Scott Pruett ha deciso: si ritira dalle corse dopo la 24 Ore di Daytona!

Scott Pruett ha annunciato che si ritirerà dalle corse subito dopo la 24 Ore di Daytona di fine mese, una gara che ha già vinto per ben cinque volte.

Scott Pruett ha deciso: si ritira dalle corse dopo la 24 Ore di Daytona!
#01 Chip Ganassi Ford/Riley: Scott Pruett, Joey Hand, Charlie Kimball, Sage Karam
Scott Pruett
Podio P : vincitori assoluti #01 Chip Ganassi Racing Ford/Riley: Scott Pruett, Joey Hand
Scott Pruett, 3GT Racing
#15 3GT Racing Lexus RCF GT3: Jack Hawksworth, Scott Pruett, Austin Cindric
Steve Millen, Johnny O'Connell, John Morton, Cunningham Racing Nissan 300ZX, Paul Gentilozzi, Scott Pruett, Butch Leitzinger, Steve Millen, Cunningham Racing Nissan 300ZX

Questa stagione segna il 50esimo anno di attività nelle corse di Pruett, visto che la sua carriera è iniziata nel 1968, quando ha corso per la prima volta in kart all'età di otto anni.

Pruett detiene il record di 60 vittorie nelle gare sportcar americane, tra le quali appunto spiccano cinque vittorie alla 24 Ore di Daytona. Inoltre è stato cinque volte campione della Grand-Am (2004, 2006, 2008, 2010 e 2012) e due volte nell'IMSA (1986 e 1988).

"Ho incontrato molte persone meravigliose e ho vissuto esperienze straordinarie per tutta la mia carriera" ha detto Pruett. "Sono grato per tutti i traguardi che ho raggiunto e a tutte le persone che mi hanno aiutato a riuscirci".

"Alla fine, Dio mi ha benedetto con una grande carriera e una famiglia meravigliosa. Sono felice quindi di poter iniziare a pensare al prossimo capitolo della mia vita. Potrei rallentare un po', ma non troppo, perché non vorrei arrugginire".

Pruett, che dividerà la Lexus RC F della 3GT Racing con Dominik Farnbacher, Jack Hawksworth e David Heienmeier Hansson alla 24 Ore di Daytona, ha dichiarato: "Daytona è un circuito magico per me e lo adoro. Ho sempre detto che la 24 Ore è come il Super Bowl degli sport motoristici, perché arrivano i piloti migliori da ogni parte del mondo per correrla".

"Quale modo migliore poteva esserci per dire addio allo sport che amo?".

In carriera Pruett ha ottenuto anche un successo di classe alla 24 Ore di Le Mans, ma ha corso pure in Indycar, con uno score di due vittorie, cinque pole e 15 piazzamenti a podio. Il fiore all'occhiello però forse è il premio di Rookie of the Year alla 500 Miglia di Indianapolis nel 1989.

Anche nella Trans-Am ha lasciato un segno importante, conquistando tre titoli e la vittoria di alcune 24 Ore. Non bisogna dimenticare poi che può vantare anche una pole position nella NASCAR e che è stato diverse volte tra i protagonisti della Race of Champions.

condivisioni
commenti
Alonso sfrutterà Daytona per prendere una decisione su Le Mans
Articolo precedente

Alonso sfrutterà Daytona per prendere una decisione su Le Mans

Prossimo Articolo

Test Daytona, Giorno 2: Nasr e Cadillac sugli scudi nella sessione notturna

Test Daytona, Giorno 2: Nasr e Cadillac sugli scudi nella sessione notturna
Carica commenti