Super GT-GT Cup: Nemoto e Costa dominano Gara 1 ad Imola

L'equipaggio del Vincenzo Sospiri Racing conferma l'ottimo risultato delle Qualifiche con una vittoria mai messa in discussione. Secondo gradino del podio per Zaugg-D'Amico mentre terzi sono Desideri e Kasai.

Partenza regolare con il giapponese Nemoto che parte senza problemi dalla Pole Position, davanti a Baruch, Desideri e D’Amico. Tra le Cup De Marchi subito leader davanti a Zanardini e Trentin, mentre Ceccotto non si smentisce e mette la sua Cayman davanti a De Castro e Pera.

La gara si anima al terzo passaggio con un testacoda di Negra in uscita alle Acque Minerali con Nemoto che continua a spingere, trovandosi a proprio agio sul circuito del Santerno che ha conosciuto solamente nella giornata di ieri. Al sesto passaggio si accende la lotta tra le Cayman con De Castro e Pera ai ferri corti che passa alla Piratella al settimo. Desideri pressa, attacca e passa Baruch, mentre al decimo un incisivo Krenzia si butta in staccata all’ingresso del Tamburello e passa Pellegrinelli.

Uno scatenato Nemoto, porta il suo vantaggio a quasi nove secondi, mentre Krenzia guadagna la posizione su Comi e porta il vantaggio a oltre undici secondi. Al 12° passaggio si apre la finestra dei cambi e Durante lascia il volante a Carboni, seguito al passaggio successivo da negra che cambia per Kikko Galbiati. Vita difficile per Pellegrinelli che mette la sua Huracan in sabbia alla Rivazza, mentre al giro quattordici entra Comi per il cambio.

Al sedicesimo Nemoto entra ai box e lascia la prima posizione al compagno Costa, El Pato Benvenuti guadagna la pista, mentre la macchina dei Coggiola va in testacoda al giro successivo alla Villeneuve. Carboni va largo al Tamburello e transita in sabbia. Ancora un contatto, questa volta è la volta di Sauto-Palma che iniziano a toccarsi alla Villeneuve. Gara finita per Palma, mentre Sauto continua con Costa leader in Super GTCup davanti a Necchi e Liang, Del Prete leader tra le Cup davanti a Del Prete e Benvenuti.

Nella Coppa Cayman, Mercatali comanda davanti a Pera e Piccioli. Al ventesimo contatto tra Liang e palazzo che si ferma in sabbia alla Rivazza quando occupava la terza posizione. Al ventiduesimo passaggio finisce la gara di Sauto con il posteriore in fiamme, forse causato dal contatto con Palma, alla Villeneuve. Colpo di scena per il duo Curti che si vedono affibbiare venticinque secondi di penalità per eccessiva velocità ai box, da scontare a fine gara.

Grande stint di Costa che aumenta il vantaggio mentre al giro venticinque, pera rompe gli indugi su Mercatali affiancandolo all’uscita della Rivazza e passando in staccata al Tamburello. Sotto la bandiera a scacchi vittoria di forza per Nemoto-Costa davanti Zaugg-D’Amico e Desideri-Kasai.

Tra le Cup vittoria di Lino e Carlo Curti davanti a Del Prete-Caso e Benvenuti-De Marchi. In Coppa Cayman vince il solito Pera davanti a Mercatali-Ceccotto e Piccioli-De Castro.

Da sottolineare la gara di De Castro che commenta così “Ho provato ad effettuare una partenza lampo per cercare di avvicinare Ceccotto, ma era più veloce. Con Pera è stato un bel duello, ci siamo incrociati diverse volte di traiettoria. Poi per non perdere tempo ho lasciato sfilare cercando di farmi “tirare” ma Ceccotto ne aveva di più”. 

Articolo di Stefano Reali

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Imola II
Sub-evento Sabato
Circuito Imola
Piloti Adrian Zaugg , Nicolas Costa , Matteo Desideri
Team Vincenzo Sospiri Racing
Articolo di tipo Gara