Coyne: "Siamo in trattativa con Luca Filippi"

Il patron del team ha confermato l'interesse per l'italiano anche se nella lista dei papabili figurano altri piloti come Gabby Chaves.

Nella scorsa stagione Luca Filippi ha ben impressionato al volante della monoposto del team di Ed Carpenter riuscendo a cogliere, come miglior risultato, un secondo posto a Toronto alle spalle del compagno di team Josef Newgarden.

Le performance del pilota italiano non sono passate inosservate agli occhi di Dale Coyne che, intervistato da Motorsport.com, ha confermato l'interesse per Filippi: "Luca è un ottimo pilota e mi ha impressionato sin dal suo esordio in IndyCar nel 2013. Stiamo discutendo seriamente e credo possa essere una scelta adeguata per il team". 

Filippi, nel 2015, ha corso esclusivamente sui tracciati permanenti e sui circuiti cittadini evitando gli ovali. Questa scelta non sembra impensierire Coyne: "Questo era l'accordo che Luca aveva con Ed Carpenter. Luca ha già guidato in un ovale, se non ricordo male Iowa, e mi è sembrato entusiasta all'idea di tornare a correrci".

Il team di Dale Coyne ha annunciato a dicembre l'ingaggio di Conor Daly, ma manca ancora il nome del secondo pilota: "Ci sono sei pretendenti per il secondo sedile. Alcuni sono piloti con esperienza in IndyCar ed altri no. Alcuni hanno già corso per noi in passato. Il nostro programma è di scendere in pista con entrambe le vetture per i test della prossima settimana a Phoenix, ma non so ancora se sarà raggiunto un accordo per la seconda monoposto per quella data".

Oltre alle trattative con Filippi, Coyne ha confermato l'interesse anche per Gabby Chaves, pilota che ha perso il sedile nel team Andretti-BHA, mentre ha escluso l'interesse per Carlos Huertas: "Confermo che Carlos non è nella lista. Vogliamo un pilota che possa guidare a tempo pieno la vettura ed adattarsi alla varietà di circuiti che presenta l'IndyCar. Cerchiamo un pilota che abbia qualcosa da dimostrare a questo livello e su ogni tipo di tracciato".

Coyne, infine, ha elogiato Tristan Vautier escludendone l'ingaggio per problemi di budget: "Tristan mi ha molto impressionato lo scorso anno e sono andato a vederlo correre a Daytona. Purtroppo non posso ingaggiarlo, ci serve un pilota che porti una parte del budget. Abbiamo lavorato con Tristan su questo aspetto, purtroppo non siamo riusciti a trovare uno sponsor".  

Intervista di David Malsher

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Luca Filippi
Team Dale Coyne Racing
Articolo di tipo Intervista