Stefano Gai felice del suo 2018: "Confrontarsi con Fisichella è stato incredibile"

condivisioni
commenti
Stefano Gai felice del suo 2018:
Redazione
Di: Redazione
20 nov 2018, 08:09

Anche se alla fine il titolo del GT Tricolore gli è sfuggito, il pilota della Scuderia Baldini si è divertito a dividere l'abitacolo con l'ex pilota di Formula 1, inoltre sono arrivate quattro vittorie stagionali.

Ferrari 488-GT3, Scuderia Baldini 27: Fisichella-Gai
Ferrari 488-GT3, Scuderia Baldini 27: Fisichella-Gai
Podio: i vincitori Giancarlo Fisichella e Stefano Gai, Scuderia Baldini 27
Ferrari 488-GT3 #27, Scuderia Baldini 27: Fisichella-Gai
Ferrari 488-GT3 #27, Scuderia Baldini 27: Fisichella-Gai

Al centro del programma 2018 di Stefano Gai, c’è stata la partecipazione al Campionato Italiano Gran Turismo, a bordo della Ferrari 488 GT3 della Scuderia Baldini. Una stagione importante che Stefano ha vissuto al fianco dell’ex pilota di F1 Giancarlo Fisichella. Il risultato finale lascia un po’ di amaro in bocca, il secondo posto a solo cinque lunghezze dal vertice della classifica va un po’ stretto.

Il bottino parla comunque di quattro vittorie stagionali, due secondi posti e numerose Pole Position a dimostrazione della competitività del pilota milanese. Stefano si è sempre messo in evidenza per velocità e un rendimento costante in tutte le gare disputate.

Fino all’ultimo momento il titolo è stato aperto e proprio nell’ultimo appuntamento, la Ferrari 488 GT3 della Scuderia Baldini, si è ritrovata a combattere da sola, contro un plotone di Lamborghini. La stagione appena conclusa, prosegue comunque sulla striscia positiva che ha portato Stefano a numerosi successi e al titolo nel Campionato Italiano Gran Turismo nel 2016 a bordo della Ferrari 488 GT3.

Quello con il marchio Ferrari è un legame che dura da anni e che fa parte del DNA di Stefano. Si sta guardando già alla stagione 2019. Il nuovo format del GT 2019 vedrà 2 campionati che si correranno su quattro weekend separati, con otto gare da 50 minuti + 1 giro per lo Sprint e 4 quattro gare di 3 ore per l’Endurance.

"Sono molto felice della stagione, peccato che sia mancata la vittoria finale. Ringrazio la Scuderia Baldini che mi ha fatto sentire a casa e in particolare a Giancarlo Fisichella. Confrontarsi con lui è stato incredibile e spero di essere nuovamente al suo fianco. Mi sono trovato benissimo con Fabio Baldini e Giancarlo Fisichella, è stato un piacere scoprirli e lavorare con loro. La loro professionalità è stata assolutamente fantastica. Devo ringraziare tutta la mia famiglia che mi segue e mi sostiene da sempre, i miei sponsor che credono in me e mi supportano da tanti anni. Guardo sempre avanti e non vedo l’ora di risalire in macchina" ha commentato Stefano Gai.

Prossimo Articolo
La Scuderia Baldini chiude il 2018 sfiorando il Tricolore GT

Articolo precedente

La Scuderia Baldini chiude il 2018 sfiorando il Tricolore GT

Prossimo Articolo

Svelato il calendario 2019 delle categorie Sprint ed Endurance del GT Italiano

Svelato il calendario 2019 delle categorie Sprint ed Endurance del GT Italiano
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Piloti Stefano Gai
Team Scuderia Baldini 27 Network
Autore Redazione