Tajima scende sotto i 10 minuti alla Pikes Peak!

Nuovo record per la leggenda giapponese che ha centrato la sesta vittoria consecutiva

Passano gli anni e ad ogni edizione arriva qualche nuovo sfidante a provare ad insidiare la sua leadership, ma alla fine il re della Pikes Peak è sempre lui: Nobuhiro "Monster" Tajima. Il pilota giapponese è riuscito a centrare il suo sesto successo consecutivo alla spettacolare corsa in salita che si disputa come da tradizione in Colorado, su un percorso molto insidioso e misto, cioè con una prima parte su asfalto, seguita da un tratto di sterrato, ed ha festeggiato in anticipo il suo 60esimo compleanno. Al volante della sua Suzuki SX4 Monster Sport Hill Climb Special 2011 è infatti riuscito per la prima volta nella storia ad ad abbattere il muro dei dieci minuti in 9'51"278, crono con cui ha abbattuto di circa 10" il vecchio primato che aveva realizzato nel 2007. Va detto però che quest'anno il tratto asfaltato era leggermente più lungo rispetto al passato e questo può aver favorito il tempone della leggenda della Pikes Peak. Per la vittoria comunque non c'è stata storia, visto che il secondo classificato Rhys Millen si è visto rifilare la bellezza di 18" con la sua Hyundai Genesis PM850. Da segnalare però anche l'ottimo esordio della Dacia Duster "No Limit", subito terza ed in grado di scendere sotto il muro degli 11' con Jean Phillippe Dayraut. Da segnalare, infine, tra le moto, la bella vittoria della Ducati, con Carlin Dunne che ha condotto al successo la Multistrada nella classe oltre 1200 cc.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SALITE
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1