GT Italiano: il CONI rimette in discussione la penalità ad Audi

I 5" comminati al Mugello a Drudi-Agostini potrebbero nuovamente essere annullati dopo la sentenza del Collegio di Garanzia, il che ridarebbe il successo alla coppia della R8.

GT Italiano: il CONI rimette in discussione la penalità ad Audi

Ancora una volta il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha rimesso in discussione il risultato di una gara tricolore e stavolta parliamo di GT Italiano.

Dopo l'episodio riguardante l'ultimo round del CIR 2019, stavolta ad appellarsi a tale organo è stata Audi Sport Italia circa i 5" di penalità ricevuti in Gara 1 del Mugello, quando l'equipaggio formato da Mattia Drudi e Riccardo Agostini si era visto punire per una irregolarità commessa in fase di pit-stop/cambio pilota.

Come nel caso sopracitato, il CONI ha annullato la sentenza emessa dalla Corte Sportiva d’Appello di ACI Sport il 27 novembre che confermava tale sanzione sportiva, classificando al quarto posto il duo della R8 LMS GT3.

Leggi anche:

La Casa dei Quattro Anelli ha proseguito la sua battaglia e il CONI ora ha deliberato un rinvio all’Organo Federale per una nuova discussione della questione, ma con altre persone incaricate di valutare la cosa.

Drudi e Agostini potrebbero quindi vedersi restituire il successo, ma la doppia sentenza del CONI contro ACI Sport nel giro di pochi giorni (prima CIR e ora GT Italiano) crea un doppio precedente che per il futuro dei motori tricolore rischia di essere molto scomodo, scatenando guerre di carte bollate per ogni tipo di penalità.

condivisioni
commenti
GT Italiano: buoni test per la Honda di Nova Race a Vallelunga

Articolo precedente

GT Italiano: buoni test per la Honda di Nova Race a Vallelunga

Prossimo Articolo

GT Italiano: AF Corse schiera Carrie Schreiner con Fuoco-Hudspeth

GT Italiano: AF Corse schiera Carrie Schreiner con Fuoco-Hudspeth
Carica commenti