Tris di Giammaria e Perez-Companc al Red Bull Ring

L'equipaggio della AF Corse batte la McLaren in gara 2 e si rilancia nella corsa al titolo

Tris di Giammaria e Perez-Companc al Red Bull Ring

La seconda gara del Red Bull Ring ha rilanciato decisamente le ambizioni della coppia formata da Raffaele Giammaria ed Ezequiel Perez-Companc, che con la sua terza affermazione stagionale è diventata una serie pretendente alla corona di campione dell'International GT Open 2015.

Un successo che si potrebbe dire è stato maturato nell'arco dell'intero weekend, risparmiando un treno di gomme fresche e scaricando handicap nella corsa di ieri, ma arrivato comunque al termine di una corsa che ha visto protagonisti entrambi i portacolori della AF Corse.

Al via è stata l'altra Ferrari della Villorba Corse a prendere il comando delle operazioni, proprio davanti a Giammaria ed alla McLaren 650S della Teo Martin Motorsport, scattata in maniera decisamente poco impeccabile dalla pole position con Alvaro Parente.

Il portoghese però si è ripreso quasi subito la seconda piazza, provando ad andare ad insidiare il rodigino. La svolta comunque è arrivata in occasione del pit stop obbligatorio e ad avere la peggio è stata proprio la Villorba Corse, perché la sua 458 non si è riaccesa subito per un problema alla batteria ed in questo modo è precipitata in fondo alla classifica.

Una volta completati i cambi invece Perez-Companc si è ritrovato davanti a Miguel Ramos di circa 1"5, poi è stato bravissimo a prendere il largo nell'arco del suo stint, presentandosi sotto alla bandiera a scacchi con un margine di circa 10". Ora in campionato quindi lui e Giammaria sono distanti solamente quattro punti dai leader della McLaren, che comunque hanno conquistato punti pesanti.

Sul gradino più basso del podio poi è salita l'altra Ferrari di Matt Griffin e Duncan Cameron, che l'ha spuntata al termine di una lotta serratissima con le altre due 458 di Lathouras/Rugolo, terzi in campionato a -5, e del campione in carica della GTS Giorgio Roda. Il settimo posto assoluto è invece valso il successo nella Am a Claudio Sdanewitsch ed Ilya Melnikov.

GT Open - Red Bull Ring - Gara 2

GT Open - Classifica campionato

condivisioni
commenti
La McLaren concede il bis nella Q2 del Red Bull Ring
Articolo precedente

La McLaren concede il bis nella Q2 del Red Bull Ring

Prossimo Articolo

Rob Bell regala la pole di Gara 1 alla McLaren

Rob Bell regala la pole di Gara 1 alla McLaren
Carica commenti