GT2-GT3: in gara 2 la spuntano Cirò e Rugolo

GT2-GT3: in gara 2 la spuntano Cirò e Rugolo

Secondo gradino del podio per Perazzini-Cioci, davanti a Palma-Mugelli

Montermini sfruttava al meglio la sua pole portandosi subito al comando su Rugolo, Perazzini e Lietz, primo della GT3 davanti a Bonanomi e Lavio. Nelle posizioni di rincalzo si inserivano anche Mugelli e Garofano, rispettivamente, in sesta e ottava posizione assoluta. Un testacoda di Antinucci al terzo giro e il sorpasso di Lietz ai danni di Perazzini al nono passaggio erano le uniche emozioni della prima parte di gara, che si accendeva subito alla chiusura della corsia box dopo i cambi pilota. Al ritorno in pista di tutte le vetture era Palma, subentrato a Mugelli, a ritrovarsi al comando, grazie anche ad un handicap tempo inferiore rispetto agli avversari. Il pilota romano precedeva Moncini, Cirò e Cioci, che al 19° giro si portava alle spalle del leader della corsa. Al 21° passaggio Moncini tentava l’attacco a Palma, ma ad approfittare della bagarre era Cioci che al giro successivo scavalcava il portacolori della Villorba Corse, mentre Rangoni aveva la meglio su Cirò e si portava in quarta posizione. Al 23° passaggio Palma non riusciva più a contenere gli avversari e retrocedeva in quinta posizione alle spalle di Moncini, Rangoni, Cioci e Cirò. La gara si accendeva ulteriormente al 25° giro, dopo un errore di Rangoni che lasciava la seconda piazza a Cioci. Il romano prendeva la scia di Moncini e precedeva uno scatenato Rangoni, che al 27° passaggio si portava alle spalle del leader della corsa. Un contatto tra il bolognese e Moncini, scatenava la reazione del pilota della Villorba Corse, che al 28° passaggio al tornantino restituiva con gli interessi la precedente toccata. Ad approfittare della bagarre era Cirò che sfilava al davanti a Moncini, Giammaria, Cioci e Palma, mentre Gattuso si confermava leader della GT3 davanti ad Albuquerque e Roda. La bandiera a scacchi regalava a Cirò la quarta vittoria stagionale davanti a Moncini, ma il pilota bresciano veniva penalizzato di 25 secondi per la precedente toccata al tornantino, retrocedendo così in sesta posizione. Al secondo posto saliva Cioci, che si classificava davanti a Palma e Giammaria. Gattuso, quinto assoluto, si aggiudicava la classe GT3 davanti a Albuquerque e Roda.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Piloti Michele Rugolo , Giuseppe Ciro
Articolo di tipo Ultime notizie