Indy 500: Castroneves svetta nel turno pomeridiano del Day 1

condivisioni
commenti
Indy 500: Castroneves svetta nel turno pomeridiano del Day 1
David Malsher
Di: David Malsher
Tradotto da: Matteo Nugnes
16 mag 2018, 08:47

Helio Castroneves è stato il più veloce nella sessione pomeridiana della prima giornata di prove libere della Indy 500, anche se il suo riferimento è stato più lento rispetto a quello realizzato in mattinata dal compagno Pagenaud.

Sage Karam, Dreyer & Reinbold Racing Chevrolet
Oriol Servia, Scuderia Corsa con RLL Honda
Jack Harvey, Meyer Shank Racing con SPM Honda
Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Scott Dixon, Chip Ganassi Racing Honda

Il pilota della Penske, che da quest'anno non è più impegnato a tempo pieno in Indycar e non vince ad Indianapolis dal 2009, ha girato in 40"0597, alla media di 224,665 miglia orarie, battendo di solo 0,14 miglia orarie di media Ed Carpenter. In terza posizione c'è poi il primo dei piloti motorizzati Chevrolet, che è Jay Howard con la monoposto della Schmidt Peterson.

Tuttavia, Pagenaud era riuscito ad infrangere il muro dei 40 secondi nella sessione del mattino, quando era riuscito a raggiungere la media di 225,787 miglia orarie. Nel pomeriggio invece c'è andato molto più cauto, chiudendo 14esimo.

Nei minuti conclusivi, quando le squadre hanno iniziato a lavorare sfruttando le scie, Scott Dixon è riuscito a portare in quarta posizione la sua Dallara-Honda della Ganassi Racing, scavalcando Marco Andretti, che è il primo delle vetture della Andretti Autosport, ma anche l'ultimo ad aver infranto la barriera delle 224 miglia orarie di media.

Sage Karam ha ottenuto il settimo tempo, precedendo Charlie Kimball, con Gabby Chaves e Zach Veach a completare la top 10.

Per ora sono attardati il campione in carica Josef Newgarden ed il vincitore della gara di sabato scorso Will Power, che hanno chiuso rispettivamente in 15esima e 19esima posizione, facendo segnare i loro tempi migliori nel turno inaugurale.

Se l'è presa abbastanza con calma anche Danica Patrick, accreditata della 20esima prestazione con la monoposto della Ed Carpenter Racing. Buono invece il primo impatto di Zachary Claman De Melo, capace di superare subito la Rookie Orientation, ma anche di staccare il 31esimo tempo, mettendosi alle spalle i due compagni della Dale Coyne Racing, Conor Daly e Pippa Mann.

Per quanto riguarda le prestazioni ottenute senza un "traino", il migliore è stato Carpenter, che senza scia ha toccato le 221,512 miglia orarie, precedendo Kimball e JR Hildebrand.

Driver, Team-Engine, Best Speed, Total Laps

1 Simon Pagenaud, Penske-Chevrolet, 225.787mph, 87
2 Helio Castroneves, Penske-Chevrolet, 224.665, 67
3 Ed Carpenter, Carpenter-Chevrolet, 224.523, 65
4 Jay Howard, Schmidt Peterson-Honda, 224.518, 69
5 Scott Dixon, Ganassi-Honda, 224.353, 51
6 Marco Andretti, Andretti-Herta-Honda, 224.217, 57
7 Sage Karam, Dreyer & Reinbold-Chevrolet, 223.998, 106
8 Charlie Kimball, Carlin-Chevrolet, 223.921, 46
9 Gabby Chaves, Harding-Chevrolet, 223.640, 42
10 Zach Veach, Andretti-Honda, 223.551, 68
11 Ryan Hunter-Reay, Andretti-Honda 223.488, 97
12 Spencer Pigot, Carpenter-Chevrolet, 223.398, 75
13 James Davison, Foyt-Byrd-Hollinger-Belardi-Chevrolet, 223.346, 21
14 Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan-Honda, 223.305, 67
15 Josef Newgarden, Penske-Chevrolet, 223.229, 60
16 Robert Wickens, Schmidt Peterson-Honda, 223.133, 52
17 Sebastien Bourdais, Coyne-Vasser-Sullivan-Honda, 222.960, 51
18 Ed Jones, Ganassi-Honda, 222.848, 66
19 Will Power, Penske-Chevrolet, 222.839, 83
20 Danica Patrick, Andretti-Honda, 222.728, 91
21 Carlos Munoz, Andretti-Honda, 222.701, 74
22 Oriol Servia, Scuderia Corsa-RLLR-Honda, 222.697, 17
23 Stefan Wilson, Andretti-Honda, 222.524, 36
24 Alexander Rossi, Andretti-Honda, 222.471, 93
25 JR Hildebrand, Dreyer & Reinbold-Chevrolet, 222.256, 56
26 James Hinchliffe, Schmidt Peterson-Honda, 221.900, 64
27 Graham Rahal, Rahal Letterman Lanigan-Honda, 221.671 75
28 Jack Harvey, Shank-Schmidt Peterson-Honda, 221.500, 107
29 Tony Kanaan, Foyt-Chevrolet, 221.412, 12
30 Max Chilton, Carlin-Chevrolet, 221.311, 61
31 Zachary Claman De Melo, Coyne-Honda, 221.089, 16
32 Kyle Kaiser, Juncos-Chevrolet, 220.707, 45
33 Jay Howard, Schmidt Peterson-Honda #5, 219.648, 61
34 Conor Daly, Coyne-Honda, 215.926, 9
35 Pippa Mann, Coyne-Honda, 214.731, 19

Prossimo articolo IndyCar
Indy 500, Libere 1: tripletta Penske, ma Sato è il più rapido senza scie

Previous article

Indy 500, Libere 1: tripletta Penske, ma Sato è il più rapido senza scie

Prossimo Articolo

Indy 500, Day 2: Andretti rompe il muro delle 227 miglia orarie

Indy 500, Day 2: Andretti rompe il muro delle 227 miglia orarie
Carica commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Evento Indy 500
Location Indianapolis Motor Speedway
Autore David Malsher
Tipo di articolo Prove libere