La Lotus Cup Italia 2016 scatta dall'Adria International Raceway

Tredici le Lotus Elise Cup PB-R in pista per il round di apertura con tante novità e volti nuovi. Si preannuncia una stagione davvero interessante.

Scatterà dall’Adria International Raceway la stagione 2016 della Lotus Cup Italia, la terza che vedrà in
pista le veloci Lotus Elise Cup PB-R. Tante le novità che debutteranno in pista questo fine settimana, sia tecniche che relative a team e piloti, con diversi volti nuovi pronti a diventare protagonisti della serie dedicata al marchio di Hethel.

Diversi i volti nuovi che debuttano nella Lotus Cup Italia 2016 a partire da Pierlugi Veronesi, che sarà al volante della Elise del Siliprandi Racing mentre in casa Cipriani Motorsport debutta Francesco Liberatore, che passa dalle auto storiche a quelle moderne. Entra a tempo pieno uno dei giovani che ha stupito nel 2015, ovvero Lorenzo Pegoraro (punta di diamante dell’Aggressive Team Italia): con la squadra pavese riconferma la propria partecipazione Stefano Zerbi (che dividerà l’abitacolo in alcuni round con il patron e vice-campione Mauro Guastamacchia) mentre sulla terza Elise Cup PB-R debuttano il giovanissimo Luca Flaccadori e Francesco Guerra.

Si annoverano tra le new entry anche Enrico Riccardi - che passa dai rally alla pista - e il figlio Matteo, entrambi sotto le insegne di Elitcar Lotus Milano, prima concessionaria che ha aderito al progetto Lotus Cup Italia. Altro debuttante, con un promettente passato nelle Formula, sarà Andrea Baiguera (classe 1992), che dovrà vedersela con un altro giovane che ha stupito notevolmente nella passata stagione, Stefano Pasotti. A difendere il titolo ci sarà ovviamente anche lo svizzero Franco Nespoli, che cambia casacca e passa alla Cipriani Motorsport, così come i fratelli Paolo ed Enrico Ferraresi, anch’essi approdati alla corte dell’esperto tecnico toscano.

Ranghi di primo livello in casa Essecorse che nel 2016 raddoppia gli sforzi schierando due Elise in tutte le gare affidandole a due torinesi doc: il campione del mondo Ferrari Challenge Giacomo Stratta e il veloce Filippo Manassero (alla sua terza stagione nel trofeo); il team diretto da Stefano Secci e Andrea Ferrario schiererà poi una terza vettura in alcuni appuntamenti per Mario Minella. Non poteva inoltre mancare il veterano della serie, il monegasco Vito Utzieri, così come il simpatico Marco Fumagalli (che però sarà al via solo a Misano, Mugello e Imola).

Al secondo round di Misano si aggiungerà sicuramente anche la Elise della RaceEvent con Pablo Biolghini e Piero Nichetti, che però non escludono di prendere parte anche ad altri eventi nel corso dell’anno. Ulteriori nuovi piloti potrebbero aggiungersi nel corso della stagione, così come qualche VIP del mondo dello sporto o dello spettacolo di caratura mondiale al volante della vettura “demo” curata da PB Racing.

Nulla di nuovo per quanto concerne il format che vedrà sempre due sessioni di prove libere da 25’, due di qualifica da 15’ l’una (con la prima valida per la griglia di Gara 1 e la seconda per quella di Gara 2) e due gare da 25’ l’una, sempre nell’ambito dei racing event del Gruppo Peroni Race. Oltre alla classe Over 50, è stata introdotta la Pirelli Cup riservata ai gentlemen drivers aventi un curriculum non da professionisti, che non hanno mai vinto un altro campionato importante.

Sul fronte tecnico, le maggiori novità riguardano l’adozione dei pneumatici Pirelli, dove la casa milanese fornirà anche un supporto dedicato con i propri tecnici in tutte e sei le tappe in calendario, e la benzina unica, fornita da Panta. Numerosi gli aggiornamenti tecnici per le vetture, ma tutti facoltativi e volti principalmente a migliorare l’affidabilità delle vetture, come il nuovo impianto frenante, una nuova posizione per la leva del cambio, una nuova barra antirollio anteriore (che
consente ora numerose regolazioni), un sistema per la regolazione di precarico delle molle, un rapporto della sesta marcia più corto e un nuovo radiatore in alluminio.

Confermato il supporto tecnico di PB Racing ed Hexathron Racing Systems in tutti gli eventi, con Stefano d’Aste in qualità di tutor e a disposizione di tutti i piloti del trofeo con la propria esperienza.
Importanti novità dal fronte media della Lotus Cup Italia con il debutto del nuovo sito web lotuscup.it, con un deciso restilying grafico in chiave moderna, supporto responsive e ovviamente ricco di contenuti con notizie, interviste, informazioni sulla serie e altre chicche esclusive; sarà inoltre ancora più massiccia la presenza sui social network proprio durante i weekend, con l’apertura (oltre ai già esistenti Facebook, Twitter, Google+ e YouTube) anche dell’account ufficiale Instagram con hashtag #lotuscupitalia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Evento Lotus Cup Italia: Adria
Sub-evento Preview
Articolo di tipo Preview