GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
82 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
104 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
53 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
39 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
53 giorni
WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
18 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
33 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
47 giorni
Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
19 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
27 giorni

Super GT3 - GT3: Cheever e Malucelli conquistano il successo in Gara 1

condivisioni
commenti
Super GT3 - GT3: Cheever e Malucelli conquistano il successo in Gara 1
Di:
17 giu 2017, 17:02

Splendida vittoria dell'equipaggio della Scuderia Baldini che ha sfruttato al meglio la pole. Secondo gradino del podio per l'Audi di Ghirelli-Treluyer davanti a Melo e Schirò. In GT3 vittoria al debutto per Merendino-Di Benedetto.

Audi R8 LMS-S.GT3 #8, Audi Sport Team Italia: Treluyer-Ghirelli
Ferrari 488-S.GT3 #46, Black Bull Swisse Racing: Stefano Gai
Ferrari 488-S.GT3 #46, Black Bull Swisse Racing: Stefano Gai
Audi R8 LMS-GT3 #98, Audi Sport Italia: Di Benedetto-Merendino
Lamborghini Huracan-S.GT3 #12, Ombra: Beretta-Frassineti
Audi R8 LMS-GT3 #98, Audi Sport Italia: Di Benedetto-Merendino
Lamborghini Huracan-S.GT3 #7, Ombra: Cassara-Gentili
Corvette Z06 R-GT3 #76: Colajanni-Del Castello
Lamborghini Huracan-S.GT3 #7, Ombra: Cassara-Gentili
Lamborghini Huracan-S.GT3 #7, Ombra: Cassara-Gentili
Ferrari 488-S.GT3 #27, Scuderia Baldini 27: Malucelli-Cheever
Ferrari 488-S.GT3 #27, Scuderia Baldini 27: Malucelli-Cheever
Lamborghini Huracan S.GTCup #110 Anotonelli Motorsport:Lewandowski-Myszkowski
Porsche 997 Cup-S.GTCup #169 Ebimotors: Nicolosi-La Mazza
Lamborghini Huracan S.GTCup #104 Antonelli Motorsport: Desideri-Necchi
Lamborghini Huracan S.GTCup #104 Antonelli Motorsport: Desideri-Necchi

Il caldo è stato il protagonista della gara, temperature da abbronzatura all’interno degli abitacoli, non hanno fermato i nostri “cavalieri del rischio” come li definiva Enzo Ferrari. Matteo Malucelli (Scuderia Baldini) è partito dalla Pole Position, conquistata con il tempo di 1’48”102.

Allo scattare del semaforo verde Malucelli parte bene, ma alla prima variante è passato da Beretta che va lungo e taglia dritto. Melo è toccato da dietro da Gentili e si gira, fortunatamente riesce a non perdere troppo tempo per la ripartenza. Partenza poco brillante per Gai, mentre la classifica vede Beretta in testa davanti a Malucelli, Zampieri e Gai.

Pastorelli cerca di mettere pressione a Comandini che a sua volta si difende, nella GT3 Benucci in testa seguito da La Mazza e l’ottimo Merendino al rientro nella serie. Malucelli (Scuderia Baldini) inizia ad allungare e sigla subito il giro veloce in 1’51”142, Benucci nello stesso giro rientra ai box a causa (da verificare) di problemi elettrici che non permettevano l’arrivo di corrente al motore che a sua volta si ammutoliva. Durante la sosta per il cambio pilota i tecnici hanno attaccato il computer per le acquisizioni e la vettura ha finito la gara regolarmente con Lorenzo Bontempelli al volante.

Al quarto passaggio Baruch (Petri Corse) pressa Gentili (Ombra Racing) mentre i primi cinque in classifica allungano il passo. Gai a sua volta, prova ad attaccare Zampieri, siglando il giro veloce in gara con 1’50”794. Al quarto giro, Gentili sconta il suo Drive Through per la toccata su Melo. Al giro cinque Malucelli passa su Beretta alla prima di Lesmo (riconsegnata la posizione dopo il lungo al via) e prende la testa della gara.

Grande performance di Treluyer e la sua Audi. Si crea un parapiglia alla seconda variante con Treluyer, Gai e Zampieri. Gai tocca Zampieri nel tentativo di passare davanti e ne approfitta il pilota Audi che sale in terza posizione. Malucelli continua a spingere e fa segnare il giro più veloce in 1’50”424, portando il proprio vantaggio a un secondo e mezzo. Al giro otto Baruch pressa e passa la Mercedes di Pastorelli alla Parabolica. In GT3 Merendino (Audi Sport Italia) tiene la vetta della classifica davanti a La Mazza e Venerosi. La Mazza insiste su Merendino, sfortunatamente lo tocca alla Roggia e lo fa girare, per il pilota della Easy Race scatta la penalità con il drive through che sconterà al decimo passaggio. Ancora problemi per Benucci che rientra ancora ai box, mentre Treluyer pressa Beretta.

Paolo Venerosi e la sua Porsche R salgono in vetta della classe GT3, mentre Melo attacca Pastorelli al giro dieci e passa alla parabolica con Colajanni che va in testacoda alla prima variante con la Corvette. Al 12° passaggio inizia la danza dei Pit Stop, il primo a entrare è Veglia che lascia il volante a Valente, seguito da Venerosi che lascia a Baccani le redini della R. Anche Merendino rientra con la sua R8 e lascia il volante a Di Benedetto, stessa strategia per Gai e Zampieri che rientrano per la sosta al tredicesimo passaggio, imitati anche da Gentili che consegna la vettura a Cassarà. Al passaggio successivo rientra Comandini che consegna la M6 a Cerqui, mentre Baruch lascia la Huracan a Leo.

Al giro quindici rientra Beretta che lascia la Huracan nelle mani di Frassineti, Baccani “becca” cinque secondi di penalità con Malucelli che allunga il suo vantaggio a due secondi e mezzo su Treluyer che poi diventano quasi tre. Al sedicesimo, il francese lascia il volante a Ghirelli, giallo alla sosta con i meccanici che sostituiscono la posteriore destra, bucata a causa di un detrito. Entra Malucelli per Cheever con Cerqui che è primo dei non Pro.

Dopo le soste la classifica vede Cheever in testa davanti a Gai e Ghirelli, tra le GT3 svetta la Ferrari di Benucci-Bontempelli davanti a Magli e Baccani. Al giro diciotto, Agostini passa e pressa Pezzucchi alla Roggia. Al passaggio successivo si accende la battaglia tra Schirò e Cerqui, sfortuna per Gai che fora prima della parabolica e riesce a entrare per la sostituzione (posteriore sinistra).

Al ventesimo duello Schirò prova l’impossibile sul coriaceo Cerqui, il pilota della Easy Race riesce a passare e allunga immediatamente. Al giro ventiquattro Cassarà si becca 25” di penalità per errata procedura ai box, mentre Cheever mantiene la testa davanti a Ghirelli e Schirò. Cerqui comanda nella classifica NON davanti a Pezzucchi e Veglia. A fine gara possiamo dire che c’è stata un’occasione mancata per l’Audi, finalmente a livello grazie all’ottimo Ghirelli e Treluyer, il francese è stato a suo agio in Brianza e i risultati fortunatamente sono arrivati. 

Giallo degli ultimi giri con Frassineti che pressa insistentemente la M6 di Cerqui che chiude le traiettorie. Alla fine con un enorme rischio passa Cerqui e prende la quarta posizione assoluta. Un rischio inutile da parte del pilota Ombra che alla fine avrebbe preso gli stessi punti senza rischiare nulla. Del resto come recita il regolamento 2017, Cerqui fa parte della classifica dei NON Pro mentre Frassineti di quella della Super GT3 PRO, in pratica due classifiche completamente diverse.

Sotto la bandiera a scacchi, splendida vittoria di Cheever-Malucelli (Scuderia Baldini) davanti a Ghirelli-Treluyer e Schirò-Melo. Nella classifica NON vincono ancora Cerqui-Comandini davanti a Pezzucchi-Pastorelli e Veglia-Valente. In GT3 vittoria al debutto per Merendino-Di Benedetto davanti a Venerosi-Pesciolini e La Mazza-Magli. Dopo gara 1 Malucelli-Cheever salgono in vetta alla classifica con un punto di vantaggio su Frassineti-Beretta e dieci su Stefano Gai. 

Prossimo Articolo
Super GT Cup - GT Cup: Vainio e Tujula conquistano le pole a Monza

Articolo precedente

Super GT Cup - GT Cup: Vainio e Tujula conquistano le pole a Monza

Prossimo Articolo

Super GT Cup - GT Cup: Necchi e Desideri trionfano di esperienza in Gara 1

Super GT Cup - GT Cup: Necchi e Desideri trionfano di esperienza in Gara 1
Carica commenti