Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
IMSA 24h di Daytona

IMSA | Porsche spinge perché ci siano più LMDh clienti in pista

Porsche ha espresso la speranza che i suoi rivali LMDh seguano il suo esempio e mettano a disposizione vetture clienti per il World Endurance Championship e l'IMSA SportsCar Championship.

#10 Wayne Taylor Racing Acura ARX-06: Ricky Taylor, Filipe Albuquerque, Louis Deletraz, Brendon Hartley, #6 Team Penske Porsche 963: Mathieu Jaminet, Nick Tandy, Dane Cameron

Thomas Laudenbach, responsabile di Porsche Motorsport, ritiene che la fornitura di prototipi LMDh a team privati da parte di più costruttori sia essenziale per la salute a lungo termine del WEC e dell'IMSA.

Finora, Porsche è l'unico dei quattro marchi che hanno costruito macchine LMDh per il primo anno della categoria a mettere la propria vettura a disposizione dei team indipendenti.

Sono stati venduti quattro esemplari della nuova 963 LMDh ibrida, che vedremo in azione nelle due serie già nella stagione 2023.

"Quando abbiamo preso la decisione di costruire un prototipo LMDh, era chiaro che avremmo avuto un programma per i clienti, che fa parte del DNA di Porsche Motorsport - ha dichiarato Laudenbach a Motorsport.com - Al momento siamo gli unici e spero che altri costruttori ci seguano.

"Sono fiducioso che sarà così almeno per uno di loro, il che sarebbe fantastico e costituirebbe un parametro per un buon futuro a lungo termine dei campionati. Ho lavorato abbastanza a lungo in questo settore per sapere che i costruttori vanno e vengono dalle serie e penso che sia un vero fattore di stabilizzazione se si hanno dei clienti".

Laudenbach ha delineato uno scenario in cui un Costruttore potrebbe ritirarsi da ufficiale, ma continuare a supportare i team indipendenti che utilizzano i suoi telai.

#02 Cadillac Chip Ganassi Racing Cadillac V-LMDh: Earl Bamber, Alex Lynn, Richard Westbrook, #25 BMW Team RLL BMW M Hybrid V8: Connor De Phillippi, Nick Yelloly, Sheldon van der Linde, Colton Herta

#02 Cadillac Chip Ganassi Racing Cadillac V-LMDh: Earl Bamber, Alex Lynn, Richard Westbrook, #25 BMW Team RLL BMW M Hybrid V8: Connor De Phillippi, Nick Yelloly, Sheldon van der Linde, Colton Herta

Photo by: Richard Dole / Motorsport Images

Nessuno degli altri tre marchi presenti sulla griglia di partenza della 24 Ore IMSA di Daytona - Acura, Cadillac e BMW - si è impegnato in programmi per i clienti e ognuno di loro ha dichiarato di essere indeciso se procedere o meno alla vendita di auto a privati in futuro.

Acura, che ha vinto Daytona con Michael Shank Racing, ha ammesso che il fornire la sua ARX-06 ai privati non è cosa che ancora è stata discussa a fondo.

David Salters, presidente di Honda Performance Development che gestisce i programmi di gara di Acura, ha dichiarato a Motorsport.com: "È troppo presto per dirlo e non ci abbiamo pensato troppo. Abbiamo un impegno completo con due meravigliosi team di lavoro, MSR e Wayne Taylor Racing, ma questa vettura lo richiede: è un'auto complicata".

"Al momento la mia opinione è che si tratti di un'auto ufficiale per ora, poi forse in futuro potrebbe passare alla versione per i clienti".

Acura non ha reso disponibili versioni per i clienti della sua ARX-05 DPi che ha corso nelle stagioni 2018-22, nonostante gli approcci dei team.

#60 Meyer Shank Racing w/ Curb Agajanian Acura ARX-06: Tom Blomqvist, Colin Braun, Helio Castroneves, Simon Pagenaud, #7 Team Penske Porsche 963: Matt Campbell, Felipe Nasr, Michael Christensen, #10 Wayne Taylor Racing Acura ARX-06: Ricky Taylor, Filipe Albuquerque, Louis Deletraz, Brendon Hartley

#60 Meyer Shank Racing w/ Curb Agajanian Acura ARX-06: Tom Blomqvist, Colin Braun, Helio Castroneves, Simon Pagenaud, #7 Team Penske Porsche 963: Matt Campbell, Felipe Nasr, Michael Christensen, #10 Wayne Taylor Racing Acura ARX-06: Ricky Taylor, Filipe Albuquerque, Louis Deletraz, Brendon Hartley

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

Intanto la Cadillac aveva venduto esemplari della sua DPi-V.R, ma che lo faccia anche con la V-LMDh è ancora tutto da vedere. Un portavoce ha spiegato che c'era una serie di fattori da considerare prima di decidere e tra questi c'è la fornitura di componenti e il programma di produzione del partner Dallara.

L'espansione del programma BMW con la M Hybrid V8 avverrà nel 2024, raddoppiando l'impegno IMSA aggiungendo quello WEC, il che potrebbe includere anche auto clienti, come ha spiegato Andreas Roos, capo di BMW M Motorspor.

"Forse per il 2024 potremo valutare meglio se i team clienti potrebbero partecipare all'IMSA o al WEC, ma al momento non c'è nulla di confermato. Di sicuro riceviamo parecchie richieste per la nostra vettura da parte di privati".

Lamborghini e Alpine, che faranno debuttare le LMDh nel 2024, hanno entrambe lasciato aperta la porta alla vendita di vetture.

Le quattro Porsche 963 dovrebbero essere consegnate ai clienti alla fine di aprile, il che, in teoria, consentirebbe a Jota e Proton di partecipare alla gara WEC di Spa del 29 aprile e a Proton e JDC-Miller correre in quella IMSA di Laguna Seca del 14 maggio.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Grosjean: "Vorrei che Le Mans non avesse concomitanze"
Prossimo Articolo Video WEC | Adamo: "Ferrari 499P ha il Lato B più interessante"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia