IndyCar | Jimmie Johnson non correrà più a tempo pieno

Il sette volte campione NASCAR ha annunciato quest'oggi la decisione di non correre più full time dal 2023 aprendo ad apparizioni spot in altre categorie.

IndyCar | Jimmie  Johnson non correrà più a tempo pieno
Carica lettore audio

Johnson, che si è unito al team di Chip Ganassi Racing in IndyCar nel 2021, ha gareggiato solo su tracciati stradali e circuiti permanenti durante la sua prima stagione nella categoria monoposto, ottenendo come miglior risultato un 17° posto negli ultimi due round.

Per il 2022, invece, ha optato per un impegno full time e, come prevedibile, ha brillato sugli ovali, conquistando il sesto posto al Texas Motor Speedway. Si è poi qualificato 12° Indy 500 ottenendo il titolo di Rookie of the Year della 500 Miglia di Indianapolis.

Il sedicesimo posto ottenuto sia a Mid-Ohio che a Laguna Seca è rimasto il suo miglior piazzamento su tracciati tradizionali, ma sugli ovali ha continuato a stupire conquistando la quinta piazza all'Iowa Speedway.

Questa mattina, sui social media, la leggenda 47enne ha dichiarato: "Non avrei potuto chiedere un'esperienza migliore nella IndyCar Series. Guardando al futuro non tornerò in IndyCar a tempo pieno nel 2023, ma continuerò a cercare nuovi modi per sfidare me stesso e partecipare a eventi imperdibili".

Johanson ha descritto la sua stagione come "divertente" con "alti e bassi", e ha proseguito: "Sono migliorato, ma mi sono reso conto che la sfida è due o tre volte più grande di quello che pensavo all'inizio! Non voglio affrontare un'altra stagione completa se so di non poter dare il massimo".

Jimmie Johnson, Chip Ganassi Racing Honda

Jimmie Johnson, Chip Ganassi Racing Honda

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

Johnson ha dichiarato che Carvana lo supporterà "in qualsiasi cosa voglia fare", ma ha confermato che non gareggerà a tempo pieno nel 2023.

"Non sto dicendo che non ho più una macchina e che non gareggerò più. Ho ancora il desiderio di correre,  ma dal punto di vista di ciò che è richiesto da un impegno a tempo pieno, dall'energia, dallo sforzo, dal tempo lontano da casa, da tutti gli impegni necessari per dare il meglio di sé in una stagione full time, al momento non sono pronto".

"Sento che il 2022 è statoun'esperienza così importante per me e che mi sono divertito così tanto che ho intenzione di fare un respiro profondo e di pensare a come potrebbe essere il '23. Sto ancora lavorando sul mio tipo di contratto. Sto ancora lavorando alla mia lista di gare da disputare”.

“La 24 Ore di Le Mans è ancora lì che mi aspetta. Amo le corse, amo l’IndyCar e sono sempre stato curioso di sapere se ci potrebbe essere un evento unico nella NASCAR che potrebbe fare al caso mio”.

"Quindi tutto questo è ancora in gioco e ho davvero intenzione di correre da qualche parte l'anno prossimo. Per fortuna ho delle opzioni. Mi sono trovato benissimo al Chip Ganassi Racing e so che Chip non vuole vedermi andare da nessuna parte. Sto sicuramente valutando alcune opzioni. La Carvana mi ha sostenuto in modo straordinario e so che, finché sarò al volante di un'auto, sono certo che vorranno continuare il rapporto ed essere presenti in questo viaggio e voglio ringraziare i fan per il loro sostegno”.

"Voglio ribadire che questo non è un addio. Troverò nuovi progetti e continuerò a trovare nuovi modi per sfidare me stesso".

condivisioni
commenti
IndyCar | Palou vince a Laguna Seca, Power si laurea campione
Articolo precedente

IndyCar | Palou vince a Laguna Seca, Power si laurea campione

Prossimo Articolo

IndyCar | Ecco il calendario 2023 con 17 gare in programma

IndyCar | Ecco il calendario 2023 con 17 gare in programma