Super GTCup-Gt Cup: De Lorenzi e Necchi si impongono in Gara 2

In una Gara 2 posticipata a seguito della pioggia, De Lorenzi e Necchi colgono il successo grazie alla penalità inflitta a D'Amico per pit stop irregolare. Roda chiude secondo davanti a Desideri e Negra.

Gara 2 partita posticipata dopo la pioggia di metà giornata. Molto calda la partenza, dopo gara 1 Zaugg parte in Pole accanto a Negra, quest’ultimo autore di una splendida vittoria in Gara 1 insieme a Matteo Desideri (Antonelli Motorsport).

Il semaforo verde finalmente si accende senza che la pioggia faccia da padrona, in questa giornata è stata l’indiscussa protagonista.  Scherzando, la macchina, che ha percorso più chilometri è stata la Safety Car.

Partenza regolare, lanciata senza Safety Car, il tracciato si è asciugato velocemente con l’uscita del sole. Al via Zaugg scatta bene con Negra subito attaccato, bene Roda terzo. Maino “Top Gun” parte lanciatissimo dall’ultima posizione e scala sette posizioni nel primo giro. Di Leo pressa la Ferrari di Zanardini, mentre Maino passa Benvenuti.

Al secondo passaggio Zaugg allunga e porta il vantaggio a 2”407, in GT Cup svetta Zanardini, davanti a Di Leo e Curti. Tra le Cayman comanda Ceccotto davanti a Pera e Iannotta. Al terzo passaggio Sartori va KO con il motore in fumo all’uscita della Rivazza, con Zaugg che allunga il vantaggio oltre i quattro secondi.

Al quarto giro entra l’ennesima Safety Car che rimane per un giro in pista, al restart Zaugg continua a martellare la sua Huracan e riprende il largo con Roda che pressa, attacca e sorpassa Negra nel corso del settimo passaggio. Tra le Cayman, uno scatenato Pera passa Ceccotto con Iannotta terzo. Zaugg sigla il giro veloce al decimo passaggio con 1’45”480.

Al cambio pilota il primo a entrare è Roda che sconta la sosta in tempo come da regolamento.  Al tredicesimo entra Negra per Desideri. Al sedicesimo entra Zanardini per Sauto, nel medesimo giro Piccioli va in testacoda all’uscita della Tosa, mentre Zaugg consegna la macchina a D’Amico.

Dopo la chiusura dei cambi, la classifica vede D’Amico in testa davanti a Roda e De Lorenzi. In GTCup Sauto si conferma primo davanti a Poppy e Benucci. Mercatali perde la sua Cayman alle Acque Minerali quando era secondo.

Un Roda scatenato accorcia lo svantaggio dal leader D’Amico, mentre Mercatali è riuscito a riprendere la pista. Errore di Sauto alla Rivazza, per far passare Baruch va in sabbia e passa primo Poppy.  Ottimo secondo posto nelle Cup per Benucci, dopo la strepitosa rimonta di Maino dall’ultima posizione, seconda piazza con il sorpasso su Sauto.  

Negli ultimi minuti di gara D’Amico prende oltre trentaseisecondi di penalità per Pit Stop irregolare. Nel finale De Lorenzi si avvicina a Roda e lo passa in Variante Alta conquistando la prima posizione. Nell’ultimo giro Desideri si fa sotto a Roda che ha debuttato con la Huracan del Team Petri Corse.

La classifica finale vede la vittoria di De Lorenzi-Necchi davanti a Roda e Desideri-Negra. In Gt Cup vince Poppy-Di Leo davanti a Sauto-Zanardini e Benucci-Maino, tra le Cayman la vittoria è andata al solito Pera davanti a Mercatali-Ceccotto e il duo Zangari con sorpasso di Bianco nel finale . Il Gt ritorna protagonista tra due settimane sul circuito di Misano Adriatico.

Articolo di Stefano Reali

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Imola
Circuito Imola
Piloti Gianluca de Lorenzi , Paolo Necchi , Matteo Desideri
Team Antonelli Motorsport
Articolo di tipo Gara