Il nuovo capo di Porsche Motorsport è Thomas Laudenbach

Il nuovo responsabile del reparto corse è il 53enne tedesco, che sostituisce Enzinger, destinato ad altri ruoli nel Gruppo Volkswagen in ottica di un possibile ingresso in F1.

Il nuovo capo di Porsche Motorsport è Thomas Laudenbach

Il nuovo responsabile di Porsche Motorsport è Thomas Laudenbach, che sostituirà Fritz Enzinger.

Dal 1° ottobre, il 53enne tedesco prenderà il posto dell'austriaco, che per 10 anni ha diretto la squadra corse della Casa di Weissach e che avrebbe già dovuto abbandonare l'incarico al termine del progetto LMP1 nel WEC.

Per Enzinger non è un fulmine a ciel sereno, visto che era da tempo che si vociferava una sua ricollocazione all'interno del Gruppo Volkswagen, anche in ottica di un possibile ingresso in F1 come da parecchio si parla.

"Sono entusiasta della fiducia che è stata riposta in me e dei compiti che mi aspettano. Il grande obiettivo è quello di partire dai grandi successi che sono stati raggiunti sotto la direzione di Fritz Enzinger. È una sfida meravigliosa", commenta Laudenbach.

"Adatteremo il motorsport alle mutate condizioni dell'industria automobilistica e dalle corse clienti al coinvolgimento della Casa nelle principali serie di tutto il mondo. Abbiamo i nostri obiettivi fermamente fissati per portarci a casa la 20a vittoria a Le Mans, vogliamo vincere campionati mondiali - sia nelle gare endurance che nella Formula E. È anche importante continuare a sviluppare il reparto corse clienti. Con il concetto Mission R, stiamo mostrando quanto questo possa essere attraente".

Enzinger ha aggiunto: "Guardo a ciò che abbiamo raggiunto insieme con orgoglio e gratitudine. È stato un periodo incredibilmente intenso. Lo sviluppo del programma LMP1, la tripletta a Le Mans e i titoli mondiali con la 919 Hybrid, i successi e i campionati con la 911 RSR, il nostro ingresso in Formula E e la preparazione dei nostri impegni LMDh dal 2023 in poi hanno richiesto a tutti noi forza d'animo e concentrazione".

"Tali successi sono sempre il risultato di un eccellente lavoro di squadra. Il mio più grande rispetto e ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito a questo: chi ha corso in macchina, chi ha lavorato in pista, a Weissach, Flacht e Zuffenhausen. I miei ringraziamenti vanno anche agli ottimi team clienti che, tra gli altri risultati, hanno ottenuto la vittoria assoluta alle 24h di Nürburgring e Spa-Francorchamps".

"Il motorsport, come l'intera industria automobilistica, sta cambiando. Grazie alla sua esperienza e competenza, Thomas Laudenbach è esattamente l'uomo giusto per guidare Porsche Motorsport in questo futuro".

Michael Steiner, membro del comitato esecutivo per la ricerca e lo sviluppo di Porsche AG, ha voluto ringraziare entrambi i dirigenti: "Non potremo mai ringraziare abbastanza Fritz Enzinger per il suo lavoro di enorme successo negli ultimi dieci anni. Ha plasmato un'era alla Porsche Motorsport che ci ha portato a incredibili trionfi e vittorie di titoli".

"Il Motorsport ha giocato un ruolo molto speciale nella strategia aziendale della Porsche. Abbiamo sempre usato la piattaforma di gara come laboratorio di prova per le ultime tecnologie. Thomas Laudenbach ha tutto ciò che serve per continuare con successo su questa strada. Guardiamo al futuro del motorsport, in cui vogliamo avere un ruolo attivo nel plasmare. Il concetto Mission R presentato alla IAA Mobility mostra un'eccitante anteprima di ciò che verrà".

condivisioni
commenti
GT Italiano: a Vallelunga ecco il terzo round Endurance

Articolo precedente

GT Italiano: a Vallelunga ecco il terzo round Endurance

Prossimo Articolo

GT Endurance, Vallelunga: Audi in testa nelle Libere 1

GT Endurance, Vallelunga: Audi in testa nelle Libere 1
Carica commenti