C'è la Porsche Cayman GT4 Clubsport by Manthey Racing!

L’atelier di patron Olaf ha realizzato al Nürburgring una versione da corsa alleggerita dell’auto stradale, “simil 911 GT3 Cup”, lanciata a Los Angeles e spinta da un Boxer 6 cilindri da 385 CV.

La Manthey Racing, nota scuderia di lungo corso del motorsport internazionale fondata nel 1996 da Olaf Manthey al termine di un impegno di successo come pilota sulle piste di mezza Europa protrattosi per oltre un ventennio, ha elaborato un inedito kit di omologazione della Porsche Cayman GT4 Clubsport.

La vettura, che potrà essere impiegata in tutte le serie organizzate dalla SRO aperte alla più minuta specialità del Gran Turismo, è basata sull’omonima vettura stradale dalla potenza di 385 CV ed è spinta da un propulsore Boxer con architettura 6 cilindri da 3,8 litri di cilindrata, dotato di un cambio con bilancieri al volante, doppia frizione e 6 rapporti, in versione Porsche Doppelkupplung.

È stata presentata nel pomeriggio di venerdì 29 luglio nel paddock di Spa-Francorchamps alla vigilia della celeberrima 24 Ore valida per la Blancpain Endurance Series ed è stata siglata “MR”, proprio in omaggio al preparatore tedesco che ha deciso di fare della piccola supercar Porsche, presentata al Los Angeles Auto Show dello scorso novembre, un mezzo da corsa vero e proprio.

È un'auto “pronta gare”, con roll-bar a gabbia dotato di saldature di nuova generazione, sedile racing, cinture di sicurezza a 6 punti di attacco omologate FIA e un serbatoio da 90 litri, che utilizza i medesimi assali anteriori e sospensioni alleggeriti della 911 GT3 Cup, il tutto contenuto in un peso a vuoto di 1.300 chilogrammi

 

Il kit Manthey Racing per la Porsche Cayman GT4 Clubsport, chiamato appunto “Clubsport MR”, prevede la realizzazione iniziale di almeno 11-12 esemplari, dopodiché si vedrà…

Dalla stagione 1996, la squadra di Meuspath ha raccolto numerosi successi nella Porsche Supercup e ogni sorta di primato di durata, dalla 24 Ore del Nürburgring alla corsa lunga un giorno di Le Mans. Il quartier generale della Manthey Racing trova posto di fronte al rettifilo principale del Nordschliefe, in un centro di ricerca che si estende su una superficie di 11.000 metri quadrati.

Il pacchetto si basa su un alleggerimento della già leggerissima Clubsport GT4 attraverso l’impiego della fibra di carbonio per portiere e cofano anteriore, un parabrezza di policarbonato e una batteria opzionale meno pesante di 40 kg. Vi sono anche un differenziale posteriore meccanico da competizione autobloccante, un sistema antibloccaggio delle ruote a 12 livelli, servosterzo elettromeccanico nonché un dispositivo di stabilità elettronico molto evoluto e concepito per gli pneumatici slick della Michelin, montati su cerchi sportivi da 18 pollici fucinati a 5 fori.

Per rafforzare l’assetto sportivo, il kit comprende anche un gruppo sospensioni con ammortizzatori regolabili a due vie e cuscinetti lineari nonché una barra antirollio regolabile con posizione variabile della barra stessa. Anche il sistema dei freni è da competizione, realizzato da dischi di 380 mm e pinze in allumino a 6 pistoncini davanti e 4 dietro. Per finire, c'è un’ala posteriore più grande con ulteriori ausili aerodinamici e due enormi paratie. 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT , BES , BSS , Endurance
Piloti Olaf Manthey
Team Team Manthey
Articolo di tipo Ultime notizie