Il GT2 vittoria per la Ferrari di Montermini-Moncini

Il GT2 vittoria per la Ferrari di Montermini-Moncini

Nella GT3 vittoria di Roda-Lietz su Albuquerque-Bonanomi e Antinucci-Giraudi

Cirò scattava subito velocissimo e nei primi metri superava il poleman Giammaria. Terzo si inseriva Gattuso, primo della GT3, davanti a Roda, Rangoni e Cioci. La bagarre si accendeva subito e già al primo giro Rangoni aveva la meglio su Roda, mentre al tornantino Giammaria riprendeva la testa della gara. Il pilota di Civitavecchia allungava subito su Cirò, che si faceva avvicinare da Gattuso, Rangoni e Cioci. Più staccati erano Palma e Moncini, rispettivamente, ottavo e nono, partiti dalle retrovie. Al sesto passaggio il vantaggio di Giammaria saliva ad oltre 5 secondi su Cirò, mentre Rangoni si avvicinava a Gattuso, sempre leader della GT3 davanti a Roda e Bontempelli. Il sorpasso del bolognese avveniva al giro successivo, seguito a ruota da Cioci. Moncini, invece, iniziava la sua rimonta scavalcando dapprima Palma e poi Roda, mentre Bontempelli, ritiratosi per un problema all’idroguida, lasciava la terza posizione della GT3 ad Albuquerque. L’apertura della corsia box per i cambi pilota vedeva Giammaria al comando con un vantaggio di oltre 7 secondi su Cirò, ma al rientro in pista di tutti i piloti Perazzini, che aveva preso il volante da Cioci, si ritrovava al comando davanti a Necchi e Garofano. Quest’ultimo, però, al 19° passaggio si insabbiava dopo un contatto con Montermini, a cui lasciava un’ottima terza piazza. La gara, dopo un avvio piuttosto tranquillo, si accendeva in entrambe le classi. Nella GT3 era Lietz, subentrato a Roda, a mettersi in evidenza con una eccezionale rimonta e al 21° giro con un bel sorpasso aveva la meglio su Antinucci, portandosi in seconda posizione alle spalle di Lavio, che aveva preso il volante da Gattuso. Nella GT2, invece, Montermini continuava la sua rincorsa alle posizioni da podio scavalcando al 22° passaggio Necchi, subentrato a Giammaria, e salendo alle spalle del leader Perazzini. Giro dopo giro il portacolori della Villorba Corse guadagnava terreno nei confronti del leader della corsa, ma tutte le attenzioni erano per la GT3, dove Lavio, Lietz e Antinucci iniziavano un bel duello per la leadership di classe. Il pilota austriaco in più occasioni tentava di prendere il comando di classe, ma il portacolori del Kessel Racing era sempre bravo a rintuzzare gli attacchi. Al 27° passaggio Antinucci approfittava del duello tra i due piloti, scavalcando dapprima Lietz e poi Lavio, e si portava al comando della GT3. Anche nella GT2, intanto, la lotta si faceva sempre più accesa con Montermini che in poche tornate riusciva a portarsi a ridosso di Perazzini. Al 29° giro, Lietz riprendeva la testa della GT3, mentre alla tornata successiva, l’ultima, Montermini affiancava Perazzini. I due si toccavano, ma ad avere la meglio era il portacolori della Villorba Corse che si portava al comando, mentre nella GT3 Antinucci, dopo un contatto con Lavio, saliva in seconda posizione di classe. Sul traguardo Montermini andava a vincere la terza gara della stagione davanti a Perazzini, Necchi e Mugelli. Quinto assoluto, e primo della GT3, concludeva Lietz, davanti ad Antinucci, ma nel post gara il pilota di Audi Sport Italia veniva penalizzato di 25 secondi per il contatto con Lavio, retrocedendo di una posizione nella classifica della GT3 a favore del compagno di squadra Bonanomi.

Gt2 & Gt3 Italia - Vallelunga - Gara 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Piloti Emanuele Moncini , Andrea Montermini , Davide Roda , Richard Lietz
Articolo di tipo Ultime notizie