GT Italiano: colpaccio Audi, preso il Campione Agostini

condivisioni
commenti
GT Italiano: colpaccio Audi, preso il Campione Agostini
Di:

Il ventiseienne padovano difenderà il suo titolo GT3 Sprint e sarà in lizza per quello GT3 Endurance con la R8 LMS di Audi Sport Italia

Audi Sport Italia da quando prende parte ai Campionati Italiani Gran Turismo (il 2009, anno di esordio del modello da competizione R8) si è presentata spesso al via con equipaggi blasonati, inclusi piloti ufficiali dei quattro anelli protagonisti a Le Mans o nel DTM.

Finora tuttavia nell'abitacolo dell'R8 LMS GT3 non era salito un pilota che potesse fregiarsi dello scudetto tricolore sulla tuta ignifuga. Nel 2020 invece la squadra diretta da Emilio Radaelli e Ferdinando Geri prenderà a bordo in tutte e otto le trasferte previste dai calendari delle serie GT Sprint e GT Endurance proprio un campione in carica: Riccardo Agostini.

Il ventiseienne padovano malgrado la giovane età ha già accumulato una vasta esperienza di competizioni GT, nazionale ed internazionale, e per il secondo anno consecutivo prenderà parte ad entrambe le serie tricolori con la vettura di Ingolstadt.

"Sono entusiasta di iniziare questa mia ventesima stagione da quando ho esordito nel motorsport, con un team storico ed importante quale è Audi Sport Italia - ha commentato Agostini - Sono sicuro che avremo il potenziale e l'esperienza per puntare al successo. Il mio obiettivo è chiaramente quello di replicare il risultato del 2019, puntando anche alla vittoria nell'Endurance”.

"Siamo lieti di poter avere sulla nostra Audi Riccardo Agostini in entrambi i Campionati a cui prenderemo parte nel 2020 - ha aggiunto Emilio Radaelli - Lui ha voglia di confermarsi come pilota di successo e la squadra farà quanto è nelle nostre possibilità per aiutarlo a ripetere il risultato dello scorso anno".

Un compito impegnativo ma avvincente, quello di difendere un titolo. Otto trasferte concentrate tra luglio e dicembre non intimoriranno certo un giovane pilota che solo un paio di anni fa aveva un calendario fittissimo degno di un pilota di Boeing 747, essendo iscritto a gare in Europa, Asia e Nord America.

La prima trasferta della stagione italiana GT è prevista al Mugello con la 3 Ore valida per la serie Endurance in programma il 19 luglio. Sarà la prima volta da quando esiste il GT tricolore che toccherà alla pista toscana aprire la stagione, una novità dovuta agli sconvolgimenti ai calendari provocati dall'emergenza sanitaria.

Per Agostini che il primo round sia previsto sulla pista in predicato di ospitare la Formula 1 può essere di buon auspicio: una delle tre vittorie ottenute durante la stagione 2019 l'aveva messa a segno proprio al Mugello.

GT Italiano: ufficializzata la prima Porsche GT4 della Ebimotors

Articolo precedente

GT Italiano: ufficializzata la prima Porsche GT4 della Ebimotors

Prossimo Articolo

Ravaglia: "Io ai miracoli di Zanardi ci credo!"

Ravaglia: "Io ai miracoli di Zanardi ci credo!"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie GT Italiano
Piloti Riccardo Agostini
Team Audi Sport Team Italia
Autore Redazione Motorsport.com