Petit Le Mans: pole per Pla, Westbrook, Bleekemolen e Alon

condivisioni
commenti
Petit Le Mans: pole per Pla, Westbrook, Bleekemolen e Alon
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
01 ott 2016, 07:40

Il pilota del Michael Shank Racing domina nella categoria prototype mentre nella PC è Alon il più veloce. La Ford GT di Wesbrook si impone in GTLM davanti a Garcia mentre Bleekemolen vola in GTD e rifila 4 decimi a McMurry.

GTP polesitter #33 Riley Motorsports SRT Viper GT3-R: Ben Keating, Jeroen Bleekemolen, Marc Miller
GTD polesitter Jeroen Bleekemolen, Riley Motorsports
Jeroen Bleekemolen, Riley Motorsports
Polesitter #60 Michael Shank Racing with Curb/Agajanian Ligier JS P2 Honda: John Pew, Oswaldo Negri
#60 Michael Shank Racing with Curb/Agajanian Ligier JS P2 Honda: John Pew, Oswaldo Negri Jr., Olivie
#67 Ford Performance Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon
#67 Ford Performance Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon

Nella categoria Prototype nessuna sorpresa con Olivier Pla che sul tracciato di Road Atlanta ha regalato la pole al Michael Shank Racing con il crono di 1'13''061 rifilando 459 millesimi a Tristan Nunez, secondo al volante della Mazda #55.

Terzo crono per il leader del campionato Dane Cameron, mentre la seconda Mazda affidata a Tom Long ha colto il quarto riferimento cronometrico. Christian Fittipaldi è stato autore del quinto tempo precedendo Ryan Dalziel (VisitFlorida.com Corvette DP), Johannes van Overbeek (ESM Ligier-Honda), Katherine Legge (DeltaWing) e Ricky Taylor (Wayne Taylor Racing Corvette DP).

Nella Prototype Challenge si è assistito ad una lotta intensa per la conquista del miglior tempo che ha visto trionfare Robert Alon. Il pilota del PR1/Mathiasen Motorsports ha avuto la meglio su Alex Popow per appena 59 millesimi, mentre Johnny Mowlem del BAR1 Motorsports ha fatto segnare il terzo crono con 8 centesimi di ritardo.

Quarto riferimento cronometrico per Kenton Koch, mentre Stefano Coletti, dopo aver fatto segnare il miglior tempo nelle prove del venerdì, ha concluso con il quinto crono in ritardo di 4 decimi dalla migliore prestazione.

Nella categoria GTLM pole per la Ford di Richard Westbrook abile a precedere Antonio Garcia, mentre Toni Vilander è stato costretto alle spalle della Corvette per appena un millesimo di secondo. Joey Hand ha colto il quarto riferimento cronometrico riuscendo a precedere Daniel Serra, mentre John Edwards ha portato la prima BMW in sesta piazza.

In GTD il miglior tempo è stato fatto segnare Jeroen Bleekemolen autore del crono di 1'21''305 ed abile a rifilare 4 decimi a Matt McMurry. Mario Farnbacher ha ottenuto il terzo riferimento precedendo Christina Nielsen mentre il quinto e sesto crono è stato fatto segnare dalle Audi dello Stevenson Motorsport con Lawson Aschenbach davanti a Robin Liddel.

 

 

 

Prossimo articolo IMSA