Nel 2011 nasce la Blancpain Endurance Series

Nel 2011 nasce la Blancpain Endurance Series

Si tratta di un campionato aperto alle vetture GT3 e GT4 che ruota attorno alla 24 Ore di Spa

Dopo aver portato il FIA GT1 ad un formato di gare quasi sprint, Stephane Ratel ha deciso di tornare ad occuparsi anche di gare endurance vere e proprie nel 2011: quest'oggi infatti la SRO ha annunciato la creazione di una nuova serie riservata alle vetture GT3 e GT4, la Blancpain Endurance Series. Questa nuovo campionato sarà centrato principalmente sulla 24 Ore di Spa, ma avrà un calendario di cinque appuntamenti, con tutte le altre quattro gare che saranno della durata di 3 ore: l'apertura sarà a Monza in aprile, poi a maggio ci si sposterà a Navarra, prima di fare tappa appunto a Spa a fine luglio. I due appuntamenti conclusivi saranno invece a Magny-Cours e Silverstone. Il format dei weekend prevede due sessioni di prove libere da un'ora, tre sessioni di prove ufficiali da 15 minuti ed una gara di 3 ore, che prevede due pit stop obbligatori, in quanto gli equipaggi devono essere obbligatoriamente formati da tre piloti. Ovviamente farà eccezione la 24 Ore di Spa, per cui continuerà a valere il vecchio format. Per quanto riguarda invece il regolamento tecnico, questo si ispira direttamente a quello del FIA GT3 ed a quello del FIA GT4. Cinque le classi previste, GT3 Pro Cup, GT3 Pro-Am Cup, GT3 Citation Cup, GT4 Cup e Supersport Cup, con i concorrenti di quest'ultima che non saranno ammessi alla 24 Ore di Spa. Ogni classe avrà una sua classifica ed i punteggi saranno attribuiti con lo stesso sistema vigente in Formula 1. "Stiamo tornando alle nostre radici: questo format di tre ore è stato la spina dorsale delle nostre corse per un decennio, ed ha dimostrato la sua popolarità ed il suo valore. Con alcuni dei circuiti più belli ed impegnativi in Europa in calendario, che abbiamo varato in maniera da non aver sovrapposizioni con i campionati nazionali e continentali, sono certo che questa nuova serie ha una reale possibilità di successo" ha spiegato Ratel. "Puntiamo a griglie di una trentina di vetture, e siamo certi che molte squadre che corrono già con noi, sia nel Campionato Europeo FIA GT3 che nella GT4 European Cup apprezzeranno la possibilità di sgranchirsi le gambe in gare più lunghe, riducendo i costi di ammortamento e facendo felici i loro piloti" ha concluso.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag car design, concorsi