Gai e Rugolo conquistano la vittoria in Gara 2 al Mugello

condivisioni
commenti
Gai e Rugolo conquistano la vittoria in Gara 2 al Mugello
Stefano Reali
Di: Stefano Reali
16 lug 2017, 13:20

Trionfo nella seconda gara del weekend per l'equipaggio del Black Bull Swisse Racing davanti ad Agostini-Zampieri e Schirò-Cioci- In SGT3 successo per Gentili-Cassarà, mentre in GT3 la vittoria va a Niboli-Benucci.

Azione di pista
Azione di pista
Azione di pista
Azione di pista
Corvette Z06 R-GT3 #76: Colajanni-Del Castello
Azione di pista
Audi R8 LMS-S.GT3 #8 Audi Sport Italia: Treluyer-Ghirelli
Ferrari 458 GT3 #74 MP1 Corse: Benucci-Niboli
Motoaki Ishikawa, AF Corse
Lamborghini Huracan- S.GT3 #104 Antonelli Motorsport: Desideri-Necchi
Lamborghini Huracan-S.GTCup #111 Petri Corse: Trentin-Tempesta

Dopo la bellissima gara di ieri, i piloti del Campionato Italiano Gran Turismo si sono ritrovati per la seconda gara del weekend. Dopo la vittoria di Cioci-Schirò nella Super GT3 PRO e Cerqui-Comandini nella Super GT3, gli occhi sono stati puntati sulla Pole Position di Frassineti che proprio un attimo dopo aver siglato il miglior tempo è andato a toccare leggermente le barriere per un problema in fase di frenata.

Allo scattare del verde grande partenza di Frassineti con Comandini che sale seconda mentre Rugolo scivola quarto. Dopo il primo passaggio, la classifica vede in testa Frassineti, Comandini e Zampieri con l’ottimo Start di Cioci. In Super GTCup Vainio leader davanti a Basz e Necchi mentre in GT3 Baccani leader davanti a Magli Niboli. In GTS De Castro regola Pizzola e Magnoni. Al terzo passaggio Zampieri attacca Comandini, entrano in contatto e il pilota BMW va ai box per sostituire anteriore destra. Lotta tra le due Ferrari di Cioci e Rugolo che si scambiano le posizioni a vicenda. Frassineti cerca di allungare siglando il giro veloce in 1’49”811.

Rugolo al quinto ripassa Cioci mentre entra in pista la Safety Car per l’uscita di Ishikawa alla Luco. Azzerati quindi tutti i vantaggi. La classifica al settimo giro vede in testa Frassineti davanti a Zampieri, Rugolo, Cioci e Baruch. In Super GTCup il leader è Vainio davanti Basz e Necchi. In GT3 rimane leader il toscano Baccani davanti a Magli e Niboli. Dopo il restart Frassineti mantiene mezzo secondo di vantaggio su Zampieri, mentre Rugolo si fa insistente sugli scarichi del romano. Al nono passaggio si apre per i cambi pilota.

All’undicesimo passaggio Rugolo (giro veloce con 1’49”072) prova su Frassineti alla San Donato ma no mentre Cioci cambia per Schirò. Rugolo continua a pressare Frassineti che non molla un centimetro di strada, mentre Malucelli si aggancia al pacchetto di testa. Stop della Huracan di Veglia per foratura della posteriore destra . Al quattordicesimo giro Frassineti cambia per Beretta. Schirò non si fa attendere e segna il giro veloce al quindicesimo passaggio con 1’48”963 mentre Rugolo rientra e cambia per Gai, nello stesso giro Malucelli rientra e sale Cheever.

Dopo i cambi Gai sale in testa alla gara seguito da Agostini,Beretta,Palma e Ghirelli. Desideri è leader in Super GTCup davanti Tujula e Ortiz. In GT3 comanda Benucci davanti alla Corvette di Del Castello e la Ferrari di La Mazza. In GTS De Castro Leader davanti a Marchesini e Maino. Problema per Tujula che scivola dietra con Ortiz secondo davanti a Pastorelli.

Al diciottesimo un errore di Agostini non pregiudica la posizione ma Beretta arriva con il fiato sul collo del pilota dell’Antonelli Motorsport. Al diciannovesimo passaggio giro veloce con 1’48”935. Palazzo rimane leader nella GTCup davanti a Nicolosi, mentre Schirò chiede strada a Ghirelli e Gai tenta l’allungo e rimane a oltre sette secondi di vantaggio. Sul finale Ghirelli pressa Palma alla San Donato. Schirò passa Ghirelli mentre Cheever che si fa sotto al pilota Audi. Sotto la bandiera a scacchi questi i risultati :

Super GT3-Assoluta e PRO vittoria a Gai-Rugolo davanti a Agostini-Zampieri e Schirò-Cioci. In Super GT3 vincono Gentili-Cassarà davanti Cerqui-Comandini e Ishikawa. In GT3 vincono Niboli-Benucci davanti a Del Castelli-Colajanni e La Mazza-Magli.  In Super GTCup Desideri-Necchi s’impongono su Liang-Ortiz e Kasai-Basz. Mella Cup assolo di Palazzo-Pisani davanti La Mazza-Nicolosi. In GTS De Castro la spunta su Maino-Arrigosi e Spiridonov-Veronesi.

Campionato Italiano GT - Mugello - Gara 2

Prossimo Articolo
Super GT3-GT3: ancora Ferrari in Gara 2 a Monza, stavolta con Gai

Articolo precedente

Super GT3-GT3: ancora Ferrari in Gara 2 a Monza, stavolta con Gai

Prossimo Articolo

Il GT Italiano è pronto a riaccendere i motori

Il GT Italiano è pronto a riaccendere i motori
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Mugello
Sotto-evento Domenica
Location Mugello
Piloti Michele Rugolo , Stefano Gai , Riccardo Agostini
Team Black Bull Racing
Autore Stefano Reali
Tipo di articolo Gara