Daytona, 12° Ora: ESM conquista il comando

Pipo Derani è riuscito a prendere il comando delle operazioni precedendo Pruett e Pagenaud

Numerosi colpi di scena si sono verificati allo scoccare della dodicesima ora di gara. La Mazda numero 55 ha accusato dei problemi tecnici che hanno costretto Tristan Nunez ad abbandonare a bordo pista la vettura con un principio di incendio.

Al giro numero 334 la Action Express Corvette DP numero 5 di Scott Pruett è riuscita a mantenere alle proprie spalle la vettura gemella del Wayne Taylor Racing condotta da Angelelli, mentre in terza posizione è salito Simon Pagenaud

Nella lotta per la leadership è entrato Pipo Derani. Grazie ad una grande rimonta è riuscito a portare la ESM Ligier-Honda numero 2 in seconda posizione avendo la meglio sia Pagenaud che Angelelli.

La quattordicesima full-course caution della gara, causata da un testacoda di Thomas Gruber, ha avvantaggiato decisamente Derani. Alla ripartenza, infatti, ha continuato nella sua implacabile rimonta conquistando il comando delle operazioni, mentre Pruett, Pagenaud e Angelelli hanno tentato un vano inseguimento.

La Porsche 911 di Nick Tandy ha iniziato la dodicesima ora al comando precedendo la Corvette numero 4 di Tommy Milner e la Ferrari di Risi Competizione con Davide Rigon al volante.

L'incredibile debacle Lamborghini ha consentito a Matteo Cressoni, al volante della Ferrari 458, di portarsi al comando seguito dalla Porsche dell'Alex Job Racing condotta da Alex Ribeiras, mentre ha conquistato la terza posizione Jorg Bergmeister seguito da Matt Bell al volante dell'Audi R8 del Stevenson Motorsports. La leadership di Cressoni, tuttavia, è durata poco. Sia Ribeiras che Bergmesister, infatti, grazie ad una rimonata furiosa sono riusciti a sopravanzare il pilota Ferrari.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Evento Daytona 24
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Daytona International Speedway
Piloti Scott Pruett , Simon Pagenaud , Pipo Derani
Articolo di tipo Gara
Tag daytona, gara