Alonso: "Altre gare IndyCar? Sarebbero utili per la 500 Miglia"

L'asturiano è libero da impegni in questo periodo e non vuole perdere tempo in vista dell'assalto alla Triple Crown, dunque apre le porte ad eventuali test extra e allenamenti prendendo parte ad eventi della serie.

Alonso: "Altre gare IndyCar? Sarebbero utili per la 500 Miglia"

Fernando Alonso potrebbe correre anche altre gare della IndyCar Series per allenarsi in vista della 500 Miglia di Indianapolis, alla quale prenderà parte con la Arrow McLaren SP.

L'annuncio che lo spagnolo tenterà per la terza volta di centrare la "Triple Crown" è giunto ieri, ma prima di calarsi nell'abitacolo della monoposto #66 motorizzata Chevrolet, "Nando" vorrebbe sfruttare le occasioni che gli si presenterebbero per prepararsi al meglio.

"E' una cosa della quale avevo parlato anche quando ero in trattativa con la Andretti Autosport – ha detto l'asturiano - Anche con la Arrow McLaren SP è un discorso aperto. Qualcuno ha detto che potrebbero esserci delle occasioni più avanti, ma penso che la cosa migliore sarebbe correre qualche gara di IndyCar prima della 500 Miglia. Mi servirebbero per fare esperienza e prepararmi meglio, dato che quest'anno non faccio Formula 1 e WEC. L'ultima gara per me è stata la Dakar, che è completamente l'opposto di questa come stile!"

Leggi anche:

“Può essere che corra un evento, o comunque faccia dei test, anche se non siamo su un ovale va bene, mi aiuterebbe ugualmente. Ne parleremo e decideremo, non dipende da me al 100%. Comunque, più tempo passo a correre, al simulatore o a provare, meglio è. Vorrei essere attivo in questo periodo prima della 500 Miglia, dato che la macchina richiede una preparazione tra assetti e gestione che non posso tralasciare per poi avere problemi. In squadra abbiamo gente come Sam Schmidt, Zak Brown e Gil De Ferran che hanno esperienza e sanno cosa serve per essere pronti, quindi sono aperto a tutto".

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
1/13

Foto di: Geoffrey M. Miller / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
2/13

Foto di: Geoffrey M. Miller / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet, il team prepara l'auto di scorta dopo l'incidente
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet, il team prepara l'auto di scorta dopo l'incidente
3/13

Foto di: Geoffrey M. Miller / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
4/13

Foto di: Scott R LePage / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
5/13

Foto di: Geoffrey M. Miller / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
6/13

Foto di: Geoffrey M. Miller / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
7/13

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

Fernando Alonso, Zak Brown, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, Zak Brown, McLaren Racing Chevrolet
8/13

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
9/13

Foto di: Scott R LePage / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
10/13

Foto di: Scott R LePage / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
11/13

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
12/13

Foto di: Scott R LePage / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
Fernando Alonso, McLaren Racing Chevrolet
13/13

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

 

condivisioni
commenti
Alonso torna alla Indy 500 con la Arrow McLaren SP

Articolo precedente

Alonso torna alla Indy 500 con la Arrow McLaren SP

Prossimo Articolo

Pigot alla Indy 500 con RLL e il nuovo team Citrone/Buhl Autosport

Pigot alla Indy 500 con RLL e il nuovo team Citrone/Buhl Autosport
Carica commenti