Viberti cambia macchina e compagno al Mugello

Sarà sempre su una Lamborghini GT3, ma sulla #54 che dividerà con Giovanni Venturini

Tocca al Mugello ospitare l’ultimo atto del Campionato Italiano GT3 che vede più contendenti al titolo, tra i quali il giovane campioncino piemontese Alberto Viberti (Imperiale Racing Team), racchiusi in una manciata di punti. Saranno quindi le due ultime gare di sabato e domenica ad assegnare lo Scudetto tricolore al termine di una stagione palpitante e ricca di colpi di scena.

E al via Viberti si presenterà con la novità del cambio macchina: non più la Lamborghini Gallardo #63 ma la #54 e con compagno il veneto Giovanni Venturini. E proprio questa novità galvanizza Alberto. "Lo spirito è quello di inizio campionato considerati i cambiamenti fatti nell’equipaggio con la decisione di sdoppiarci. Per me è anche un cambio macchina e ovviamente la voglia è quella di sfruttare al massimo questa opportunità - commenta -. Devo ringraziare il team per questo sforzo finale: sono fiducioso perché so che c’è un grande lavoro dietro questa macchina. L’ho provata prima di raggiungere il Mugello e posso ritenermi soddisfatto dei test".

Insomma, all’ultimo confronto il piemontese si avvicina con la tranquillità di chi sa di aver fatto tutto per giungere al meglio all’impegno finale. "Sto raggiungendo il Mugello, è uscito il sole ma mi sa - commenta - che incontreremo tre giorni di pioggia. Dentro però ho l’estate e sono pronto a giocarmi fino in fondo ultima chance per il campionato".

Una doppia gara che vale tutto. "Adesso poco più di un’ora e mezzo di gara ci divide dalla fine della stagione, che comunque posso giudicare positiva con tre vittorie e altri due podi. Ovviamente la fame di risultato non è placata e qui al Mugello metteremo in pista tutta la grinta, sia personale sia di team, per agguantare la giusta ricompensa per tanta fatica. Devo peraltro dire che raggiungo l’ultima tappa con una tranquillità interiore che forse non ho mai avuto in tutta la stagione. Sarà una sfida all’ultimo secondo con il maltempo che avrà un ruolo importante perché con la pioggia è impossibile fare calcoli, occorrono testa e piedone pesante".

Domani le prove libere. Quindi sabato le cronometrate e Gara 1. Domenica l’ultimo atto. Impossibile fare calcoli. Sette punti, considerando gli scarti, dividono Alberto Viberti dal sogno tricolore. Domani i primi responsi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Evento Mugello
Circuito Mugello
Piloti Giovanni Venturini , Alberto Viberti
Articolo di tipo Preview