Comandini e Johansson conquistano il successo in Gara 1 a Imola

L'equipaggio del BMW Team Italia si impone nella prima corsa del weekend precedendo la Ferrari di AF Corse affidata a Fuoco e Hudspeth.

Comandini e Johansson conquistano il successo in Gara 1 a Imola
Carica lettore audio

Drudi parte bene e rimane davanti, ma La Mazza va a muro al Tamburello, sembra toccato dalla Lamborghini di Magnoni, ottimo spunto di Veglia che passa Fuoco.

Subito la Safety Car in pista per recuperare la Porsche di La Mazza. Nessuna conseguenza per il pilota siciliano con Gersekowski, partito dai box, che ringrazia accodandosi direttamente al gruppo.

Dopo sette minuti gara la Safety car rientra e nuovamente semaforo verde, all’inizio del quarto giro. Di Amato prova su Mul con Johansson che spinge, passa il ferrarista e conquista la quinta piazza. Veglia si avvicina a Drudi alla Rivazza, mentre Di Amato mette nel mirino la Mercedes di Rovera ma non trova un varco, mentre Fuoco recupera su Veglia. Da considerare gli handicap in tempo, Postiglione e Rovera con 25” e Fontana e Veglia 5”.

Lippi passa Michelotto e va in testa alla Light con Jirik terzo, Fuoco passa Veglia mentre Magnoni va in testa coda alla Variante Alta. In GT4 la leadership è di Cerqui con De Castro secondo davanti a Fascicolo. Al decimo passaggio, giro veloce di Fuoco con 1’43”268, Mul tocca la Mercedes di Rovera al Tamburello che era in difficoltà (foratura), sembra non c’è stata intenzionalità da parte del pilota della Lamborghini. Al decimo passaggio si apre la finestra dei cambi. Fuoco si fa sotto a Drudi a causa dei doppiati.

Al giro quattordici Mul rientra e lascia il volante a Postiglione, al successivo sale Comandini sulla M6 e prende il posto dello svedese Johansson. Drudi, Veglia e Di Amato rientrano insieme al 16° seguiti da Gersekowski che lascia a Perolini, Fuoco lascia a Hudspeth mentre Casè sale in seconda posizione. Comandini in grande spolvero conquista la terza piazza e si lancia verso il leader Hudspeth.

Tra le Light Sernagiotto rimane leader dopo aver preso il volante da Lippi, autore di una splendida gara, seconda posizione per Michelotto con Paolino terzo. Tra le GT4 Guerra prende il comando della classifica davanti a Camathias secondo che passa Rodrigues. Al 20° Baldan passa Vezzoni alla Rivazza 1 e conquista la quinta posizione. Comandini spinge la sua M6, accorciando il gap con il leader Hudspeth e sigla il giro veloce in 1’43” 059.

Al 23° passaggio contatto in Variante Alta, Michelotto non si accorge di Comandini che seguiva Hudspeth. Nessuna conseguenza per la M6, mentre Postiglione passa Vezzoni e sale sesto, lanciandosi verso Baldan. Comandini prova su Hudspeth alla Rivazza ma va lungo. Palma va fuori alla Rivazza 2, sovrasterzo in uscita. Riccitelli OUT (radiatore) con la Cayman per un contatto con la Maserati di Rodrigues e Safety Car in pista, rientra in occasione dell’ultimo giro.

Al restart Comandini passa di forza al Tamburello e vince sotto la bandiera a scacchi. Seconda posizione per Fuoco-Hudspeth (Af Corse), terza posizione per Casè-Veglia (Easy Race). Tra le Light vittoria per Lippi-Sernagiotto davanti a Jirik-Paolino (Iron Lynx) e Michelotto (Antonelli Motorsport). In GT3 AM vittoria Magnoni-Cuneo (LP Racing). Nella GT4 successo di Fascicolo-Guerra (BMW Team Italia by Ceccato Motors) davanti a Ghezzi-Camathias (Autorlando) e Cerqui-Rodrigues (V-Action).

Il giro più veloce della gara a completamento è di Stefano Comandini con 1’43”059 alla media di 171,478 km/h. Domani semaforo verde di gara 2 alle 11.40.

#8 Mercedes AMG GT3-GT3 PRO, Antonelli Motorsport: Nicola Baldan
#8 Mercedes AMG GT3-GT3 PRO, Antonelli Motorsport: Nicola Baldan
1/13

Foto di: acisportitalia.it

#63 Lamborghini Huracan GT3 Evo GT3 PRO, Imperiale Racing: Postiglione-Mul
#63 Lamborghini Huracan GT3 Evo GT3 PRO, Imperiale Racing: Postiglione-Mul
2/13

Foto di: acisportitalia.it

#51 Ferrari 488 GT3 PRO-AM, AF Corse: Mann-Cressoni
#51 Ferrari 488 GT3 PRO-AM, AF Corse: Mann-Cressoni
3/13

Foto di: acisportitalia.it

#22 Mercedes AMG GT3-GT3 PRO AM, Antonelli Motorsport: Rovera-Agostini
#22 Mercedes AMG GT3-GT3 PRO AM, Antonelli Motorsport: Rovera-Agostini
4/13

Foto di: acisportitalia.it

#209 Ginetta G55-GT4, Nova Race Events: Marchetti-Mantori
#209 Ginetta G55-GT4, Nova Race Events: Marchetti-Mantori
5/13

Foto di: acisportitalia.it

#207 BMW M4 GT4, BMW Team Italia: Fascicolo-Guerra
#207 BMW M4 GT4, BMW Team Italia: Fascicolo-Guerra
6/13

Foto di: acisportitalia.it

#207 BMW M4 GT4, BMW Team Italia: Fascicolo-Guerra
#207 BMW M4 GT4, BMW Team Italia: Fascicolo-Guerra
7/13

Foto di: acisportitalia.it

#7 Audi R8 LMS-GT3 PRO, Audi Sport Italia: Fontana-Drudi
#7 Audi R8 LMS-GT3 PRO, Audi Sport Italia: Fontana-Drudi
8/13

Foto di: acisportitalia.it

Andrea Fontana, Mattia Drudi, Audi Sport Italia
Andrea Fontana, Mattia Drudi, Audi Sport Italia
9/13

Foto di: acisportitalia.it

#25 Ferrari 488 Evo GT3 PRO-AM, RS Racing SSD ARL: Di Amato-Vezzoni
#25 Ferrari 488 Evo GT3 PRO-AM, RS Racing SSD ARL: Di Amato-Vezzoni
10/13

Foto di: acisportitalia.it

#52 Ferrari 488 GT3-GT3 PRO-AM, AF Corse: Fuoco-Hudspeth
#52 Ferrari 488 GT3-GT3 PRO-AM, AF Corse: Fuoco-Hudspeth
11/13

Foto di: acisportitalia.it

#210 Maserati Gran Turismo MC GT4, V-Action Racing Team: Cerqui-Rodrigues
#210 Maserati Gran Turismo MC GT4, V-Action Racing Team: Cerqui-Rodrigues
12/13

Foto di: acisportitalia.it

#158 Ferrari 458 GT3-GT Light, Iron Linx: Lippi-Sernagiotto
#158 Ferrari 458 GT3-GT Light, Iron Linx: Lippi-Sernagiotto
13/13

Foto di: acisportitalia.it

condivisioni
commenti
GT Italiano: Mattia Drudi e Andrea Fontana si dividono le pole a Imola
Articolo precedente

GT Italiano: Mattia Drudi e Andrea Fontana si dividono le pole a Imola

Prossimo Articolo

GT Italiano, Imola: Mul prevale su Fuoco al fotofinish in Gara 2

GT Italiano, Imola: Mul prevale su Fuoco al fotofinish in Gara 2