Mapelli e Amici vincono Gara 1 al Mugello

Secondi Donativi e Postiglione. Il titolo italiano piloti 2015 si deciderà nella manche di gara di domani

Lo avevamo preannunciato ieri e oggi abbiamo avuto la conferma, il titolo del Campionato Italiano Gran Turismo si deciderà nell’ultima gara di domani. 

Chiaramente non sono mancati i contatti e i colpi di scena che in parte hanno caratterizzato l’andamento della gara. Allo Start Postiglione, partito dalla Pole, sembra stentare ma potrebbe aver subito un contatto da dietro nel momento dell’accelerazione. Ad approfittarne è stato Marco Mapelli che balza al comando della gara.

E’ stata subito lotta in pista con Gattuso ottavo e Zonzini in scia alla Porsche di Calamia, mentre Frassineti puntava la Ferrari di Giovanni Berton. Un Frassineti scatenato inizia a pressare la Ferrari di Gattuso, ma si è anche difeso dal ritorno della BMW di Gagliardini. La classifica di gara è sempre stata corta con distacchi molto corti, in evidenza la Porsche di Bacchiar che pressa la Ferrari di Michele Rugolo, mentre Selva è entrato in contatto con la Ferrari dell’americano Romanelli.

Al sesto passaggio Frassineti insiste su Gattuso e passa alla San Donato, mentre si innesca una lotta a quattro tra Rugolo-Di Amato-Frassineti e Gattuso. Frassineti passa Rugolo all’ingresso della Bucine, ma Rugolo accusa un problema sulla posteriore destra. Al nono passaggio Di Amato, non in lotta per il Campionato, tocca Stefano Gattuso mandandolo in testacoda e in sabbia, gara finita per il pilota della Scuderia Baldini.

Lotta anche in casa Audi con Zonzini alle prese con Venturini passando alla staccata della San Donato, il sammarinese si ripeterà al dodicesimo passaggio superando la Porsche di Calamia. Lotta Ferrari-Porsche tra Frassineti e Bacchiar con il pilota della Ombra che passa tra la Luco e la Poggio Secco. Imprevisto per Viberti all’apertura della finestra dei cambi, va in testacoda per una toccata sul posteriore da parte di Schirò.

Nello stesso giro Dindo Capello prende il volante della R8 lasciata da Ronzini mentre Frassineti da solo va in testa coda per poi riguadagnare la pista. La gara va avanti von i cambi piloti con un piccolo giallo, ad un certo punto la Lamborghini di Zaugg sembrava rallentare, allarme poi rientrato senza nessuna spiegazione.

Al 19° Matteo Desideri prende la posizione su Venerosi mentre Casè, subentrato a Rugolo, rientra per un problema alla posteriore sinistra. Alla chiusura dei cambi Vincenzo Donativi comandava la gara davanti ad Amici e Comandini, mentre tra le cup Desideri era in testa davanti a perle e Venerosi. Al ventiquattresimo passaggio Amici arriva su Donativi e va a prendersi la prima posizione al passaggio successivo all’ingresso della Bucine.

Sotto la bandiera a scacchi Amici vince davanti a Donativi e Zaugg, Comandini penalizzato passa quarto. Tra le GT Cup vittoria di Perel davanti a Desideri e Venerosi. Domani ci sarò da assegnare i titoli, sperando che contatti inutili penalizzino la gara di chi sta lottando per il Campionato.

 

GT Italiano - Mugello - Gara 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Mugello
Circuito Mugello
Piloti Marco Mapelli , Andrea Amici , Vincenzo Donativi
Team Audi Sport Team Italia
Articolo di tipo Gara