GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
77 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
125 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
19 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
20 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
5 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
19 Ore
:
15 Minuti
:
36 Secondi
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
25 giorni

Dominio assoluto della Lexus RC-F in entrambe le gare a Spa-Francorchamps

condivisioni
commenti
Dominio assoluto della Lexus RC-F in entrambe le gare a Spa-Francorchamps
Di:
28 mag 2017, 16:25

In Gara 1 la vittoria è andata al duo dell'Emil Frey composto da Albert Costa e Philipp Frommenwiler, mentre nel round domenicale sono stati i fratelli Farnbacher a centrare la vittoria in una corsa condizionata dalla pioggia nel finale.

Dopo aver colto la pole, Albert Costa e  Philipp Frommenwiler hanno regalato al team Emil Frey anche il successo in Gara 1 a Spa, concedendo così alla Lexus RC-F il terzo alloro stagionale, precedendo Victor Bouveng e Fran Rueda, al primo podio stagionale, e Mikkel Mac-Miguel Ramos.

Alla partenza Costa ha subito mantenuto il comando prendendo un buon margine su Mac, Bell, Ledogar, Rueda e Dolby, ma al terzo giro un contatto tra Konrad e Sini ha costretto la safety car ad intervenire sul tracciato.

La corsa è ripresa dopo due tornate ma è stata neutralizzata quasi immediatamente a seguito di un contatto avvenuto tra Szymkowiak e Ledogar a Les Combes con la McLaren rimasta ferma in mezzo al tracciato.

Le operazioni sono riprese al giro numero 8 e subito si è assistito al duello tra Szymkowiak e Biagi imitati anche da Benham e Hahn.

Il pit obbligatorio ha visto Rueda quale primo pilota ad effettuare la sosta mentre Szymkowiak è stato punito con un drive through per l’incidente provocato poco prima. Completati i cambi piloti, Frommenwiler ha preso il comando delle operazioni con un margine di 9 secondi su Bouveng, mentre alle loro spalle si assisteva ad una intensa lotta tra Piquet, Balfe e Meadows per la sesta piazza con il brasiliano bravo ad imporsi.

Intenso il duello per la quarta posizione tra Postiglione e Cioci ma una foratura al giro 24 ha privato la Ferrari di un piazzamento di rilievo.

La direzione gara ha poi penalizzato Balfe e Postiglione con 5’’ di penalità per aver oltrepassato i limiti del tracciato ed in questo modo l’italiano ha perso il quarto posto cedendolo a Piquet. Sesta piazza finale per Meadows, che ha così regalato la prima vittoria in Pro-Am alla Bentley, mentre nella classe Am il successo è andato a Rizzo.

In Gara 2 il successo è andato a Mario e Dominik Farnbacher che hanno così replicato il successo ottenuto all’Estoril e consegnato alla Lexus la quarta vittoria nella serie.  I fratelli tedeschi sono riusciti ad emergere in una parte finale di gara condizionata da una vero e proprio diluvio precedendo Marco Cioci e Piergiuseppe Perazzini, primi nella classe Pro-Am, mentre West e Ledogard hanno completato il podio al volante della McLaren del Garage 59.

All’avvio Postiglione è riuscito a mantenere il comando dopo aver ottenuto la pole seguito da Tappy, Farnbacher, Khodaie, Frommenwiler, Meadows, Venturini, Ramos e Piquet.

Al quarto giro Meadows è riuscito a sopravanzare Khodair a Les Combes salendo così in quarta posizione mentre Mario Farnbacher dopo numerosi tentativi superava Tappy per salire in seconda piazza ed iniziare a mettere pressione su Postiglione.

Una volta effettuato il cambio piloti è iniziata a cadere la pioggia sul tracciato di Spa nella parte alta del circuito e queste condizioni hanno tratto in inganno Beirao, Liuzzi, Biagi, Costa e  Moiseev finiti in testacoda senza subire danni.

Viste le condizioni particolari la direzione gara ha deciso di mandare in pista la safety car, tornata poi ai box quando mancavano solo 8 minuti al termine. Al restart Fontana, passato in testa grazie ad un rapido cambio gomme, ha tentato di resistere alla pressione di Farnbacher ma i due sono entrati in contatto a La Source aprendo così la porta del primo posto a Perazzini, ma la sua leadership è durata poco con la Lexus riportatasi presto in testa.

Convulso il finale di gara con Costa che dopo aver passato Benham per la terza piazza ha provato l’attacco a Fontana mandandolo in testa coda venendo così penalizzato e retrocedendo in quattordicesima posizione.

Grazie al successo odierno Mario e Dominik Farnbacher comandano adesso nella classifica piloti.

Prossimo Articolo
La Raton Racing si presenta alla tappa di Spa con fiducia

Articolo precedente

La Raton Racing si presenta alla tappa di Spa con fiducia

Prossimo Articolo

Kikko Galbiati torna nel GT Open nella tappa del Paul Ricard

Kikko Galbiati torna nel GT Open nella tappa del Paul Ricard
Carica commenti