Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
IMSA 24h di Daytona

Daytona | 18a Ora: Cadillac-Acura, che duello! Volano le Mercedes

Le V-LMDh di CGR sono in prima e terza posizione, divise dall'arrembante ARX-06 di MSR che prova a rimontare. Problemi per la Cadillac-AXR e la Porsche #6, ora indietrissimo. In LMP2 ok APR su TDS e AF, in LMP3 SCM torna prima, tra le GTD comandano le Mercedes seguite da Aston, Corvette e Lexus. Lamborghini quarta.

#01 Cadillac Racing Cadillac V-LMDh: Sebastien Bourdais, Renger van der Zande, Scott Dixon

Entriamo nell'ultimo quarto di gara alla 24h di Daytona, dove i protagonisti dell'IMSA SportsCar Championship hanno portato a termine anche la 18a ora ocn le prime luci dell'alba che cominciano ad illuminare il tracciato della Florida.

Seppur la corsa non abbia avuto grosse interruzioni (incredibile!) dall'ultimo aggiornamento che vi avevamo fornito, i colpi di scena non sono mancati. Il primo è giunto all'inizio della 16a ora quando Pipo Derani è dovuto tornare ai box della AXR, dove i meccanici hanno sostituito il cambio della sua Cadillac #31.

Poco dopo ecco rientrare anche la Porsche #6 per operazioni nella parte posteriore che hanno fatto perdere all'unica 963 in corsa per un buon piazzamento tra le LMDh tempo preziosissimo, cosa che ha rifatto anche la #7 alla 17a ora.

Per il resto, si registrano alcune infrazioni commesse ai box che hanno causato 10" di penalità alla Oreca #52 e un Drive Through per la BMW #96 e la Acura NSX #93, mentre un guaio al motore della Oreca #18 l'ha costretta ai box della Era Motorsport per lunghe riparazioni.

#31 Action Express Racing Cadillac V-LMDh Cadillac V- LMDh: Pipo Derani, Alexander Sims, Jack Aitken

#31 Action Express Racing Cadillac V-LMDh Cadillac V- LMDh: Pipo Derani, Alexander Sims, Jack Aitken

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In Classe GTP è bellissimo il duello tra le due Cadillac della Chip Ganassi Racing e la Acura della Meyer Shank Racing-Curb Agajanian. La V-LMDh #01 di Bourdais/Van Der Zande/Dixon è salita in vetta alla 16a ora seguita dalla gemella #02 di Bamber/Lynn/Westbrook, ma già nei 60' successivi la ARX-06 #60 di Blomqvist/Braun/Castroneves/Pagenaud è risalita al secondo posto, staccata di 30" dalla vetta dopo che Blomqvist si era portato anche a 12".

Quarta c'è la Acura #10 della Wayne Taylor Racing (Taylor/Albuquerque/Delétraz/Hartley) che ha un giro di ritardo dal leader, mentre due li ha accumulati la BMW #24 di Farfus/Wittmann/Eng/Herta che è in Top5.

Con il tempo perso ai box, sembrano tagliati fuori gli altri concorrenti della categoria. Sesta la Porsche #6 del Team Penske (Jaminet/Tandy/Cameron) con 3 giri di distacco, addirittura 17 sono quelli sul groppone della Cadillac #31 di Action Express Racing (Derani/Sims/Aitken) dopo la lunga sosta ai box.

In gara, ma lontanissime anche la Porsche #7 di Christensen/Nasr/Campbell e la BMW #25 di De Phillippi/Yelloly/Van Der Linde/Herta, ottava e nona GTP.

#04 Crowdstrike Racing by APR ORECA LMP2 07: George Kurtz, Ben Hanley, Matt McMurry, Esteban Gutierrez

#04 Crowdstrike Racing by APR ORECA LMP2 07: George Kurtz, Ben Hanley, Matt McMurry, Esteban Gutierrez

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

Tutto apertissimo in Classe LMP2 dove la Oreca #04 di Crowdstrike Racing by APR (Kurtz/Hanley/McMurry/Gutiérrez) rimane prima con dietro la #35 della TDS Racing (Heriau/Van Der Garde/Van Uitert/Pierson) e la #88 di AF Corse (Perrodo/Nielsen/Vaxivière/Canal), racchiuse nello spazio di 15".

Riprende il quarto posto la #52 di PR1 Mathiasen Motorsports (Keating/Quinn/Chatin/Lapierre) anche se con un giro di ritardo, incalzata dalla #51 di Rick Ware Racing (Lux/DeFrancesco/Fittipaldi/Cindric).

Sesto posto per la Oreca #55 di Proton Competition (Bruni/Pizzi/Allen/Poordad), mentre la #8 di Tower Motorsports (Farano/McLaughlin/Simpson/Newgarden) si è presa il settimo superano la #20 della High Class Racing (Marciello/Andersen/Jones/Fjordbach).

Problemi al motore hanno costretto la #18 di Era Motorsport (Rasmussen/Dalziel/Jarvis/Merriman) a rientrare ai box, dove tutt'ora è ferma per le operazioni dei meccanici. Ritirata da tempo la #11 della TDS Racing (Thomas/Veekay/Huffaker/Jensen).

#33 Sean Creech Motorsport Ligier JS P320: Lance Willsey, Joao Barbosa, Nico Pino, Danny Soufi

#33 Sean Creech Motorsport Ligier JS P320: Lance Willsey, Joao Barbosa, Nico Pino, Danny Soufi

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In Classe LMP3 c'è un nuovo cambio di leader: la Ligier #33 di Sean Creech Motorsport (Barbosa/Pino/Siegel/Willsey) ha superato la Duqueine #17 di AWA (Mantella/Boyd/Varrone/Merrill) guadagnando terreno, mentre in solitaria al terzo resta la Duqueine #87 di FastMD Racing (Kanamaru/Serravalle/Boulle/Vance), distante da chi la precede e segue.

Quarta troviamo la Ligier #38 di Performance Tech Motorsports (DeAngelis/Allen/Bloum/Shields) nonostante un testacoda alla chicane 'Bus Stop-Le Mans', sale in Top5 la Duqueine #13 di AWA (Fidani/Bell/Kranz/Kern) passando la #85 di JDC Miller Motorsports (Bechtolsheimer/Van Der Helm/Mars/Filippi) che ha rotto l'ala posteriore in un'uscita di pista.

Fuori le Ligier #74 di Riley (Robinson/Fraga/Burdon/Van Berlo), #43 di MRS GT-Racing (Alvarez/French/De Oliveira/Frost) e #36 di Andretti Autosport (Andretti/Chaves/Dickerson/Lindh).

#79 WeatherTech Racing Mercedes AMG GT3: Cooper MacNeil, Daniel Juncadella, Jules Gounon, Maro Engel

#79 WeatherTech Racing Mercedes AMG GT3: Cooper MacNeil, Daniel Juncadella, Jules Gounon, Maro Engel

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

In GTD PRO sempre bella la bagarre per il successo. La Mercedes #79 di WeatherTech Racing-Proton (Juncadella/Gounon/Engel/MacNeil) è inseguita dalla Corvette #3 (Garcia/Taylor/Milner) e dalla Lexus #14 di Vasser Sullivan (Hawksworth/Barnicoat/Conway).

Un problema alla sospensione ha spedito ai box e nelle retrovie la Aston Martin #23 della Heart Of Racing (Pittard/Gunn/Riberas), ora ottava, dunque quarta sale la Lamborghini #63 di Iron Lynx (Caldarelli/Bortolotti/Grosjean/Pepper) con un buon vantaggio sulla arrancante Porsche #9 di Pfaff Motorsports (Pilet/Vanthoor/Bachler) e sulla BMW #95 di Turner Motorsport (Spengler/Auberlen/Hull/Edwards).

Settima la Porsche #53 di MDK Motorsports (Kvamme/Estep/Magnussen/Hart), rimane invece nona dopo il rientro la Aston Martin #64 di TGM-TF Sport (Giovanis/H.Plumb/M.Plumb/Trinkler).

La gara ha invece perso già da qualche ora la Ferrari #62 di Risi Competizione (Pier Guidi/Calado/Serra/Rigon) per un guasto al fondo dovuto ad un contatto.

#93 Racers Edge Motorsports with WTR Acura NSX GT3: Ashton Harrison, Danny Formal, Kyle Marcelli, Ryan Briscoe, #57 Winward Racing Mercedes AMG GT3: Russell Ward, Philip Ellis, Lucas Auer, Indy Dontje, #3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Tommy Milner

#93 Racers Edge Motorsports with WTR Acura NSX GT3: Ashton Harrison, Danny Formal, Kyle Marcelli, Ryan Briscoe, #57 Winward Racing Mercedes AMG GT3: Russell Ward, Philip Ellis, Lucas Auer, Indy Dontje, #3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Tommy Milner

Photo by: Richard Dole / Motorsport Images

In Classe GTD scambio di posizioni davanti tra la Mercedes #57 di Winward Racing (Morad/Ellis/Dontje/Ward) e la Aston Martin #27 di Heart Of Racing (DeAngelis/Sorensen/James/Turner), prima e seconda con alle spalle la Vantage #44 di Magnus Racing (Lally/Potter/Pumpelly/Thiim).

Problemi per la Mercedes-AMG #32 del Team Korthoff Motorsports (Grenier/Skeen/Koch/Goetz), spinta nel paddock dai meccanici, dunque la Top5 è per la Acura NSX #93 della Racers Edge Motorsports (Harrison/Formal/Marcelli/Briscoe) e la McLaren #70 di Inception Racing (Millroy/Iribe/Schandorff/Kirchhofer).

Sesta e più staccata la Lexus #12 di Vasser Sullivan (Telitz/Montecalvo/Kirkwood/Thompson) dietro alla quale troviamo la Acura #66 di Gradient Racing (Miller/Farnbacher/Legge/Monk), la BMW #1 di Paul Miller Racing (Sellers/Snow/Lewis/Martin) e la Lamborghini #78 di US Racetronics (Mapelli/Hites/Spinelli/Goikhberg), cje che assieme alla Ferrari #21 di AF Corse (Mann/Molina/Pérez Companc/Castellacci) completano la Top10 di categoria.

Dietro alla 296, sempre alle prese con un BoP negativo che la rallenta non poco, restano la Porsche #16 di Wright Motorsports (Hardwick/Heylen/Robichon/Olsen), la Lamborghini #19 di Iron Lynx (Schiavoni/Giammaria/Perera/Ineichen) ed ora la seconda Porsche di Wright (#77) che Estre/Hindman/Root/Brynjolfsson hanno messo davanti alla Ferrari #023 di Triarsi Competizione (Rovera/Triarsi/Bertolini/Scardina).

Fuori la Ferrari #47 di Cetilar Racing-AF Corse (Lacorte/Fuoco/Sernagiotto/Balzan), la Mercedes #75 di Sun Energy 1 (Schiller/Stolz/Jefferies/Habul) per la rottura del radiatore, la Lamborghini #42 di NTE Sport (Megennis/Conwright/Li/Deledda) causa guasto alla coppa dell'olio e la Porsche #92 di Kellymoss-Riley (Brule/Udell/Davis/Bleekemolen).

IMSA - 24h di Daytona: Live Timing

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Daytona | 15a Ora: spunta la Porsche, fuori la Ferrari-Risi
Prossimo Articolo Daytona | 20a Ora: Cadillac in controllo, Corvette prima GTD PRO

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia