Hunter-Reay vince a Pocono la gara dei "superstiti"

Appena undici le vetture al traguardo, in una gara funestata dal grave incidente occorso a Justin Wilson

Nelle prime ore della mattina italiana di lunedì, la IndyCar ha disputato la gara di Pocono, uno degli ultimi, decisivi appuntamenti della stagione della serie statunitense a ruote scoperte.

A trionfare al termine di una gara fermata per ben tredici volte da altrettante caution e con sole 11 vetture al traguardo è stato Ryan Hunter-Reay, il quale ha regalato al team Andretti Autosport un successo alla vigilia insperato. Nonostante la vittoria del campione 2012 della IndyCar, il team Andretti ha il pensiero rivolto a Justin Wilson.

Il pilota britannico, che corre proprio con una monoposto preparata dal team di Michael Andretti, è stato vittima di un brutto incidente alla penultima neutralizzazione della corsa, quando è stato colpito alla testa da un detrito - il musetto - della vettura di Sage Karam, finito a muro in un tratto in cui pochi istanti dopo è transitato Wilson.

In seguito all'incidente, Wilson è stato immediatamente soccorso dai dottori presenti in circuito e mandato immediatamente tramite un volo in elicottero all'ospedale di Allentown, il Lehigh Valley Health Network. Ora il pilota si trova in coma e le sue condizioni sono rese critiche dalle lesioni subite alla testa nell'impatto con il musetto della vettura di Karam.

Per quanto riguarda Hunter-Reay, il pilota statunitense è stato bravissimo a sorpassare prima Josef Newgarden, che si trovava in seconda posizione dopo l'ultima ripartenza e, successivamente, a infilare il leader della corsa, il rookie Gabby Chaves. Proprio quest'ultimo ha visto sfumare le proprie chance di vittoria a pochi passaggi dal traguardo, a causa della rottura del proprio propulsore. 

Sul podio, oltre a Hunter-Reay e a Newgarden, ecco Juan Pablo Montoya. Il colombiano è sempre più vicino alla conquista del titolo IndyCar, a quattordici anni di distanza dal primo. Montoya ha preso vantaggio in classifica anche grazie al ritiro di Graham Rahal, spedito a muro da una manovra molto discutibile di Tristan Vautier. Il colombiano ora potrà gestire il vantaggio, evitando di prendersi rischi inutili nelle poche gre che mancano alla fine.

 

IndyCar - Pocono - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Evento Pocono
Circuito Pocono Raceway
Piloti Juan Pablo Montoya
Team Andretti Autosport
Articolo di tipo Ultime notizie