IndyCar: Herta vince a Long Beach, Palou conquista il titolo

Il pilota spagnolo del Chip Ganassi Racing è riuscito a conquistare il titolo grazie al quarto posto ottenuto nell'ultima gara stagionale. Herta centra il secondo successo consecutivo.

IndyCar: Herta vince a Long Beach, Palou conquista il titolo

Missione compiuta per Alex Palou. Il pilota del Chip Ganassi Racing è riuscito a conquistare il titolo di campione IndyCar grazie al quarto posto ottenuto nell’ultimo appuntamento stagionale di Long Beach, mentre il suo diretto rivale in classifica, Pato O’Ward, è stato costretto al ritiro dopo un contatto nel primo giro di gara con Ed Jones.

O’Ward è stato mandato in testacoda da Jones quando quest’ultimo ha provato un sorpasso sin troppo ottimistico ai danni di Hinchcliffe in curva 11. Il pilota della Arrow McLaren è riuscito a rimettersi in traiettoria e proseguire la gara, ma ha poi dovuto alzare bandiera bianca al diciottesimo giro quando l’albero di trasmissione della sua monoposto è andato KO come conseguenza del contatto di Jones.

Con questo ritiro di O’Ward a Palou sarebbe bastato il quarto posto per avere la matematica certezza del titolo ed il pilota spagnolo ha corso con intelligenza restando lontano dalle situazioni di pericolo del primo giro.

Ottima la rimonta messa in mostra da Colton Herta dopo delle qualifiche deludenti chiuse con il quattordicesimo tempo.

Dopo la terza caution provocato da Ericsson finito a muro in Curva 1, Herta ha sfruttato al meglio le mescole soft per superare il duo di testa composto da Newgarden e Dixon impegnato nella gestione delle gomme dure nello stint centrale.

Preso il comando, Herta ha costruire un gap notevole su Negarden portando il vantaggio sul pilota del team Penske fino a 10 secondi.

Completate tutte le soste, il vantaggio costruito da Herta è stata improvvisamente annullato da una caution provocata da un contatto tra Daly ed Askew quando mancavano 20 giri alla fine.

Herta, con gomme dure, ha dovuto resistere alla pressione di un Newgarden con gomme soft ed ancora una matematica possibilità di laurearsi campione. Nonostante i tentativi del pilota del team Penske, Herta è riuscito a tenere a bada Newgarden e conquistare così la sua seconda vittoria consecutiva.

Dixon ha completato il podio con il terzo posto precedendo il compagno di team Palou che ha preferito concentrarsi sulla conquista del titolo.

Simon Pagenaud ha concluso in quinta piazza dopo aver provato una strategia alternativa scattando con gomma dura, mentre per Alexander Rossi questa stagione complicata si è conclusa con il sesto posto finale davanti a Jack Harvey, autore di una grande strategia alla sua ultima apparizione con il Meyer Shank Racing,  Sebastien Bourdais, Takuma Sato e Will Power.

La stagione si è così conclusa con la vittoria del titolo per Alex Palou con un totale di 549 punti, mentre Josef Newgarden è riuscito a scavalcare O’Ward e chiudere in seconda posizione con 511 punti contro i 487 del messicano.

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Punti
1 United States Colton Herta United States Andretti Autosport 85 1:49'10.376     91.935 53
2 United States Josef Newgarden United States Team Penske 85 1:49'10.964 0.588 0.588 91.927 42
3 New Zealand Scott Dixon United States Chip Ganassi Racing 85 1:49'11.451 1.075 0.486 91.920 36
4 Spain Álex Palou United States Chip Ganassi Racing 85 1:49'12.788 2.412 1.336 91.901 32
5 France Simon Pagenaud United States Team Penske 85 1:49'13.500 3.123 0.711 91.891 30
6 United States Alexander Rossi United States Andretti Autosport 85 1:49'15.050 4.673 1.550 91.869 28
7 United Kingdom Jack Harvey United States Michael Shank Racing 85 1:49'16.723 6.346 1.672 91.846 27
8 France Sébastien Bourdais United States A.J. Foyt Enterprises 85 1:49'18.403 8.027 1.680 91.822 24
9 Japan Takuma Satō United States Rahal Letterman Lanigan Racing 85 1:49'20.970 10.593 2.566 91.786 22
10 Australia Will Power United States Team Penske 85 1:49'21.806 11.429 0.835 91.775 20
11 New Zealand Scott McLaughlin United States Team Penske 85 1:49'22.709 12.332 0.903 91.762 19
12 United Arab Emirates Ed Jones United States Dale Coyne Racing 85 1:49'37.342 26.966 14.633 91.558 18
13 Sweden Felix Rosenqvist United States Schmidt Peterson Motorsports 85 1:49'37.793 27.416 0.450 91.552 17
14 Canada James Hinchcliffe United States Andretti Autosport 85 1:49'38.348 27.972 0.555 91.544 16
15 United Kingdom Max Chilton United Kingdom Carlin 85 1:49'40.412 30.035 2.063 91.515 15
16 United States Graham Rahal United States Rahal Letterman Lanigan Racing 85 1:49'40.724 30.348 0.312 91.511 15
17 United States Jimmie Johnson United States Chip Ganassi Racing 85 1:49'41.536 31.160 0.812 91.500 13
18 United States Charlie Kimball United States A.J. Foyt Enterprises 85 1:49'42.531 32.154 0.994 91.486 12
19 Canada Dalton Kellett United States A.J. Foyt Enterprises 85 1:49'42.534 32.158 0.003 91.486 11
20 Brazil Helio Castroneves United States Michael Shank Racing 85 1:49'42.997 32.620 0.462 91.479 11
21 United States Conor Daly United States Ed Carpenter Racing 84 1:49'59.740 1 Lap 1 Lap 90.174 9
22 United States Oliver Askew United States Rahal Letterman Lanigan Racing 83 1:49'46.723 2 Laps 1 Lap 89.276 9
23 United States Ryan Hunter-Reay United States Andretti Autosport 83 1:49'50.815 2 Laps 4.091 89.221 7
24 France Romain Grosjean United States Dale Coyne Racing 75 1:41'48.100 10 Laps 8 Laps 86.993 6
25 Netherlands Rinus van Kalmthout United States Ed Carpenter Racing 48 1:37'51.471 37 Laps 27 Laps 57.919 5
26 United Kingdom Callum Ilott Juncos Hollinger Racing 47 1:09'24.236 38 Laps 1 Lap 79.963 5
27 Mexico Patricio O'Ward United States Schmidt Peterson Motorsports 43 1:40'23.835 42 Laps 4 Laps 50.573 5
28 Sweden Marcus Ericsson United States Chip Ganassi Racing 25 33'35.530 60 Laps 18 Laps 87.878 5
condivisioni
commenti
IndyCar: Ilott con Juncos-Hollinger per tutta la stagione 2022
Articolo precedente

IndyCar: Ilott con Juncos-Hollinger per tutta la stagione 2022

Prossimo Articolo

IndyCar: Pagenaud passa al Meyer Shank Racing nel 2022

IndyCar: Pagenaud passa al Meyer Shank Racing nel 2022
Carica commenti