Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

IndyCar | Tony Kanaan alla Indy 500 con Ganassi Racing

Il 47enne Tony Kanaan sarà al volante della quinta monoposto della Chip Ganassi Racing alla 500 Miglia di Indianapolis di quest'anno.

Tony Kanaan, Chip Ganassi Racing Honda

Il Ganassi Racing schiererà di nuovo quattro vetture a tempo pieno nel 2022, ma la leggenda della NASCAR Jimmie Johnson ha deciso a sua volta di fare un programma completo, quindi Tony Kanaan ha ridotto il suo impegno in monoposto alla sola Indy 500.

"Sono davvero felice di essere tornato", ha detto il vincitore della Indy 500 del 2013 e campione della IndyCar Series del 2004. "Ovviamente con il mio grande Jimmie che farà una stagione completa, un sacco di gente si stava facendo delle domande, ma non è mai stato un dubbio che avremmo finalmente corso insieme".

"Alcune persone non si sono rese conto che abbiamo condiviso una macchina l'anno scorso, ma non ho mai davvero corso con Jimmie. Quest'anno abbiamo l'opportunità. Eravamo compagni di squadra, ma in realtà non lo eravamo perché quando io ero in macchina lui non lo era e viceversa. Sono abbastanza eccitato per questo...".

"Penso che sia fantastico per la Indy 500. Penso che sia fantastico per Jimmie. Quando ha gettato via il suo cappello da rookie alla fine dell'anno, gli ho detto, 'Non troppo presto, amico mio: sarai ancora un rookie quando arriverai alla Indy 500!', il che è piuttosto figo".

"Penso che nel team abbia molto supporto, tra me, Scott Dixon e Dario Franchitti. Penso che starà bene".

Tony Kanaan, Chip Ganassi Racing Honda

Tony Kanaan, Chip Ganassi Racing Honda

Photo by: Phillip Abbott / Motorsport Images

Kanaan ha confermato che per ora in suo impegno in IndyCar è solo per la Indy 500, perché Johnson gli subentrerà sugli altri tracciati ovali.

Poi ha aggiunto: "Ho un programma piuttosto impegnativo. Farò 10 gare di stock car in Brasile, sei gare di SRX con Tony Stewart durante l'estate, e tre gare di Porsche Cup, gare di endurance. Più gare di quante ne abbia fatte negli ultimi 21 anni. Ovviamente ne abbiamo 17 in programma in IndyCar. Non ho mai avuto molto tempo per fare altro. Quindi ora ne approfitterò".

Leggi anche:

Il brasiliano poi ha anche aggiunto che questa Indy 500 non dovrebbe rappresentare il suo ultimo impegno.

"Ho qualcosa in programma per il prossimo anno? No. Voglio fare ancora qualcosa? Al 100%. Penso di poterlo fare? Al 100%, guarda cosa è successo a Helio Castroneves. In realtà non posso annunciare nulla perché non lo so".

"Posso dirvi che la mia intenzione è che la Indy 500 di quest'anno non sarà l'ultima. L'anno prossimo sarà il mio 25° anno in IndyCar, e penso che sarebbe piuttosto bello se potessi farlo".

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente IndyCar | AJ Foyt firma Tatiana Calderón per le gare in circuito
Prossimo Articolo IndyCar in lutto: è scomparso a 78 anni Vincent Granatelli

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia