Super GT Cup - GT Cup: Tong e Ortiz trionfano in Gara 2 a Misano

Tripletta per il Vincenzo Sospiri Racing nel secondo appuntamento del weekend. Tong e Ortiz colgono il successo precedendo Vainio-Tujula e Cazzaniga-D'Amico. In GT Cup successo per Baccarelli e Ferrara.

Super GT Cup - GT Cup: Tong e Ortiz trionfano in Gara 2 a Misano
Ferrari 458-GT3 #79: La Mazza-Magli, Easy Race
BMW M6 S.GT3 #15: Comandini-Cerqui, BMW Team Italia
BMW M6 S.GT3 #15: Comandini-Cerqui, BMW Team Italia
Lamborghini Huracan, S.GTCup #116: Cazzaniga-D'amico, Vincenzo Sospiri Racing
Lamborghini Huracan, S.GTCup #116: Cazzaniga-D'amico, Vincenzo Sospiri Racing
Ferrari 458 GT3 #74: Benuci-Niboli, MP1 Corse
Ferrari 458 Italia Evo-GTCup #161: Baccarelli-Ferrara, Caal Racing
Partenza gara 1 GTCup
Carica lettore audio

Prima del semaforo verde un giallo interessa Nicolosi-La Mazza che non prendono il via causa un problema tecnico.

Allo Start, D’Amico parte male e ne approfittano Basz e Desideri (Antonelli Motorsport), Bonacini (Imperiale Racing) va in testa coda per evitare Perullo (Petri Corse) che rallenta improvvisamente. La Direzione Gara infligge un Drive Through a Perullo che sconta al terzo giro.

Nella GTCup comanda Palazzo, davanti a Togo e Baccarelli, in GTS De Castro leader davanti a Neri e Magnoni. Al quarto passaggio, D’Amico comincia a pressare Desideri con il leader Basz che sigla il giro veloce in 1’36”804. Al quinto passaggio Carboni recupera su De Castro per la leadership, lo pressa e lo passa al giro successivo alla variante. Ortiz vuole recuperare e si avvicina a Tujula che controlla gli specchietti.

In testa alla gara Basz continua a spingere e incrementa il suo vantaggio, mentre Togo va in testa coda all’undicesimo lasciando la leadership della Cup a Palazzo e Baccarelli subito dietro. Al giro dodici, De Marchi si fa insistente su Desideri e continua a pressare mentre Basz porta il vantaggio oltre il secondo e mezzo. Al passaggio successivo si apre la finestra per il cambio pilota, D’Amico entra e cede la macchina a Cazzaniga.

Prosegue il duello ravvicinato tra Desideri e De Marchi, con il pilota dell’Imperiale che esce largo dall’ultima curva, andando sulla ghiaia e sulle barriere poi. Fortunatamente senza nessuna conseguenza. La Safety Car entra in pista per agevolare il lavoro dei commissari che devono ripristinare le barriere e rimuovere la macchina di De Marchi. Al giro venti la Safety Car rientra e Vainio passa subito Trentin alla prima curva.

La classifica dopo le soste, vede Kasai in testa davanti a Necchi e Liang, tra le Cup svetta Pisani davanti a Ferrara e Togo. In classe GTS la leadership è di Salini davanti a Magnoni (Nova Race) e De Castro (Ebimotors). Colpo di scena al ventiquattresimo passaggio, la direzione gara comunica una penalità a Kasai e Necchi di venticinque secondi per irregolarità alla sosta. Sul filo di lana,Ferrara conquista la testa della classifica in GTCup e Salini (Nova Race) è costretto ai box per una foratura.

Sotto la bandiera a scacchi tripletta della Vincenzo Sospiri Racing,la vittoria va alla coppia Tong-Ortiz davanti a Vainio-Tujula e Cazzaniga-D’Amico. In GTCup vincono Baccarelli-Ferrara davanti a Pisani-Palazzo e Togo. In classe GTS Magnoni conquista il gradino più alto del podio davanti a De Castro e Salini-Carboni.

Articolo di Stefano Reali

Super GT Cup - GT Cup - Misano - Gara 2

condivisioni
commenti
Super GT Cup - GT Cup: Cazzaniga e D'Amico conquistano Gara 1 a Misano
Articolo precedente

Super GT Cup - GT Cup: Cazzaniga e D'Amico conquistano Gara 1 a Misano

Prossimo Articolo

Super GT3 - GT3: Beretta e Frassineti centrano il successo in Gara 2 a Misano

Super GT3 - GT3: Beretta e Frassineti centrano il successo in Gara 2 a Misano
Carica commenti