Lamborghini subito veloci in GTD nei "Roar Test"

Le Huracàn si sono preparate al meglio per la 24 Ore di Daytona, staccando dei tempi molto interessanti

Il 2016, anno in cui Automobili Lamborghini festeggia il centenario della nascita del suo fondatore Ferruccio, inizia con un avvenimento storico: la prima partecipazione assoluta della Casa di Sant'Agata Bolognese alla 24 Ore di Daytona, la classica gara di durata sul celebre circuito della Florida in calendario dal 28 al 31 gennaio.

Già nel weekend dell’8-10 gennaio, i quattro team privati supportati da Lamborghini Squadra Corse hanno potuto testare le prestazioni delle Huracàn GTD (Gran Turismo Daytona, l’equivalente della GT3 europea) durante i “Roar Test”, le prove collettive che precedono la gara, cogliendo subito eccellenti risultati con i migliori crono della classe GTD nelle varie sessioni di prove.

Nella Practice 3 il pilota ufficiale Lamborghini Fabio Babini (#28, Konrad Motorsport) ha fatto segnare il miglior crono di classe GTD con 1’48”553 davanti alla Huracàn GTD #16 del team Change, seconda di categoria con il tempo di 1’48”559. In Practice 4 sempre Babini ha abbassato il suo record a 1’48”309, segnando ancora una volta il best lap in GTD, mentre in Practice 5 è stato il pilota factory Mirko Bortolotti con la Huracàn #48 del team Paul Miller Motorsport a stampare il miglior tempo della categoria con 1’48”230. La vettura #48 della Paul Miller Motorsport ha peraltro siglato il secondo miglior tempo assoluto di classe GTD di tutto il “Roar Test”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Evento Daytona, test di gennaio
Sub-evento Domenica, seconda sessione
Circuito Daytona International Speedway
Team Konrad Motorsport , Change Racing , Paul Miller Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag TEST, daytona, daytona 24, daytona 500, lamborghini