SGT3-GT3: Albuquerque e Mapelli trionfano in Gara 1 a Monza

condivisioni
commenti
SGT3-GT3: Albuquerque e Mapelli trionfano in Gara 1 a Monza
30 apr 2016, 16:52

In una gara intensa vince il duo Audi con Mapelli che ha preceduto sul traguardo la Lamborghini condotta da Bortolotti dopo un duello avvincente. Terzo gradino del podio per Gai. In GT3 successo per i fratelli Pastorelli.

Geri-Mancinelli Easy Race, Ferrari 488-SGT3 #11
Linossi-Bontempelli Drive Technology Italia srl, Nissan Nismo S.GT3 #23
Galassi, Team Malucelli, Ferrari 458 Italia-GT3 #60
Galassi, Team Malucelli, Ferrari 458 Italia-GT3 #60
Venerosi-Baccani, Ebimotors, Porsche 911 GT3 R #88
Sini-Mugelli, Solaris Motorsport, Aston Martin VantageGT3 #7
Venerosi-Baccani, Ebimotors, Porsche 911 GT3 R #88
Pastorelli-Pastorelli, Krypton Motorsport, Porsche 911 GT3 R #53
Frassineti-Gattuso Ombra Srl, Ferrari 458 Italia-GT3 #12
Mapelli-Albuquerque, Audi Sport Italia, Audi R8 LMS-GT3 #8

E’ stata una gara dalle mille sfaccettature. Prima del via Venturi scalda gli pneumatici in parabolica e rimedia una penalità durante la gara, un errore da principiante cosa che tra l’altro non è.

Parte bene Albuquerque e Leo mentre in casa Imperiale ci sono screzi tra Mul e Venturini. Il passo delle due 488 sembra di un altro pianeta e iniziano ad allungare subito, incrementando il proprio vantaggio oltre i due secondi.

Mancinelli prova un sorpasso alla prima variante ma nulla di fatto, mentre le due Lamborghini dell’Imperiale Racing continuano a battagliare tra di loro. La gara continua e la Lambo di Frassineti inizia ad insistere sulla Ferrari di Federico Leo (Scuderia Baldini) con Mancinelli che pressa e passa alla prima variante.

In GT3 Federico Leo è primo davanti al duo Pastorelli e Marco Galassi. Primo colpo di scena della giornata con Frassineti e Leo che entrano in contatto alla prima variante, la responsabilità sembra del pilota della Ombra, chiamato poi in direzione gara.

Al settimo passaggio la gara riparte con la Safety car che rientra, e ricomincia la battaglia in Casa Imperiale, con Mul che insiste su Vetturini. Monfardini con la Lambo attacca e passa Galassi all’ingresso della Parabolica. Penalità per Mul per errore in procedura di partenza, cinque secondi.

Mugelli su Aston Martin è il primo ad entrare ai box all’apertura della finestra per i cambi, al passaggio successivo sale Borlotti che sigla il giro veloce al pronti via. Giro 14 entra Albuquerque e sale Mapelli che si trova in prima posizione, mentre Pezzucchi prende il volante da Venturini.

Inizia la battaglia tra Bortolotti e Mapelli, duello che durerà per tutta la gara con il pilota Audi che non cede un metro al pilota della Lambo. Bortolotti continua a pressare Mapelli, ma alla prima variante trovano Gai che rientra in pista dopo il cambio con Venturi.

Mapelli inizia a lampeggiare per chiedere strada e passa Geri alla Ascari, poi sorpassato anche da Gai. Bontempelli con la Nissan GT-R rimonta e si porta in quinta piazza, dopo aver preso il volante dalla Linossi.

Al 23° passaggio continua la lotta in testa alla Gara con Mapelli che conduce, difendendosi da Bortolotti sempre in caccia della R8. Agostini prova ed attacca Pezzucchi e si porta nono, mentre Valori fora l’anteriore sinistra quando era tredicesimo. Ottimo recupero di Baccani che prova a passare Pastorelli, ma si accoda alla bandiera a scacchi. Sul traguardo Mapelli vince la gara davanti a Borlotti e Gai. In GT3 vincono i fratelli Pastorelli davanti a Baccani e Galassi. 

Articolo di Stefano Reali

Prossimo articolo GT Italiano

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Monza
Sotto-evento Sabato
Location Autodromo Nazionale Monza
Piloti Marco Mapelli, Filipe Albuquerque, Mirko Bortolotti
Tipo di articolo Gara