed
33 Max Chilton Chip Ganassi Racing-Chevrolet No Speed
condivisioni
commenti
Indy 500: nel quarto giorno di prove prevale Gabby Chaves

Articolo precedente

Indy 500: nel quarto giorno di prove prevale Gabby Chaves

Prossimo Articolo

Ecco la griglia della 500 Miglia di Indianapolis: Hinchcliffe è in pole

Ecco la griglia della 500 Miglia di Indianapolis: Hinchcliffe è in pole
Carica commenti