Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP3 in
16 Ore
:
33 Minuti
:
04 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
FP3 in
10 Ore
:
28 Minuti
:
04 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
62 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Alonso vince la battaglia con Nasr sotto il diluvio e conquista la 24 Ore di Daytona!

condivisioni
commenti
Alonso vince la battaglia con Nasr sotto il diluvio e conquista la 24 Ore di Daytona!
Di:
27 gen 2019, 19:53

Una pioggia battente ha costretto gli organizzatori a fermare le operazioni quando mancavano due ore al termine. Alonso è stato superbo in condizioni di bagnato ed ha conquistato il successo al secondo tentativo.

#7 Acura Team Penske Acura DPi: Ricky Taylor, Helio Castroneves, Alexander Rossi
#31 Action Express Racing Cadillac DPi: Felipe Nasr, Eric Curran, Pipo Derani
#7 Acura Team Penske Acura DPi: Ricky Taylor, Helio Castroneves, Alexander Rossi
#31 Action Express Racing Cadillac DPi: Felipe Nasr, Eric Curran, Pipo Derani
#10 Wayne Taylor Racing Cadillac DPi: Renger Van Der Zande, Jordan Taylor, Fernando Alonso, Kamui Kobayashi
#10 Wayne Taylor Racing Cadillac DPi: Renger Van Der Zande, Jordan Taylor, Fernando Alonso, Kamui Kobayashi
#10 Wayne Taylor Racing Cadillac DPi: Renger Van Der Zande, Jordan Taylor, Fernando Alonso, Kamui Kobayashi
Pre gara, #6 Acura Team Penske Acura DPi, DPi: Juan Pablo Montoya, Dane Cameron, Simon Pagenaud, #7 Acura Team Penske Acura DPi, DPi: Helio Castroneves, Ricky Taylor, Alexander Rossi
AMR IMSA Response Vehicle
#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley, Dillon Machavern, Jens Klingmann
#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley, Dillon Machavern, Jens Klingmann
#912 Porsche GT Team Porsche 911 RSR, GTLM: Mathieu Jaminet, Earl Bamber, Laurens Vanthoor
#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley, Dillon Machavern, Jens Klingmann
#96 Turner Motorsport BMW M6 GT3, GTD: Bill Auberlen, Robby Foley, Dillon Machavern, Jens Klingmann

Al suo secondo tentativo Fernando Alonso è riuscito a conquistare il successo alla 24 Ore di Daytona al volante della Cadillac #10 DPi-V.R insieme ai suoi compagni di team Renger van der Zande, Kamui Kobayashi e Jordan Taylor.

L’equipaggio ha beneficiato delle pessime condizioni meteo che si sono abbattute sul tracciato della Florida e che hanno spinto gli organizzatori ad interrompere per la seconda volta la gara quando al termine mancavano solamente due ore.

Dopo molto tempo di inattività si è finalmente deciso di non riprendere le operazioni vista le condizioni proibitive.

Poco prima dell’esposizione della bandiera rossa Alonso era riuscito a prendere il comando con un sorpasso ai danni di Felipe Nasr protagonista di un lungo in curva 1.

Questo è stato il momento decisivo della gara. Nasr, Pipo Derani ed Eric Curran si sono così dovuti accontentare del secondo posto, mentre il podio è stato completato dalla Acura #7 di Helio Castroneves, Ricky Taylor ed Alexander Rossi. L’equipaggio del team Penske deve rimproverarsi la mancanza di velocità sotto la pioggia che ha gli ha fatto perdere la sfida con le Cadillac.

Leggi anche:

La prima interruzione con bandiera rossa è arrivata quando mancavano più di sette ore al termine ed è durata per oltre 90 minuti. Alla ripartenza, però, sono state numerose le caution chiamate a seguito dei numerosi incidenti verificatisi in pista dovuti alle precarie condizioni di aderenza.

Dal momento della riprese delle operazioni la gara è diventata una sfida tra la WTR, la Cadillac #31 e le due Acura del team Penske, ma la #6 è uscita di scena allo scoccare della ventesima ora a causa di un guasto alla pompa dell’olio.

Questo inconveniente ha consentito alla Nissan DPi del CORE autosport di salire in quarta posizione con l’equipaggio composto da Jon Bennett, Romain Dumas, Loic Duval e Colin Braun anche se con 4 giri di ritardo dal leader.

Quinta piazza per la Cadillac #85 del JDC-Miller Motorsport affidata a Rubens Barrichello, MIsha Goikhberg, Tristan Vautier e Devlin DeFrancesco, mentre la sesta è stata conquistata dalla Oreca #18 del DragonSpeed di Gonzalez, Maldonado, Saavedra e Cullen.

Saavedra ha rischiato di vanificare gli sforzi del team quando è andato a picchiare duramente a muro poco prima della bandiera rossa, ma è stato bravo a riportare la macchina ai box e tornare in pista davanti alla Oreca del Performance Tech anche grazie ai quattro giri di vantaggio.

Delusione per l’equipaggio dell’Acura #6 che ha concluso in ottava posizione e con 17 giri di ritardo dovuti ai guai meccanici patiti, mentre i vincitori del 2018, Barbosa, Albuquerque e Fittipaldi, hanno chiuso alle loro spalle in nona piazza con venti giri di ritardo.

Daytona da dimenticare per le due Mazda RT24-Ps afflitte entrambe da problemi di affidabilità già ad un terzo di gara.

La #77 che Oliver Jarvis aveva portato in pole ha accusato un guasto al motore, mentre la #55 ha dapprima perso tre giri per una perdita di carburante per poi abbandonare definitivamente la gara a seguito di un incidente con una vettura GT avvenuto alle prime ore del mattino.

Nella classe GT Le Mans la vittoria è andata in maniera inattesa alla BMW M8 GTE #25 dell’equipaggio composto da Connor De Phillippi, Philipp Eng, Colton Herta ed Augusto Farfus.

Sei delle nove vetture di classe si trovavano nello stesso giro del leader quando le due vetture di testa sono entrare in collisione tra loro in curva 1 alla ripartenza. Makowiecki ha colpito il retrotreno della Ford di Joey Hand ed ha così messo fine ai sogni di gloria di entrambi gli equipaggi.

Dopo questo colpo di scena è salita al comando la Ferrari del Risi Competizione, ma James Calado è stato rapidamente superato da Augusto Farfus poco prima dell’esposizione della bandiera rossa. Caldo, Pier Guidi, Molina e Rigon hanno dovuto masticare amaro e si sono dovuti accontentare del secondo posto.

Un pistop effettuato poco prima della seconda bandiera rossa è costato caro alla Ford #67 ed ha costretto Westbrook, Dixon e Briscoe al terzo gradino del podio, mentre la quarta piazza è stata conquistata dalla Porsche #912 di Bamber, Jaminet e Laurens Vanthoor.

Sfortunata la Daytona di Alex Zanardi. Il pilota emiliano ha dapprima sofferto un problema alla colonna dello sterzo danneggiatasi in occasione di un pit effettuato al sabato pomeriggio e successivamente il compagno di team Jesse Krohn ha rimediato una foratura che l’ha costretto ad un rientro a rilento nel garage.

Il Grasser Racing è riuscito a ripetere il successo di 12 mesi fa nella classse GTD grazie a Ineichen, Bortolotti, Engelhart e Bruekers bravi ad emergere al top al volante della Huracan GT3.

L’Audi R8 LMS #29 del Land Motorsport è riuscita a conquistare il secondo posto nonostante numerosi testacoda in condizioni di pioggia battente, mentre il podio è stato completato dalla Lexus RC F GT3 #12 dell’AIM Vasser Sullivan.

Luca Stolz ha gettato al vento una vittoria ormai certa a seguito di un testacoda che ha fatto retrocedere la Mercedes #33 del Riley Motorsports in settima posizione.

Cla   Class Num Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Pits Punti
1   DPi 10 Spain Fernando Alonso
Japan Kamui Kobayashi
United States Jordan Taylor
Netherlands Renger van der Zande
Cadillac DPi 593         3  
2   DPi 31 Brazil Pipo Derani
United States Eric Curran
Brazil Felipe Nasr
Cadillac DPi 593 13.458       4  
3   DPi 7 United States Alexander Rossi
Brazil Helio Castroneves
United States Ricky Taylor
Acura DPi 593 13.964       3  
4   DPi 54 France Loïc Duval
France Romain Dumas
United States Jon Bennett
United States Colin Braun
Nissan DPi 589 4 laps       4  
5   DPi 85 Brazil Rubens Barrichello
Canada Mikhail Goikhberg
France Tristan Vautier
Canada Devlin DeFrancesco
Cadillac DPi 586 7 laps       3  
6   LMP2 18 Venezuela Pastor Maldonado
Mexico Roberto Gonzalez
Colombia Sebastian Saavedra
Ireland Ryan Cullen
ORECA LMP2 582 11 laps       5  
7   LMP2 38 United States Kris Wright
United States Kyle Masson
Canada Cameron Cassels
Robert Masson
ORECA LMP2 578 15 laps       4  
8   DPi 6 Colombia Juan Pablo Montoya
France Simon Pagenaud
United States Dane Cameron
Acura DPi 576 17 laps       3  
9   DPi 5 Brazil Christian Fittipaldi
Portugal Filipe Albuquerque
Portugal Joao Barbosa
Cadillac DPi 573 20 laps       4  
10   GTLM 25 United States Connor de Phillippi
Brazil Augusto Farfus
Austria Philipp Eng
United States Colton Herta
BMW M8 GTE 571 22 laps       2  
11   GTLM 62 United Kingdom James Calado
Italy Davide Rigon
Italy Alessandro Pier Guidi
Spain Miguel Molina
Ferrari 488 GTE 571 22 laps       2  
12   GTLM 67 Australia Ryan Briscoe
New Zealand Scott Dixon
United Kingdom Richard Westbrook
Ford GT 571 22 laps       2  
13   GTLM 912 New Zealand Earl Bamber
Belgium Laurens Vanthoor
France Mathieu Jaminet
Porsche 911 RSR 570 23 laps       3  
14   GTLM 911 United Kingdom Nick Tandy
France Patrick Pilet
France Frédéric Makowiecki
Porsche 911 RSR 569 24 laps       3  
15   LMP2 81 France Nicolas Lapierre
Sweden Henrik Hedman
United Kingdom Ben Hanley
Australia James Allen
ORECA LMP2 567 26 laps       2  
16   GTLM 3 Denmark Jan Magnussen
Spain Antonio García
Germany Mike Rockenfeller
Corvette C7.R 563 30 laps       3  
17   GTD 11 Switzerland Rolf Ineichen
Italy Mirko Bortolotti
Netherlands Rik Breukers
Germany Christian Engelhart
Lamborghini Huracan GT3 561 32 laps       3  
18   GTD 29 Canada Daniel Morad
Belgium Dries Vanthoor
Germany Christopher Mies
Switzerland Richard Feller
Audi R8 LMS GT3 561 32 laps       4  
19   GTD 12 United States Townsend Bell
United States Jeff Segal
United States Frankie Montecalvo
United States Aaron Telitz
Lexus RC F GT3 561 32 laps       2  
20   GTD 88 United Kingdom Ian James
Belgium Frédéric Vervisch
South Africa Kelvin van der Linde
Canada Roman Angelis
Audi R8 LMS GT3 561 32 laps       1  
21   GTD 86 United States A.J. Allmendinger
United States Justin Marks
Germany Mario Farnbacher
United States Trent Hindman
Acura NSX GT3 561 32 laps       2  
22   GTD 14 United States Austin Cindric
United Kingdom Jack Hawksworth
Richard Heistand
New Zealand Nick Cassidy
Lexus RC F GT3 560 33 laps       3  
23   GTD 33 Netherlands Jeroen Bleekemolen
United States Ben Keating
Germany Luca Stolz
Felipe Fraga
Mercedes-AMG GT3 560 33 laps       3  
24   GTD 73 United States Patrick Long
United States Patrick Lindsey
United States Nick Boulle
Australia Matt Campbell
Porsche 911 GT3 R 560 33 laps       3  
25   GTD 13 Italy Andrea Bertolini
Brazil Victor Franzoni
Chico Longo
Marcos Gomes
Ferrari 488 GT3 560 33 laps       3  
26   GTD 96 United States Bill Auberlen
Germany Jens Klingmann
United States Robby Foley
United States Dillon Machavern
BMW M6 GT3 560 33 laps       1  
27   GTD 44 United States Andy Lally
Italy Marco Mapelli
United States Spencer Pumpelly
United States John Potter
Lamborghini Huracan GT3 559 34 laps       2  
28   GTLM 66 France Sébastien Bourdais
United States Joey Hand
Germany Dirk Müller
Ford GT 559 34 laps       3  
29   GTLM 4 Switzerland Marcel Fässler
United Kingdom Oliver Gavin
United States Tommy Milner
Corvette C7.R 555 38 laps       3  
30   DPi 50 United States Kyle Kaiser
Austria Rene Binder
United States William Owen
Agustin Canapino
Cadillac DPi 555 38 laps       3  
31   GTD 19 Germany Markus Winkelhock
United States Andrew Davis
United States Will Hardeman
Spain Alex Riberas
Audi R8 LMS GT3 555 38 laps       3  
32   GTLM 24 United States John Edwards
Finland Jesse Krohn
Australia Chaz Mostert
Italy Alex Zanardi
BMW M8 GTE 553 40 laps       1  
33   GTD 57 Switzerland Simona De Silvestro
United Kingdom Katherine Legge
Denmark Christina Nielsen
Brazil Ana Beatriz
Acura NSX GT3 550 43 laps       2  
34   GTD 63 Finland Toni Vilander
Germany Dominik Farnbacher
United States Cooper MacNeil
Jeff Westphal
Ferrari 488 GT3 547 46 laps       3  
35   GTD 8 United Kingdom Ryan Dalziel
United States Parker Chase
Argentina Ezequiel Perez Companc
Germany Christopher Haase
Audi R8 LMS GT3 547 46 laps       4  
36   GTD 540 Germany Marco Seefried
United States Tim Pappas
Germany Dirk Werner
Italy Matteo Cairoli
Porsche 911 GT3 R 545 48 laps       3  
37   LMP2 52 United States Matt McMurry
United States Mark Kvamme
France Enzo Guibbert
France Gabriel Aubry
ORECA LMP2 512 81 laps       4  
38   GTD 48 United States Corey Lewis
United States Bryan Sellers
Italy Andrea Caldarelli
United States Ryan Hardwick
Lamborghini Huracan GT3 491 102 laps          
39   GTD 9 Canada Scott Hargrove
Lars Kern
Norway Dennis Olsen
Canada Zacharie Robichon
Porsche 911 GT3 R 470 123 laps          
40   GTD 46 Italy Fabio Babini
Italy Emanuele Busnelli
United Kingdom Taylor Proto
Italy Giacomo Altoè
Lamborghini Huracan GT3 470 123 laps          
41   GTD 47 United States Don Yount
Serbia Milos Pavlovic
Steve Dunn
Sweden Linus Lundqvist
Lamborghini Huracan GT3 442 151 laps       2  
42   DPi 55 United Kingdom Harry Tincknell
France Olivier Pla
United States Jonathan Bomarito
Mazda DPi 440 153 laps          
43   GTD 71 Germany Fabian Schiller
Austria Dominik Baumann
Germany Maximilian Buhk
JC Perez
Mercedes-AMG GT3 431 162 laps          
44   GTD 51 Portugal Pedro Lamy
Canada Paul Dalla Lana
Austria Mathias Lauda
Brazil Daniel Serra
Ferrari 488 GT3 349 244 laps          
45   DPi 84 Switzerland Simon Trummer
Colombia Juan Piedrahita
United States Chris Miller
South Africa Stephen Simpson
Cadillac DPi 225 368 laps          
46   DPi 77 United Kingdom Oliver Jarvis
Germany Timo Bernhard
Germany René Rast
United States Tristan Nunez
Mazda DPi 220 373 laps          
47   GTD 99 Austria Klaus Bachler
Germany Sven Muller
Germany Alfred Renauer
Juergen Haering
Steffen Goerig
Porsche 911 GT3 R 47 546 laps  
Prossimo Articolo
24 Ore di Daytona, 20° ora: la Acura #6 attardata da problemi tecnici, e la pioggia continua a cadere

Articolo precedente

24 Ore di Daytona, 20° ora: la Acura #6 attardata da problemi tecnici, e la pioggia continua a cadere

Prossimo Articolo

Fotogallery: gli scatti più belli dell'incredibile 24 Ore di Daytona 2019

Fotogallery: gli scatti più belli dell'incredibile 24 Ore di Daytona 2019
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie IMSA
Evento 24 Ore di Daytona
Sotto-evento Gara
Piloti Fernando Alonso Acquista adesso
Team Wayne Taylor Racing
Autore Jamie Klein