Indy 500: Newgarden svetta nelle prove libere del lunedì

Il pilota della Dale Coyne Racing ha guidato un poker di vetture motorizzate Chevrolet alla media di 227,414 miglia orarie. Pippa Manna la migliore tra i motorizzati Honda, mentre il poleman Hinchcliffe è solo 17esimo.

Con la griglia di partenza ormai stilata, ieri ad Indianapolis sono iniziati i lavori in vista della gara, che quest'anno avrà un sapore particolare, visto che si tratta della 100esima edizione della 500 Miglia.

Le squadre hanno avuto a disposizione tre ore e mezza per iniziare a lavorare sulla messa a punto delle monoposto, che fortunatamente sono filate via con qualche brivido, ma senza incidenti.

Alla fine il più veloce è stato Josef Newgarden, che con la vettura della Dale Coyne Racing ha girato alla media di 227,414 miglia orarie, aprendo un quartetto di piloti motorizzati Chevrolet del quale fanno parte anche Tony Kanaan, Scott Dixon e Sage Karam.

Con il quinto tempo, Pippa Mann è stata invece la più rapida tra coloro che montano un propulsore Honda. In difesa la giornata del poleman James Hinchcliffe: per trovarlo bisogna scorrere la classifica fino al 17esimo posto, con una media di 224,602 miglia orarie.

Da segnalare un guasto al motore Honda della vettura della AJ Foyt Enterprises affidata a Jack Hawksworth, che è stato costretto a parcheggiare lungo il tracciato quando mancava poco meno di un'ora alla bandiera a scacchi.

Dopo oltre una settimana di prove intense, ora squadre e piloti andranno a riposo fino a venerdì, giornata del tradizionale Carb Day.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Evento Indy 500
Sub-evento Lunedì, secondo turno di prove libere
Circuito Indianapolis Motor Speedway
Piloti Josef Newgarden
Team Dale Coyne Racing
Articolo di tipo Prove libere