Alex Palou premiato per la conquista del titolo IndyCar

Il pilota spagnolo, vera sorpresa della stagione 2021 della IndyCar, è stato premiato per la conquista del titolo nel corso di una manifestazione tenutasi presso l’Indianapolis Motor Speedway Museum.

Alex Palou premiato per la conquista del titolo IndyCar

La sorpresa della stagione 2021 della IndyCar è stata senza dubbio Alex Palou. Il pilota spagnolo è riuscito a conquistare il titolo imponendosi nell’ultimo, decisivo, appuntamento di Long Beach concluso in quarta posizione.

L’emozione per l’impresa è stata enorme. Subito dopo aver tagliato il traguardo, Alex si è lasciato andare davanti alle TV dedicando la vittoria a tutti coloro che hanno reso possibile questo successo: “Che stagione. Questo team è fantastico! Sono estremamente orgoglioso di fare parte del Chip Ganassi Racing. Voglio ringraziare la squadra, la mia famiglia, il mio managment. Voglio ringraziare tutti per l’opportunità che mi è stata data. Adesso voglio fare il bis!”.

Anche Chip Ganassi, subito dopo la conquista del titolo, ha sottolineato il grande lavoro svolto da Palou quest'anno.

"Per alcuni anni non siamo riusciti a vincere con la vettura #10. Penso ai successi ottenuti in passato da Dario Franchitti e Dan Wheldon. Purtroppo per una ragione o per l'altra, non abbiamo trovato quella giusta combinazione per alcuni anni".

Ganassi ha anche riconosciuto l'importanza dell'anno trascorso da Palou in Super Formula, al termine del quale ha conquistato il titolo di Rookie of the Year.

"Penso che abbia portato quel tipo di mentalità giapponese alla squadra ed è stata una boccata d'aria fresca. Essendo un team motorizzato Honda, ed essendo legato a loro da molti anni, ha portato una certa forza d'animo tipica di quella parte del mondo".

"Credo sia seguito da un buon managment. Siamo stati avvicinati da un amico della nostra squadra e da un suo amico, un tizio di nome Roger Yasukawa che ci ha detto: 'Dovete dare un'occhiata a questo ragazzo'. È così che è iniziato tutto".

Ad una settimana di distanza dalla conquista del titolo, Palou, insieme al team Chip Ganassi Racing, è stato premiato per la conquista del titolo in occasione di un evento tenutosi presso l’Indianapolis Motor Speedway Museum.

Campione Alex Palou, Chip Ganassi Racing Honda

Campione Alex Palou, Chip Ganassi Racing Honda

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

Per Alex la consacrazione negli Stati Uniti è arrivata al termine di un percorso molto complesso tra le formule propedeutiche. Palou, infatti, ha sempre fatto vedere di avere un talento cristallino nelle categorie minori, ma non è mai riuscito a trovare l’opportunità per brillare.

Il contributo della Monaco Increase Managment e del suo fondatore, Salvatore Gandolfo, si è rivelato fondamentale nell'aiutare Alex a reindirizzare la sua carriera dall'Europa al Giappone per poi a sostenerlo in tutte le fasi della sua avventura americana.

Per questo, quando ha alzato la Astor Cup alla fine dell'ultima prova del campionato a Long Beach, Alex ha espresso la sua gratitudine per quanto fatto dal suo managment, e quando Gandolfo lo ha chiamato per dirgli: “Congratulazioni, hai vinto il titolo!”, il 24enne catalano ha risposto: 'No, non io. L'abbiamo vinto insieme”.

condivisioni
commenti
IndyCar: Pagenaud passa al Meyer Shank Racing nel 2022
Articolo precedente

IndyCar: Pagenaud passa al Meyer Shank Racing nel 2022

Prossimo Articolo

IndyCar: Harvey approda alla Rahal Letterman Lanigan nel 2022

IndyCar: Harvey approda alla Rahal Letterman Lanigan nel 2022
Carica commenti