Ravaglia: "Nel 2018 solo GT, cerchiamo i piloti per la BMW M6"

condivisioni
commenti
Ravaglia:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
06 mar 2018, 12:40

Lasciato il WTCC dopo il passaggio a WTCR, il pilota e manager veneto sta allestendo il programma sportivo della propria squadra per la prossima stagione, come ha spiegato a Motorsport.com

Partenza SGT3 gara 2
BMW M6 S.GT3 #15, BMW Team Italia: Comandini-Cerqui
Roberto Ravaglia, Team manager team ROAL Motorsport and Emanuele Pirro
Roberto Ravaglia, Roal Motorsport
Roberto Ravaglia, Emanuele Pirro
BMW M6 S.GT3 #15 BMW Team Italia: Comandini-Cerqui
BMW M6 S.GT3 #15 BMW Team Italia: Comandini-Cerqui
BMW M6 S.GT3 #15 BMW Team Italia: Comandini - Cerqui

Al via del Campionato Italiano GT anche per la stagione 2018 avremo sicuramente in griglia la BMW M6 GT3.

I programmi riguardanti la vettura tedesca debbono ancora essere ben definiti, ma la conferma giunge direttamente dalle parole del responsabile del progetto, Roberto Ravaglia, che dopo tanti anni di WTCC ha deciso di concentrare le proprie forze su un'unica serie.

"Con il cambio di regolamento del WTCC, che ora utilizzerà le vetture TCR, era praticamente chiaro che non avremmo potuto proseguire l'avventura in questo campionato", ha spiegato il Campione del Mondo Turismo 1987 parlando con Motorsport.com.

Niente WTCR, quindi, cosa che ormai per la sua squadra sembrava ben nota; ciò significa che le risorse verranno dirottate sul GT tricolore e la BMW M6.

"Andremo sicuramente avanti con la nostra GT3 in Italia, ma stiamo pensando di partecipare pure ad altre gare endurance o sprint della categoria. Per il momento l'equipaggio è ancora da definire, anche se uno dei due concorrenti l'abbiamo già scelto. Ovviamente desideriamo avere un mix di esperienza e velocità, valuteremo le opzioni".

Infine è stata d'obbligo la domanda riguardante un possibile programma che veda coinvolto Alex Zanardi. L'emiliano, che l'anno prossimo sarà in azione alla 24h di Daytona con la BMW M8, deve allenarsi in vista dell'evento IMSA e parlando proprio con Motorsport.com a fine gennaio non aveva escluso un suo coinvolgimento nel GT Italiano.

"Questa è una cosa che non spetta a noi decidere in prima persona - ha però detto Ravaglia - Bisognerà capire quali saranno i piani di Alex e BMW, è una possibilità da non escludere, ma al momento è presto per parlarne".

 

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Autore Francesco Corghi