Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
18 Ore
:
18 Minuti
:
01 Secondi
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
SSP300 FP1 in
1 giorno
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

IMSA, Laguna Seca: doppietta per le Acura, la Ford vince in GTLM

condivisioni
commenti
IMSA, Laguna Seca: doppietta per le Acura, la Ford vince in GTLM
Di:
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
16 set 2019, 07:31

Le Acura ARX-05 di Dane Cameron/Juan Pablo Montoya e Ricky Taylor/Helio Castroneves hanno dominato il penultimo round dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship regalando al Team Penske la 90a vittoria su 200 gare disputate.

PROTOTIPI

Al via Ricky Taylor ha bloccato alla curva 2, ma è comunque rimasto in testa davanti a Juan Pablo Montoya, incalzato dalla Cadillac di Jordan Taylor (Wayne Taylor Racing). Jonathan Bomarito è salito quarto con la Mazda #55 scavalcando le Cadillac della Action Express Racing condotte da Filipe Albuquerque e Felipe Nasr. Tristan Nunez è invece scivolato con l'altra Mazda ottavo, alle spalle della Cadillac di Misha Goikhberg (JDC-Miller).

Bomarito ha cominciato ad attaccare Taylor, ma nel traffico dei doppiaggi GTD si è visto passare da Albuquerque al giro 9. Intanto le due Acura hanno allungato a +4" facendo gara a sé, seguite dalle Cadillac di WTR e AXR. Al giro 11 Nunez e Simon Trummer hanno superato Goikhberg salendo settimo ed ottavo rispettivamente.

Nasr si è fermato al 23° giro, Albuquerque - in difficoltà nel tenere la posizione dietro a J.Taylor - è rientrato al 25°. R.Taylor è rimasto a bordo della Acura #7, mentre Dane Cameron ha sostituito Montoya sulla #6. Bomarito è rimasto in scia ad Albuquerque, con Nunez che ha preferito rimanere fuori per fermarsi poi al 29° passaggio, lasciando il sesto posto a Nasr.

Al giro 42, Cameron ha superato il compagno R.Taylor approfittando del traffico, e J.Taylor si è riportato ad 1"5 da loro.

Albuquerque è stato il primo a fermarsi tra i prototipi per la seconda sosta al giro 54. R.Taylor ha ceduto il volante della #7 a Castroneves, rientrato dietro a Cameron, prima di toccarsi con la LMP2 #38 di Cameron Cassels e finire fuori pista. Questo comunque non ha impedito successivamente di superare la Cadillac della WTR condotta ora da Renger van der Zande, risalendo seconda a 10" da Cameron.

Nunez ancora una volta è stato l'ultimo a fermarsi e le Acura hanno ripreso il comando davanti alle Cadillac di WTR e AXR Cadillacs – con al volante Joao Barbosa e Pipo Derani – seguite dalle Mazda di Harry Tincknell e Oliver Jarvis. Derani ha sopravanzato Albuquerque al giro 75.

In casa AXR ci si è poi fermati per l'ulteriore sosta al giro 86 con 43' sul cronometro. Tincknell ha però avuto un problema con il selettore delle marce e il Team Joest ha dovuto sostituire il volante perdendo parecchio tempo.

Derani intanto ha provato l'attacco a Van der Zande senza successo, finendo fuori pista, mentre l'olandese si è riavvicinato a Castroneves, in grado comunque di riallungare. Qui Derani si è rifatto sotto a Renger soffiandogli il terzo posto alla curva 2 quando mancavano 10' alla fine.

Cameron è stato molto prudente fino alla fine nel traffico, tagliando il traguardo con 9"784 su Castroneves. Terzi Nasr/Derani, poi Van der Zande, Barbosa e Jarvis.

GT Le Mans

Il poleman Jesse Krohn ha tenuto il primo posto con la sua BMW M8 al via davanti alla Ford GT #66 di Dirk Muller e alla M8 di Tom Blomqvist, con Laurens Vanthoor quarto al volante della Porsche 911 RSR #912, seguito da Ryan Briscoe con la seconda Ford, dalla Porsche di Nick Tandy e dalle Corvette C7.R.

Al giro 13, Muller ha superato Krohn alla curva 2 approfittando di una miglior accelerazione rispetto alla M8. Le Corvette si sono fermate al giro 21 per la prima sosta, con Jan Magnussen per Antonio Garcia ed Oliver Gavin a cedere il sedile a Tommy Milner.

Testacoda per Briscoe con la Ford #67 all'ultima curva, prima di lasciare spazio a Richard Westbrook, con Muller che ha fatto lo stesso al giro 27 con Joey Hand.

Krohn è quindi tornato davanti fino al giro 36, poi è sceso per far salire John Edwards, rientrato quarto dietro alla BMW di Connor De Phillippi. Le Corvette C7.R si sono ritrovate al comando, divise dalla Ford di Hand. Le Porsche di Earl Bamber e Patrick Pilet erano invece sesta ed ottava, con in mezzo la Ford di Westbrook.

Hand ha cominciato a pressare Garcia al giro 50, Edwards ha passato la Corvette di Milner salendo quarto, poi le C7.R si sono fermate di nuovo ai box, con Hand a guidare la sua Ford davanti alle BMW e Westbrook quarto seguito dalle Porsche. Completata anche questa girandola di soste, le Corvette hanno ereditato i primi due posti con 6" di Garcia su Milner, rincorsi da Hand (13"), Edwards (31") e De Phillippi (34"). Lo spagnolo della #3 ha effettuato l'ultimo pit-stop a 43' dal termine.

Nelle ultime battute le Corvette di Garcia e Milner hanno dovuto fare i conti con le BMW di De Phillippi ed Edwards. Le C7.R hanno scavalcato la M8 #25 approfittando del traffico, mentre la Ford di Hand e Muller tagliava comodamente il traguardo davanti ad Edwards.

GT Daytona

Corey Lewis ha sfruttato al meglio la pole per tenere il primato con la Lamborghini della Paul Miller Racing, seguito dalla Ferrari 488 di Cooper MacNeil (Scuderia Corsa) che si è messo alle spalle la Acura NSX della Meyer Shank Racing con sopra Trent Hindman, prima che questi si riprendesse il secondo posto. Zacharie Robichon (Pfaff - Porsche 911 GT3 R) era quarto davanti alla BMW M6 di Robby Foley (Turner Motorsports), Matt Plumb (Compass Racing - McLaren 720S) e Christina Nielsen con la seconda Acura.

Hindman al giro 10 ha ingaggiato il duello con MacNeil e Robichon, mentre al giro 30 sono cominciate le soste, senza però che Lewis si fermasse fino al 40°. Qui il volante è andato a Bryan Sellers, rimasto in testa davanti a Toni Vilander sulla Ferrari, Scott Hargrove (Porsche), Bill Auberlen (BMW), Jeroen Bleekemolen (Mercedes), mentre le Acura hanno effettuato la sosta per ultime scivolando in fondo con Mario Farnbacher sulla #86, ad un giro di distacco.

Al 50° giro, Bleekemolen ha azzardato il sorpasso su Auberlen toccando la BMW e mandandola in testacoda; l'episodio è stato punito con un drive-through che ha fatto scivolare la Mercedes settima.

Dopo le seconde fermate ai box, Sellers ha continuato a viaggiare con 18" di margine su Vilander e 43" su Hargrove. In Top5 anche la Lamborghini di Andy Lally (Magnus Racing) e la Acura di Katherine Legge, poi Bleekemolen e Auberlen.

Lally è poi riuscito a passare in terza piazza nell'ultima mezz'ora mettendosi dietro Hargrove, mentre ad un minuto dalla fine Bleekemolen si è sbarazzato della Legge alla curva 2 conquistando il quinto posto.

Sellers ha trionfato con 30" su Vilander e Lally ha tenuto il terzo posto davanti ad Hargrove.

Cla Class Num Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco Pits
1 DPi 6 United States Dane Cameron
Colombia Juan Pablo Montoya
Acura DPi 121 2:41'11.681     4
2 DPi 7 United States Ricky Taylor
Brazil Helio Castroneves
Acura DPi 121 2:41'21.465 9.784 9.784 4
3 DPi 31 Brazil Felipe Nasr
Brazil Pipo Derani
Cadillac DPi 121 2:41'30.812 19.131 9.347 4
4 DPi 10 Netherlands Renger van der Zande
United States Jordan Taylor
Cadillac DPi 121 2:41'31.803 20.122 0.991 4
5 DPi 5 Portugal Joao Barbosa
Portugal Filipe Albuquerque
Cadillac DPi 121 2:41'35.224 23.543 3.421 4
6 DPi 77 United Kingdom Oliver Jarvis
United States Tristan Nunez
Mazda DPi 121 2:41'36.030 24.349 0.806 4
7 DPi 54 United States Jon Bennett
United States Colin Braun
Nissan DPi 120 2:42'17.105 1 Lap 1 Lap 4
8 DPi 85 Canada Mikhail Goikhberg
France Tristan Vautier
Cadillac DPi 119 2:41'19.797 2 Laps 1 Lap 4
9 DPi 84 Switzerland Simon Trummer
South Africa Stephen Simpson
Cadillac DPi 119 2:42'22.257 2 Laps 1'02.460 4
10 LMP2 52 United States Matt McMurry
Canada Dalton Kellett
ORECA LMP2 117 2:41'55.739 4 Laps 2 Laps 4
11 LMP2 38 Canada Cameron Cassels
United States Kyle Masson
ORECA LMP2 116 2:41'44.676 5 Laps 1 Lap 5
12 GTLM 66 United States Joey Hand
Germany Dirk Müller
Ford GT 114 2:41'43.678 7 Laps 2 Laps 3
13 GTLM 24 Finland Jesse Krohn
United States John Edwards
BMW M8 GTE 114 2:42'03.717 7 Laps 20.039 3
14 GTLM 3 Denmark Jan Magnussen
Spain Antonio García
Corvette C7.R 114 2:42'06.285 7 Laps 2.568 4
15 GTLM 4 United Kingdom Oliver Gavin
United States Tommy Milner
Corvette C7.R 114 2:42'12.479 7 Laps 6.194 4
16 GTLM 25 United States Connor de Phillippi
United Kingdom Tom Blomqvist
BMW M8 GTE 114 2:42'14.567 7 Laps 2.088 3
17 GTLM 67 Australia Ryan Briscoe
United Kingdom Richard Westbrook
Ford GT 114 2:42'23.609 7 Laps 9.042 4
18 GTLM 912 New Zealand Earl Bamber
Belgium Laurens Vanthoor
Porsche 911 RSR 113 2:41'15.722 8 Laps 1 Lap 3
19 GTLM 911 France Patrick Pilet
United Kingdom Nick Tandy
Porsche 911 RSR 113 2:41'31.137 8 Laps 15.415 3
20 GTD 48 United States Bryan Sellers
United States Corey Lewis
Lamborghini Huracan GT3 110 2:41'48.826 11 Laps 3 Laps 3
21 GTD 63 United States Cooper MacNeil
Finland Toni Vilander
Ferrari 488 GT3 110 2:42'20.250 11 Laps 31.424 3
22 GTD 44 United States John Potter
United States Andy Lally
Lamborghini Huracan GT3 109 2:41'13.424 12 Laps 1 Lap 3
23 GTD 9 Canada Scott Hargrove
Canada Zacharie Robichon
Porsche 911 GT3 R 109 2:41'15.231 12 Laps 1.807 3
24 GTD 33 United States Ben Keating
Netherlands Jeroen Bleekemolen
Mercedes-AMG GT3 109 2:41'39.897 12 Laps 24.666 4
25 GTD 57 United Kingdom Katherine Legge
Denmark Christina Nielsen
Acura NSX GT3 109 2:41'42.318 12 Laps 2.421 3
26 GTD 96 United States Bill Auberlen
United States Robby Foley
BMW M6 GT3 109 2:42'16.914 12 Laps 34.596 3
27 GTD 86 Germany Mario Farnbacher
United States Trent Hindman
Acura NSX GT3 108 2:41'12.214 13 Laps 1 Lap 4
28 GTD 14 United States Richard Heistand
United Kingdom Jack Hawksworth
Lexus RC F GT3 108 2:41'45.131 13 Laps 32.917 3
29 GTD 76 United States Paul Holton
United States Matt Plumb
McLaren 720S GT3 108 2:41'48.065 13 Laps 2.934 3
30 GTD 12 United States Frankie Montecalvo
United States Townsend Bell
Lexus RC F GT3 106 2:41'14.184 15 Laps 2 Laps 4
31 DPi 55 United States Jonathan Bomarito
United Kingdom Harry Tincknell
Mazda DPi 87 1:56'00.597 34 Laps 19 Laps 3
  GTD 73 United States Patrick Lindsey
United States Patrick Long
Porsche 911 GT3 R 0        
Prossimo Articolo
IMSA: A Laguna Seca è doppietta Acura con Taylor in pole

Articolo precedente

IMSA: A Laguna Seca è doppietta Acura con Taylor in pole

Prossimo Articolo

Fotogallery: la bella livrea Coca-Cola della Porsche nell'IMSA

Fotogallery: la bella livrea Coca-Cola della Porsche nell'IMSA
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie IMSA
Evento Laguna Seca
Autore David Malsher