Super GT Cup - GT Cup: D'Amico e Zaugg vincono col giallo

condivisioni
commenti
Super GT Cup - GT Cup: D'Amico e Zaugg vincono col giallo
16 lug 2016, 16:08

Costa passa per primo sotto la banidera a scacchi ma è penalizzato di 30'' per aver migliorato con le bandiere gialle. Il successo va così a D'amico e Zaugg. In GT Cup trionfo per Babalus-Prinoth.

Lamborghini Gallardo GT3 #63, Mirko Bortolotti, Adrian Zaugg Imperiale Racing
Porsche Cayman GT4 #251, Riccardo Pera, Ebimotors
Porsche Cayman GT4 #256, Mercatali-Ceccotto, Dinamic Motorsport
Lamborghini Huracan #109, Necci-Spinelli, Antonelli Motorsport
#181 Ineco - MP Racing Ferrari 458: Erich Prinoth
Ferrai 488 GT3 #38, Romanielli-Mancinelli, Easy Race

Subito un giallo al via con Spinelli Boggi che scalda gli pneumatici prima del via. Dopo lo start la direzione gara gli assegna una penalità, per non aver rispettato la procedura di partenza, che sconta con un passaggio in Pit Lane all’ottavo passaggio.

Nel frattempo la gara è partita e Spinelli parte forte, portando il proprio vantaggio a cinque secondi in poche tornate. Dopo l’ottimo start, Galbiati si mette in scia a Kasai, mentre Comi va a sbattere alla Casanova in maniera autonoma.

Tra le Cup, Ferrara comanda la classifica davanti a David Costner e Zanardini. Nella Cayman GT4 Ceccotto svetta davanti a Pera e De Castro. All’ 11° Comi rientra ai box per la seconda volta, per lui è ritiro a causa delle conseguenze della toccata. Dopo poco altro colpo di scena con la Ferrari di Deodati ferma alla Bucine, data la posizione pericolosa è stato necessario far rientrare la Safety Car in pista.

Al 14° dopo un’ottimo stint entra ai box Kikko Galbiati che cede il volante a Simone Sartori. Al restart altro colpo di scena, con la Porsche di Benucci che si gira da solo e coinvolge anche la Lambo dell’incolpevole Benvenuti. Sfortuna anche per Piero Necchi che deve rientrare per un problema all’anteriore sinistra.

Al 22° giro inizia la rincorsa di Costa verso la vittoria, passa prima Desideri e poi si lancia all’inseguimento di D’Amico, lo cerca lo pressa e lo passa andando a vincere la corsa. Dopo la bandiera a scacchi scatta la penalità di trenta secondi per aver migliorato un parziale sotto bandiere gialle.

Sotto la bandiera a scacchi vittoria per D’Amico-Zaugg davanti a Desideri-Kasai e Liang-Baruch. In Gt Cup vittoria a Babalus-Prinoth davanti a David e Thomas Costner, terza posizione per Maccarelli-Ferrara. In GT4 vittoria per Cerati-Fondi, nella Cayman si impongono Ceccotto-Mercatali davanti a Piccioli e Federico e Matteo Zangari.

Articolo di Stefano Reali

Prossimo articolo GT Italiano
Squalifica Imola: Imperiale solleva Lamborghini da ogni responsabilità

Articolo precedente

Squalifica Imola: Imperiale solleva Lamborghini da ogni responsabilità

Prossimo Articolo

La Scuderia Baldini torna da Imola con due pole e due vittorie

La Scuderia Baldini torna da Imola con due pole e due vittorie
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Mugello
Sotto-evento Sabato
Location Mugello
Piloti Adrian Zaugg , Erich Prinoth
Tipo di articolo Gara