Petit Le Mans: Pew, Negri e Pla centrano il successo a Road Atlanta

Il Michael Shank Racing si impone in una gara combattuta e ricca di colpi di scena che regala il titolo a Cameron e Curran. In GTLM grande successo per il Risi Competizione con Fisichella, Vilander e Calado. Titolo GTD per Balzan.

Il Michael Shank Racing ha colto un fantastico successo nella Petit Le Mans mentre grazie al quarto posto conclusivo Dane Cameron ed Eric Curran si sono laureati campioni al volante della Corvette DP del team Action Express Racing.

Oliver Pla ha condotto al successo la vettura #60 precedendo sul traguardo per poco più di 3 secondi Pipo Derani al volante della vettura del Tequila Patron ESM ed ha regalato così al Michael Shank Racing il secondo successo stagionale, mentre per Derani, Scott Sharp e Johannes van Overbeek si è trattato ad ogni modo di un risultato soddisfacente dopo essere stati coinvolti in contatti con Cameron e Ricky Tailor.

Miller, Spencer Pigot e Tom Long avrebbero meritato di cogliere il terzo gradino del podio, ma un problema tecnico alla loro Mazda, finita in fiamme, ha privato il trio di un risultato che sarebbe stato meritato. Hanno così approfittato dei guai degli altri Jordan Taylor, Ricky Taylor e Max Angelelli.

In classe GTLM grande successo per Fisichella, Vilander e James Calado al volante della Ferrari 488 del Risi Competizione. L'equipaggio è stato veloce, aggressivo e non ha mai commesso un errore. Un mix che poteva portare solamente ad un risultato, la vittoria.

Quando mancavano otto minuti al termine Fisichella poteva infatti godere di un vantaggio di quindici secondi sulla Ford GT con al volante Dirk Muller. Dell'equipaggio al volante della vettura americana è da lodare la prestazione fornita da Sebastien Bourdais, mentre meno incisivio è stato lo stint di Joey Hand.

Terzo gradino del podio per l'equipaggio al volante della Corvette C7.R con Oliver Gavin e Tommy Milner neo campioni di categoria. Dopo aver colto il successo a Daytona e Sebring si chiude un anno magico per i due.

Antonio Garcia, Jan Magnussen e Mike Rockenfeller hanno chiuso ai piedi del podio nonostante dei problemi tecnici patiti nelle prime fasi di gara, ma il risultato è stato certamente agevolato dal ritiro della BMW di Bill Auberlen, Dirk Werner ed Augusto Farfus e dal principio di incendio che ha visto protagonista la Ferrari 488 della Scuderia Corsa.

Il team si è pero consolato con il successo in campionato di Alessandro Balzan e Christina Nielsen ed il terzo posto finale. Il successo è andato all'equipaggio della Dodge Viper del Riley Motorsports con Jeroen Bleekemolen, Marc Miller e Ben Keating bravi a precedere la Porsche 911 di Jorg Bergmeister, Matt McMurry e Patrick Lindsey.

Nella Prototype Challenge, infine, successo per Tom Kimber-Smith, Robert Alon e Jose Gutierrez davanti all'equipaggio del Performance Tech Motorsport composto da James French, Kyle Marcelli e Kenton Koch, mentre il terzo gradino del podio è stato conquistato da Misha Goikhberg, Chris Miller e Stephen Simpson. La categoria è stata conquistata da Renger Van der Zande e Alex Popow.

A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Evento Road Atlanta
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Road Atlanta
Piloti Giancarlo Fisichella , Olivier Pla , John Pew
Team Michael Shank Racing
Articolo di tipo Gara