GT Italiano, Mugello, Gara 1: trionfo per Drudi e Agostini

Nella prima gara del weekend del Mugello sono Drudi ed Agostini a conquistare il successo, mentre il VSR occupa i restanti gradini del podio con Nemoto-Tujula secondi davanti a Kroes-Pulcini.

GT Italiano, Mugello, Gara 1: trionfo per Drudi e Agostini

Gara 1 parte come WET Race e quindi pneumatici intagliati. Webster con la Cayman parte dai box.

Al semaforo verde Nemoto mantiene la testa, testa coda di Comandini in uscita dalla poggio secco (forse toccato da Agostini) terza l’audi con Agostini  mentre Rovera cerca di regolare Di Amato . Venturini attacca e passa Di Amato. Prendono il volo le due Huracan di Sospiri con tre secondi di vantaggio, scatenato Venturini su Rovera , mentre Comandini rientra quindicesimo.

Ancora in evidenza Venturini che continua a macinare sorpassi, la Huracan sembra perfetta e passa anche la R8 di Agostini portandosi in terza posizione. Cassarà con la Porsche passa Mann nel corso del quarto passaggio. In GT Cup Greco è leader davanti a Sauto e Cristoni. In GT4 comanda Pera , davanti a Belicchi e Riccitelli.

Le due Lambo del VSR sembrano avere un’altro passo, 5”6 di vantaggio dopo quattro passaggi. Giro veloce di Kroes al quarto passaggio con 2’02”484 alla media di 154.2 km/h. Perde due posizioni Rovera, prima su Ferrari poi su Michelotto. Ferrari passa Venturini, mentre Cazzaniga regola Baccani.

Kroes scambia la posizione con Nemoto e va in testa, mentre Michelotto passa Venturini nel corso dell’ottavo passaggio. Piccolo errore di Webster che va leggermente largo al Correntatio, ma evita la sabbia e rientra.

Lotta tra Agostini e Venturini nel corso del nono passaggio, Rovera si difende da Di Amato mentre Venturini rientra per un problema alla posteriore destra, poi rientra in pista. Di Amato forza e passa  Rovera che viene attaccato anche dalla Porsche di Cassarà.

In difficoltà la Ferrari di  Rovera, passato poi da Cassarà nel corso del decimo giro e pressato da Cazzaniga, mentre Comandini raggiunge questo trenino. Il romano sembra scatenato passa Cazzaniga, ma arriva lungo all’ingresso del Correntaio, va in sabbia e finisce l’avventura di gara 1. Mentre Di Amato passa la R8 di Agostini, Baccani arriva lungo e va in sabbia alla Bucine.

Al dodicesimo si apre la finestra, Rovera e Mann sono i primi a rientrare. Kroes e Greco si complicano la vita, entrambi in testacoda alla Casaova e riescono a rientrare, come la Porsche di Baccani.

Riparte Cressoni per la seconda parte di gara con Nemoto  che lascia a Tujula, sale Spinelli al posto di Ferrari e Drudi prende in mano la R8. Il giro veloce fino a questo punto è di Venturini con 1’58”373. Al tredicesimo, Michelotto lascia a Hudspeth e Di Amato per Vezzoni. Roda va lungo alla San Donato, danza di soste per le slick. Battaglia tra Drudi e Pulcini che passa all’esterno della Bucine e guadagna la sesta piazza. Al 15° Venturini lascia per Galbiati.

Grosso problema per la Porsche di Baccani che dechappa l’anteriore destra poco dopo l’uscita box danneggiando la vettura. Per questo motivo entra la Safety Car a circa diciotto minuti dalla fine. Giro veloce di Cressoni con 1’55.067 con la media di 164.1 km/h,  mentre Marcucci rientra con la Lambo e monta slick nuove. AL 18° slick anche per De Castro, mentre la Safety Car rientra.  

A questo punto Tujula leader davanti a Galbiati e Hudspeth, in Gt Cup comanda Chiesa davanti a De Marchi e Carboni. In GT4 davanti c’è Gnemmi davanti a De Amicis e Vulllo. Al restart scintille tra Galbiati e Tujula, al giro di orologio la situazione vede Tujula, Spinelli, Drudi, Pulcini Hudspeth, Galbiati, Cressoni e Roda. Cressoni pressa Galbiati  per la sesta posizione mentre Zug prova a sdoppiarsi.

Galbiati prova su Hudspeth e passa alla Materassi e guadagna la quinta piazza. Ottimo passo della Mercedes di Spinelli che prova ad avvicinare il leader Tujula seguito dalla R8 di Drudi. Al 22° passaggio la pista si sta asciugando e Pulcini sigla il giro veloce con 1’50”456.

Drudi affianca e passa Spinelli nel rettilineo  e conquista la seconda posizione. Migliora ancora Pulcini abbassando il limite a 1’49”807 e pressa Spinelli che non molla la terza posizione. Drudi da capolavoro, attacca Tujula alla Bucine e passa , Tujula prova a rispondere alla San Donato ma niente da fare.

Ancora un ultimo giro da paura, Pulcini passa su Spinelli e Drudi va a vincere una gara fantastica con la F maiuscola. Ottimi anche Tujula e Pulcini.

Una gara difficile a causa del meteo, partiti con le gomme da bagnato, poi con le slick il jolly era indovinare la pressione, vista la bassa temperatura dell’asfalto. Vittoria di Drudi-Agostini davanti a Tujula-Nemoto e Pulcini-Kroes.

In Gtcup successo a Chiesa-Greco davanti a De Marchi-Cristoni e Carboni-Sauto. Gt4 a Orlando-De Amicis con Vullo-Belicchi secondi, terzi Gnemmi-Pera. Domanigara 2 alle 14.15, ma quella è un’altra storia. 

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3
1/22

Foto di: ACI Sport

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,
2/22

Foto di: ACI Sport

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,
3/22

Foto di: ACI Sport

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,
4/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
5/22

Foto di: ACI Sport

Luca De Marchi, Gian Piero Cristoni, SR&R, Ferrari488 Challenge

Luca De Marchi, Gian Piero Cristoni, SR&R, Ferrari488 Challenge
6/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Marcucci, Riccardo Cazzaniga, LP Racing, Lamborghini Huracan GT3 EVO

Lorenzo Marcucci, Riccardo Cazzaniga, LP Racing, Lamborghini Huracan GT3 EVO
7/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Marcucci, Riccardo Cazzaniga, LP Racing, Lamborghini Huracan GT3 EVO

Lorenzo Marcucci, Riccardo Cazzaniga, LP Racing, Lamborghini Huracan GT3 EVO
8/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
9/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
10/22

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
11/22

Foto di: ACI Sport

Luca De Marchi, Gian Piero Cristoni, SR&R, Ferrari488 Challenge

Luca De Marchi, Gian Piero Cristoni, SR&R, Ferrari488 Challenge
12/22

Foto di: ACI Sport

Luca Segù, Francesco De Luca, Nova Race Events, Mercedes AMG GT4

Luca Segù, Francesco De Luca, Nova Race Events, Mercedes AMG GT4
13/22

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
14/22

Foto di: ACI Sport

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge
15/22

Foto di: ACI Sport

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge
16/22

Foto di: ACI Sport

Francesco Guerra, Simone Riccitelli, BMW M4 GT4, BMW Team Italia

Francesco Guerra, Simone Riccitelli, BMW M4 GT4, BMW Team Italia
17/22

Foto di: ACI Sport

Daniele Di Amato, Alessandro Vezzoni, RS Racing, Ferrari 488 GT3

Daniele Di Amato, Alessandro Vezzoni, RS Racing, Ferrari 488 GT3
18/22

Foto di: ACI Sport

Danny Kroes, Leonardo Pulcini, Vincenzo Sospiri Racing, Lamborghini Huracan GT3

 Danny Kroes, Leonardo Pulcini, Vincenzo Sospiri Racing, Lamborghini Huracan GT3
19/22

Foto di: ACI Sport

Giorgio Roda, Alessio Rovera. AF Corse, Ferrari 488 GT3

Giorgio Roda, Alessio Rovera. AF Corse, Ferrari 488 GT3
20/22

Foto di: ACI Sport

Gianluigi Piccioli, Sabino Marco De Castro, Vincenzo Sospiri Racing, Lamborghini Huracan GT3 Evo

Gianluigi Piccioli, Sabino Marco De Castro, Vincenzo Sospiri Racing, Lamborghini Huracan GT3 Evo
21/22

Foto di: ACI Sport

Giorgio Roda, Alessio Rovera. AF Corse, Ferrari 488 GT3

Giorgio Roda, Alessio Rovera. AF Corse, Ferrari 488 GT3
22/22

Foto di: ACI Sport

condivisioni
commenti
GT Italiano, Mugello: Nemoto e Galbiati si dividono le pole

Articolo precedente

GT Italiano, Mugello: Nemoto e Galbiati si dividono le pole

Prossimo Articolo

GT Italiano, Mugello: Gara 2 a Spinelli e Ferrari

GT Italiano, Mugello: Gara 2 a Spinelli e Ferrari
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Sprint: Mugello
Sotto-evento Sabato
Piloti Riccardo Agostini , Mattia Drudi
Team Audi Sport Team Italia
Autore Stefano Reali