Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

GTWC | 1-2 BMW, trionfo di esperienza e futuro: "Inimmaginabile"

A Monza il successo è della M4 GT3 di Wittmann/Eng/Yelloly davanti ai ragazzi emergenti del programma junior, Hesse/Verhagen/Harper, in un bel mix che per il futuro può far ben sperare la Casa tedesca, convinta di avere un pacchetto vincente tra le mani con Rowe Racing.

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly

Foto di: SRO

Il trionfo della Rowe Racing nel primo evento di Endurance Cup del GT World Challenge Europe ha regalato anche una splendida doppietta a BMW Motorsport.

A Monza, nella 3h andata in scena davanti al folto pubblico accorso non solo per vedere da vicino Valentino Rossi, ma anche per ammirare grandi campioni del mondo delle GT3 e nuovi virgulti, i portacolori della Casa bavarese hanno appunto soddisfatto entrambe le situazioni.

La BMW #98 guidata dagli ottimi ed esperti Philipp Eng, Marco Wittmann e Nick Yelloly è partita alla grande dalla Pole Position conquistata in Qualifica conducendo per tutti i 180' di gara senza incappare in problemi, errori e penalità.

Dall'altro lato dei box, davvero grande la prova dei giovanissimi Max Hesse, Neil Verhagen e Dan Harper, ragazzi cresciuti nel programma Junior BMW con brillanti risultati segnati anche lungo il Nordschleife ed oggi impegnati sulla M4 GT3 #998 che hanno portato dal 4° posto in griglia al 2° sul traguardo.

Questo anche beneficiando delle disavventure incorse alle BMW di WRT, con la #46 ritirata e la #32 che ha lasciato la piazza d'onore nel finale per una foratura, scendendo sesta.

Ma va pure detto che nessuno dei due equipaggi Rowe ha commesso la minima sbavatura di guida o strategica (a parte un leggero 'lungo' di Wittmann in curva 1, ma innocuo) aprendo così la stagione 2023 con un 1-2 che fa ben sperare in vista del futuro nella serie di SRO Motorsports Group, dove il bel mix di esperienza e gioventù potrebbe giovare un bel po' a BMW.

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly

Photo by: SRO

"Incredibile, inimmaginabile, non c'è niente di meglio! - ha detto raggiante Hans-Peter Naundorf, team principal della Rowe Racing - È grandioso ottenere una doppietta del genere in un circuito con così tanta tradizione. Non avremmo mai osato sognare una cosa del genere e ancora non riesco a crederci".

"Ottenere la Pole Position e poi fare una gara del genere rende tutti i membri del team incredibilmente felici. È la ricompensa per tutto il duro lavoro svolto nelle ultime settimane. Tutti i membri della squadra hanno fatto un lavoro fantastico, con meno errori degli avversari. È stato incredibilmente piacevole. Per ora ci godremo semplicemente questo risultato e lo festeggeremo".

Contentissimo anche Andreas Roos, responsabile di BMW M Motorsport: "È stata una domenica di gara super, e non credo che ci aspettassimo di ottenere un risultato così importante in questo fine settimana. Sono felice per la Rowe Racing che ha conquistato la doppietta, e molto contento per il trio vincente composto da Philipp, Marco e Nick, ma anche per Max, Dan e Neil, che si sono classificati secondi. Tutti hanno dato prova di un'ottima performance".

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly, #998 Rowe Racing BMW M4 GT3: Daniel Harper, Max Hesse, Neil Verhagen, #63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 Evo2: Andrea Caldarelli, Mirko Bortolotti, Jordan Pepper

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly, #998 Rowe Racing BMW M4 GT3: Daniel Harper, Max Hesse, Neil Verhagen, #63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 Evo2: Andrea Caldarelli, Mirko Bortolotti, Jordan Pepper

Photo by: SRO

Dal lato piloti, ovviamente abbracci e pacche sulle spalle si sono sprecate quando Yelloly è arrivato in parco chiuso una volta tagliato il traguardo.

"È un inizio di stagione straordinario. Ad essere onesti, i miei due compagni di squadra mi hanno lasciato un lavoro piuttosto facile. Sapevo di avere un distacco su Vanthoor di quattro o cinque secondi, il mio problema più grande era sicuramente quello di superare il traffico perché le auto non si toglievano di mezzo", ha detto il britannico.

"Una volta che sono riuscito a passarne alcune e ad avere un po' di margine tra me e Dries, ho capito che sarei stato al sicuro. La macchina era fantastica. Credo che questo dimostri che BMW e Rowe Racing lavorano molto bene insieme. Sono anche molto contento per i nostri Junior, che ora chiamo Senior dato che sono stati promossi a piloti ufficiali. Un bel modo di iniziare la stagione".

Eng, al quale è toccata la partenza, aggiunge: "Sono estremamente felice per tutto il team. Fin dal primo test che ho fatto al Paul Ricard, abbiamo sempre lavorato nella giusta direzione e oggi siamo stati premiati per questo. Non abbiamo commesso errori, abbiamo ricevuto solo un'ammonizione per Track Limits, ma la vettura era incredibilmente ben bilanciata e non abbiamo commesso nemmeno sbagli strategici".

"Tutti i piloti erano in forma e credo che questa sia la prima doppietta di Rowe Racing in questo campionato. Per me è stato molto bello partire al fianco di Valentino Rossi, un grande momento. Ha guidato in modo eccellente e meritava un risultato migliore. Mi dispiace anche per la vettura #32 di WRT che ha bucato. Tuttavia, ora festeggeremo la vittoria e spero che la stessa storia si ripeta nella grande gara di Spa-Francorchamps".

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly

#98 Rowe Racing BMW M4 GT3: Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly

Photo by: SRO

Wittmann chiosa: "È stato un inizio di stagione da sogno per noi. Penso che, in generale, abbiamo migliorato l'assetto e stiamo andando nella giusta direzione. Eravamo lì in qualifica quando c'era una situazione molto caotica. Prima il ritardo per il black-out e poi la cancellazione della terza sessione. Tuttavia, è stato un weekend super per noi".

"Non si poteva iniziare meglio il GTWC che con un primo e un secondo posto. Il fatto che il Team WRT abbia avuto una foratura è stato un po' un inconveniente. Tuttavia, credo che tutti e tre abbiamo dimostrato un ottimo ritmo oggi. Gli ultimi 30' sono serviti a evitare che anche noi forassimo e a portare a casa la macchina. Speriamo di continuare così. Ad essere onesti, bisogna dire che abbiamo avuto un lungo periodo di inattività nel GTWC e questo ovviamente rende ancora più bello iniziare la stagione Endurance con una doppietta per la squadra".

Infine il giovane Hesse festeggia il primo trofeo dell'anno nella serie da pilota ufficiale: "Siamo molto contenti, abbiamo sfruttato molto bene il pacchetto di questa mattina e abbiamo fatto un ottimo lavoro in Q1 e Q2. Forse siamo stati anche un po' sfortunati perché la Q3 non si è svolta, il che ci ha relegati in quarta posizione in griglia. Il primo stint è stato davvero difficile, ma siamo riusciti a stare nel gruppo di testa e alla fine abbiamo centrato il podio. Spero di vivere altri momenti così!"

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente GTWC | Primo podio Iron Lynx-Lamborghini: "Ricompensa? È poco"
Prossimo Articolo GTWC | Ferrari: Top10 presa, ma sulla 296 c'è ancora da lavorare

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia