Tiemann: si riassorbono le emorragie

Tiemann: si riassorbono le emorragie

Ma le condizioni del pilota tedesco restano critiche per un grosse edema

Il calvario di Marcel Tiemann è ancora lungo: l'ultima TAC ha indicato dei segni di miglioramento per quanto riguarda le emoraggie bi-frontali che si stanno riassorbendo in modo molto graduale, per cui la massa cerebrale può ritrovare un assetto normale, anche se permane un edema piuttosto esteso per il quale resta lo stato di sedazione profonda all'Ospedale Maggiore di Bologna nell'unità operativa di rianimazione diretta dal dottor Giovanni Gordini. 

 La prognosi è riservata, ma la pressione endo-cranica si è stabilizzata intorno a valori accettabili. 

 Dopo l'asportazione dell'osso frontale di Marcel con un intervento chirurgico d'urgenza, effettuato la scorsa settimana, si può dire che la situazione clinica resta stabile, ma non ci sono ancora le condizioni sufficienti per indurre un

 risveglio del pilota tedesco dal coma farmacologico che povrà avvenire in tempi attualmente non prevedibili. Le fasi di recupero dello sfortunato pilota dell'Audi R8 Lms Gt3 saranno molto lunghe. I medici hanno evitato l'asportazione chirurgica degli ematomi per evitare a Marcel dei danni cerebrali, ma al momento non hanno potuto fare delle valutazioni per capire se Tiemann avrà o no dei deficit nella vita di tutti i giorni, visto che molto difficilmente potrà tornare a guidare una macchina da corsa. Lo sfortunato tedesco si trova in coma farmacologico dal 23 maggio, dopo che si è schiantato frontalmente a Imola contro il muro della prima curva nel corso di Gara 2 dell'Open GT con l'Audi del team Phoenix.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Open
Piloti Marcel Tiemann
Articolo di tipo Ultime notizie