GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
63 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
119 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
13 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
11 Ore
:
55 Minuti
:
30 Secondi
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
14 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Evento in corso . . .
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
19 giorni

Lamborghini guarda con attenzione all'accordo tra ACO e IMSA

condivisioni
commenti
Lamborghini guarda con attenzione all'accordo tra ACO e IMSA
Di:
Tradotto da: Marco Di Marco
1 feb 2020, 17:51

La Casa di Sant'Agata Bolognese si è espressa con favore in merito all'accordo regolamentare sottoscritto tra ACO e IMSA e aspetta di conoscere i dettagli per prendere una decisione sugli impegni sportivi futuri.

I responsabili della Lamborghini stanno monitorando lo sviluppo delle regole comuni tra il FIA World Endurance Championship e l'IMSA WeatherTech SportsCar Championship, definendolo una “eccitante opportunità” per questo sport.

Durante il weekend della 24 Ore di Daytona gli organizzatori dell'IMSA e di Le Mans hanno annunciato una nuova visione che vedrà le nuove vetture LMDh dell'IMSA per il 2022 idonee a gareggiare contro le hypercar nel WEC, con l'obiettivo di avere un unico regolamento comune di alto livello fissato entro il 2025.

A seguito della notizia, il responsabile del settore Motorsport di Lamborghini, Giorgio Sanna, ha dichiarato a Motorsport.com che il timing di questa unione potrebbe coincidere con l'espansione dell'attività agonistica del marchio italiano al di là degli attuali impegni GT3/GTD in Europa e in America e della serie monomarca Super Trofeo.

Guidata dall'ex capo del team Ferrari F1, Stefano Domenicali, la Lamborghini ha registrato vendite record nel 2019 con un aumento del 43% delle consegne ai clienti e vendendo 2.139 Huracan. Le analoghe versioni da corsa sono costruite sulla stessa linea di produzione a Santa'Agata Bolognese.

“Chiaramente, il nuovo DPi (LMDh) è una piattaforma interessante, così come la classe hypercar per il WEC”, ha detto Sanna. “Questa è una delle categorie che stiamo guardando con interesse per un possibile impegno futuro, ma ad oggi non è deciso nulla, è solo una valutazione che continueremo a fare”.

“La piattaforma IMSA è molto strategica per noi perché il Nord America è il nostro mercato principale. Poter vincere per tre anni consecutivi a Daytona (nella classe GTD), e la crescita registrata con il Super Trofeo, per noi è un ottimo strumento di marketing. Queste affermazioni promuovono il nostro brand e il lato sportivo del marchio nel mercato più importante che abbiamo a livello mondiale”.

Quando gli è stato chiesto se pensa che l’unione delle due categorie sia una buona idea, Sanna ha risposto: “Sì, assolutamente. Questa è una cosa che tutti hanno chiesto con forza negli ultimi anni. Avere la piattaforma più forte possibile nel mondo dell'endurance è fondamentale per avere questo tipo di sinergia”.

“Siamo molto contenti dal nostro punto di vista, ma anche dal punto di vista dei fan. Per noi è fondamentale avere una piattaforma automobilistica globale che possa correre in tutto il mondo perché siamo un player globale”.

Con l’unificazione di regolamenti tra IMSA e Le Mans ci sarebbe la possibilità per molti brand della serie americana di correre nel WEC ed alla 24 Ore francese.

“Le Mans è il sogno di molti produttori, di molte squadre, di molti piloti”, ha detto Sanna. “Dobbiamo mantenere le nostre passioni e crescere passo dopo passo. Siamo sempre alla ricerca di nuove opportunità, ma non possiamo dimenticare che la Squadra Corse è nata appena sei anni fa e siamo molto giovani”.

A Daytona c'era anche il responsabile tecnico della Lamborghini, Maurizio Reggiani. È responsabile di tutto l'hardware stradale e da corsa, è membro del consiglio di amministrazione dell'azienda ed è stato visto entrare in riunione con il presidente dell'IMSA John Doonan sabato mattina - insieme ad altri funzionari Lamborghini di alto livello.

Al Salone dell'Automobile di Francoforte, Lamborghini ha presentato la Sian, una hypercar a propulsione ibrida di cui ne verranno costruiti solo 63. Durante le Finali Mondiali del 2019, in ottobre, la Squadra Corse ha mostrato il video di una nuova hypercar 12 cilindri da pista che debutterà nel 2020 con un motore V12 da 6,5 litri e una potenza di 830 CV.

“Facciamo supercar e siamo costruttori di hypercar", ha detto Reggiani a Motorsport.com. "Per me è importante capire quali siano le condizioni al contorno del nuovo regolamento tecnico. In base a questo prenderemo una decisione”.

“Lasciatemi dire che siamo seduti sulla riva del fiume, in attesa di vedere cosa c'è nell'acqua, di decidere se vogliamo pescare... o se è solo acqua. Solo dopo Sebring (dove è previsto un ulteriore annuncio sulle regole) potremo fare la nostra dichiarazione”.

Reggiani ha detto che la piattaforma GT3 - con il marchio GT Daytona in IMSA - "ha davvero aperto le porte ai produttori europei per gareggiare negli Stati Uniti", e vuole che questo modello si ripeta in futuro nella classe superiore.

“Questo è stato un enorme successo, e penso che quello che vogliono fare con il nuovo DPi sia esattamente lo stesso”, ha detto. “I produttori non investono nello sport motoristico per un solo paese e l'accordo tra IMSA e ACO è una soluzione molto intelligente. Sappiamo che i costi possono crescere, quindi è importante controllarli da un punto di vista politico e attenersi davvero alle proprie regole”.

Alla domanda sulle potenzialità di vedere Lamborghini in gara per la classe di vertice a Le Mans, Reggiani ha risposto: "Penso che questo sia la parte più affascinante della proposta dell’IMSA e dall'ACO. Con la stessa vettura si possono disputare le gare più iconiche del mondo e ogni costruttore, se decide di fare un investimento, può capitalizzarlo sia in America che in Europa. Penso che questo sia davvero il più grande cambiamento nel campo del Motorsport”.

Video correlati

Prossimo Articolo
Lutto in casa Andretti: il cancro si è portato via John

Articolo precedente

Lutto in casa Andretti: il cancro si è portato via John

Prossimo Articolo

Kristensen Grand Marshal per il weekend di Sebring di WEC e IMSA

Kristensen Grand Marshal per il weekend di Sebring di WEC e IMSA
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie IMSA
Autore Charles Bradley