IndyCar: O'Ward centra il primo successo in Gara 2 in Texas

Il pilota della McLaren ha conquistato il primo successo in IndyCar e regalato alla Casa britannica il ritorno al successo dopo l'ultimo datato 1979.

IndyCar: O'Ward centra il primo successo in Gara 2 in Texas

La partenza della seconda gara del weekend è stata caratterizzata da un incidente che ha messo subito fuori dai giochi entrambe le vetture del team AJ Foyt Racing, entrambe le monoposto del Dale Coyne Racing, e le auto di Conor Daly e Alexander Rossi.

Alla ripartenza il poleman Scott Dixon è subito scappato via da Alex Palou, mentre Jack Harvey è riuscito a sopravanzare sia Pato O’Ward che Will Power. Colton Herta, inizialmente in undicesima posizione, ha invece ceduto presto la posizione prima a Felix Rosenqvist e poi a Marcus Ericsson.

Dopo 50 giri Dixon ha mantenuto il comando con Palou a due secondi di distacco, mentre quattro erano i secondi di vantaggio sul gruppo degli inseguitori composto da Harvey, Power e O’Ward. Quest’ultimo ha provato a passare il pilota del team Penske all’interno di curva 3, ma Power ha resistito mantenendo la posizione.

Al giro 72 Dixon, O’Ward e Pagenaud hanno effettuato la sosta, imitati un giro dopo da Harvey, Power e Rahal, mentre due giri dopo è toccato a Newgarden.

Quando il pilota del team Penske è tornato in pista si è trovato davanti ad O’Ward che, a sua volta, aveva sopravanzato Power nel valzer dei pit. Newgarden ha poi avuto la meglio su Harvey per salire in terza posizione lasciando il pilota del team MSR in balìa di O’Ward.

Newgarden, però non è riuscito a scappare dai suoi inseguitori, mentre il duo del team Ganassi si trovava comodamente al comando con 4 secondi di vantaggio.

Al giro 114 O’Ward è finalmente riuscito a passare Harvey all’interno di curva 1 ma quest’ultimo poco dopo ha riscontrato un problema al cuscinetto della ruota posteriore destra. Un guasto simili a quello occorso a Herta nella gara di ieri.

Subito è stata disposta la caution e tutti sono entrati al pit. Power e Rahal sono usciti in seconda e terza posizione grazie al gran lavoro dei meccanici, mentre Newgarden e O’Ward hanno beffato Palou. Rosenqvist si è trovato in settimana posizione davanti a due Penske, mentre Herta ha completato la top 10.

Al giro 128 è avvenuto il restart e Dixon ha subito spinto per mantenere il comando. O’Ward ha compiuto una gran manovra all’esterno ai danni di Rahal, mentre Rosenqvist ha avuto la meglio su Palou.

Con tutti i team che hanno cercato di completare la gara di 248 giri con un’altra sosta a Rahal è stato chiesto di alzare il ritmo e questo ha spinto Dixon verso O’Ward.

Al giro 184 Pagenaud e McLaughlin hanno imboccato la corsia dei box imitati due tornate dopo da Dixon e Rahal. Tra questi due è iniziata una lotta accesa in pista, ma entrambi si sono trovati alle spalle di O’Ward che era andato un giro più lungo.

L’altra vettura dell’Arrow McLaren, affidata a Rosenqvist, ha perso la posteriore destra in curva 3 costringendo la direzione gara ad una nuova caution proprio mentre Newgarden saliva a comando davanti a Dixon, Rahal, Dixon, Pagenaud, Power, Herta e Palou.

La bandiera verde è sventolata al giro 197 con Herta che ha superato Pagenaud, mentre al giro 202 Newgarden si è subito sbarazzato di Sato imitato da O’Ward poco dopo. Pato al giro 225 ha preso il comando con una bella manovra all’interno di curva 3 ed è poi riuscito a spingere sino a vantare un secondo di margine su Negarden.

Il pilota del team Penske si è allontanato da Rahal infliggendo 1’’4 di margine al rivale, ma nulla ha potuto con O’Ward che non sembrava avere problemi di carburante.

O’Ward ha così tagliato il traguardo ed ha potuto festeggiare la tanto attesa prima vittoria precedendo Newgarden, Rahal, Dixon e Colton Herta. La top 10 si è completata con Pagenaud, Palou, McLaughlin, VeeKay e Hunter-Reay.

Oltre ad essere la prima vittoria dell'ex team Schmidt Peterson Motorsport da quando James Hinchcliffe ha trionfato a Iowa nel 2018, quello in Gara 2 è stato il primo trionfo del marchio McLaren dal 1979.

Tony Kanaan, Chip Ganassi Racing Honda
Tony Kanaan, Chip Ganassi Racing Honda
1/14

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
2/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Asciugatura della pista
Asciugatura della pista
3/14

Foto di: Lumen Staff / Motorsport Images

Conor Daly, Carlin Chevrolet
Conor Daly, Carlin Chevrolet
4/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Asciugatura della pista
Asciugatura della pista
5/14

Foto di: Lumen Staff / Motorsport Images

Ed Jones, Dale Coyne Racing with Vasser Sullivan Honda
Ed Jones, Dale Coyne Racing with Vasser Sullivan Honda
6/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Asciugatura della pista, safety team
Asciugatura della pista, safety team
7/14

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Graham Rahal, team Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Graham Rahal, team Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
8/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Graham Rahal, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Graham Rahal, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
9/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Patricio O'Ward, Arrow McLaren SP Chevrolet
Patricio O'Ward, Arrow McLaren SP Chevrolet
10/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Felix Rosenqvist, Arrow McLaren SP Chevrolet, Ed Carpenter, Ed Carpenter Racing Chevrolet
Felix Rosenqvist, Arrow McLaren SP Chevrolet, Ed Carpenter, Ed Carpenter Racing Chevrolet
11/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Alexander Rossi, Andretti Autosport Honda, Patricio O'Ward, Arrow McLaren SP Chevrolet
Alexander Rossi, Andretti Autosport Honda, Patricio O'Ward, Arrow McLaren SP Chevrolet
12/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Scott Dixon, Chip Ganassi Racing Honda
Scott Dixon, Chip Ganassi Racing Honda
13/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
14/14

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

condivisioni
commenti
IndyCar, Texas: Dixon domina Gara 1, McLaughlin brilla
Articolo precedente

IndyCar, Texas: Dixon domina Gara 1, McLaughlin brilla

Prossimo Articolo

Si è spento Bobby Unser, 3 volte vincitore della 500 Miglia

Si è spento Bobby Unser, 3 volte vincitore della 500 Miglia
Carica commenti