L'Extreme Speed Motorsports trionfa alla 12 Ore di Sebring

In una gara condizionata dal maltempo, ed interrota nella fasi inziali per oltre due ore, Pipo Derani ha colto il successo approfittando dell'ultimo restart a 20 minuti dal termine. In GTD strepitoso successo per la Ferrari 488 GTE di Balzan.

Pipo Derani ha consegnato all'Extreme Speed Motorsports la vittoria della 12 Ore di Sebring, la seconda consecutiva dopo il trionfo alla 24 Ore di Dayotona, riuscendo a trionfare grazie ad un sorpasso effettuato ai danni delle Corvette della Action Express nei minuti finali.

Derani si è trovato in quarta posizione all'ultimo restart ed è stato abile a sopravanzare l'ORECA Nissan di Nicolas Lapierre per poi mettere nel mirino le due Corvette DP dell'Action Express che avevano dettato il passo nel corso della gara e conquistare la seconda vittoria stagionale nell'IMSA SportsCar Championship.

Il pilota dell'Extreme Speed Motorsports è giunto al traguardo con un margine di 2''9 sulla vettura numero 31 di Dane Cameron e di 3''9 sulla Corvette di Albuquerque. Il rammarico in casa Action Express è enorme dato che le vetture hanno condotto le operazioni per buona parte della gara.

Il meteo ha influenzato pesantemente questa edizione della 12 Ore di Sebring, costringendo gli organizzatori, al termine della seconda ora, ad esporre la bandiera rossa per la presenza di fulmini nelle immediate vicinanze del tracciato ed interrompere per oltre due ore la corsa.

Derani è stato abile ad approfittare delle circostanze che si sono verificate nel finale di gara. Quando mancavano 25 minuti al termine è stata dichiarata la caution a seguito dell'incidente che ha visto protagonista David Hinton. Al restart, con soli 15 minuti al termine, Derani ha superato Lapierre in curva 1 per poi mettersi in coda alla Corvette numero 5 e superare Albuquerque in curva 7 e prendere il comando al giro successivo dopo aver sopravanzato Cameron.

Sfortunata la gara del Michael Shank Racing con Pew, Negri e Pla impegnati a risalire sino alla quinta posizione dopo aver perso un giro per poi essere costretti al ritiro, quando alla guida vi era Pla, per un problema alla sospensione posteriore.

Entusiasmante la lotta per la vittoria nella classe PC con Colin Braun che ha portato al trionfo il CORE autosport tagliando il traguardo con 1''2 di vantaggio sulla Oreca Chevrolet di Tom Kimber-Smith dopo aver duellato nel corso delle 12 ore di gara.

In classe GTLM secondo successo consecutivo per la Corvette C7.R numero 4 di Tommy Milner, Oliver Gavin e Marcel Fassler autori di una gara superba conclusa con soli 3 secondi di margine sulla BMW M6 di Dirk Werner, Bruno SpenglerBill Auberlen. Terza posizione per la Porsche numero 912 di Bamber, Makowiecki e Christensen, giunti al traguardo con 14 secondi di vantaggio sulla Ferrari 488 GTE del Risi Competizione di Fisichella, Rigon e Vilander.

La gioia per la Ferrari è giunta dalla categoria GTD con la vittoria di classe colta da Jeff Segal, Alessandro BalzanChristina Nielsen. Il Turner Motorsport ha cercato in ogni modo di portare la propria BMW M6 davanti alla vettura di Maranello, ma Ashley Freiberg, Bret Curtis e Jens Klingman si sono dovuti accontentare della seconda posizione a due secondi di distacco dai vincitori.

Terzo gradino del podio per Andy Lally, Marco Seefried e John Potter al volante dell'Audi R8 LMS del Magnus Racing, mentre la Porsche dell'Alex Job Racing si è classificata in quarta posizione nonostante lo strepitoso stint mostrato da Mario Farnbacher.

 

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Evento Sebring
Sub-evento Sabato, la gara
Circuito Sebring International Raceway
Piloti Nicolas Lapierre , Duncan Cameron , Pipo Derani
Team ESM Racing , Action Express Racing
Articolo di tipo Gara