Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
18 Ore
:
07 Minuti
:
03 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
04 Ore
:
07 Minuti
:
03 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

A Vallelunga trionfano Comandini-Johansson-Sims con la BMW

condivisioni
commenti
A Vallelunga trionfano Comandini-Johansson-Sims con la BMW
Di:
15 set 2019, 18:02

Bel successo del trio sulla M6 davanti alle Ferrari di Di Amato-Vezzoni e Fisichella-Gai-Villeneuve, mentre la Lamborghini di Imperiale Racing è quarta.

Partenza al palo per Postiglione con la M6 di Johansson al fianco. Il pilota della BMW parte meglio e sorprende Postiglione, terzo Di Amato e quarto Villeneuve.

Problema al pronti via per la Lamborghini della LP Racing, durante il giro di schieramento, riesce a partire dai box. Testacoda di Moiseev ai Cimini ma riesce a ripartire. Ottimo start per Zonzini che si mette sul paraurti della Ferrari del Team Rinaldi.

Veglia pressa da vicino Villeneuve e Postiglione sigla il giro veloce in 1’32”696. Tra le Light in testa c’é Michelotto davanti a Ceresoli e Littman. Ottimo passo di Riccardo Cazzaniga che nonostante la Partenza dai box é risalito in dodicesimo posizione assoluta.

In GT4 comanda Guerra, davanti a Pajuranta, a seguire Neri, Ghezzi e Magnoni con la Ginetta che passa Ghezzi al sesto passaggio.
Postiglione si fa insistente sugli scarichi della M6 nel corso dell’ottavo passaggio, momenti coincitati per I doppiaggi delle GT4. Postiglione attacca la M6 al Tornantino e riesce ad andare in testa alla gara.

Ottimo lo slancio di Di Amato che a sua volta riesce a scavalcare la BMW e conquista la seconda posizione. Dopo trenta minuti di gara le posizione sembrano congelate, ma con le prime sosta vengono svelate le strategie.

Al 19mo passaggio Zonzini e la Linossi passano la Ferrari di Salikhov che sbaglia e va largo alla Trincea. Testacoda di Moiseev al Tornatino che riparte senza problemi. Bello stint di Juso Pajuranta con la Maserati della V-Action. Postiglione fa prove di allungo e aumenta a 5”7 il vantaggio su Di Amato.

Villeneuve riesce a risalire la classifica e si porta in quarta posizione davanti a Veglia. Al trentacinquesimo passaggio si apre la finestra dei cambi e la Porsche di Neri dechappa una posteriore, ma deve fare un giro completo per rientrare ai box.

Il primo ad entrare é Moiseev, seguito dalla Porsche di Ghezzi, poi Den Tand con la R8. Ai giro trentotto Johansson rientra, seguito da Villeneuve che cambia per Gai. Dentro anche Salikhov che cambia per Perel.

Al giro quarantadue, Di Amato entra e cambia per Vezzoni, mentre Zonzini va in testa davanti a Riccardo Cazzaniga. Zonzini rientra e lascia a Perolini con Gersekowski che farà l’ultimo stint, Balzan prende il testimone da Veglia con Cioci che salirá per ultimo.

Postiglione lascia a Frassineti, Comandini al posto del compagno svedese. Il giovane Simon Mann lascia, dopo un buono stint a Nielsen con Cressoni che guiderà nell’ultima parte. Dopo I cambi Vezzoni è in testa con Frassineti che passa in pochi passaggi ai Cimini, conquistando la leadership della gara.

Balzan si avvicina a Gai e passa al giro quarantasette. Nielsen si trova dietro alla Mercedes di Rovera ma non riesce a passare, la leadership di Frassineti sembra salda, con il pilota romano che allunga a sette secondi sulla Ferrari di Vezzoni. Comandini tiene bene la terza posizione, davanti alle Ferrari di Balzan e Gai. Balzan prova a spingere nel corso del giro cinquantanove.

Penalità per Vezzoni 9”8 per uscita anticipata. Colpo di scena al giro sessanta con Frassineti che rientra ai box e si ritira per un probabile ma non confermato problema al cambio. Balzan riprova la manovra nello stesso punto e stavolta passa Comandini e sale in testa alla gara con Gai in terza posizione.

Il Milanese della Scuderia Baldini spinge e prova a mettersi sugli scarichi della M6 . Lotta tra la R8 di Weerts che si difende dalla 488 Gt3 di Perel. Tra le Light ottimo primo posto di Skaras davanti a Paolino e Tanaka, in Gt4 un problema per la M4 di Fascicolo che rientra ai box, lasciando la leadership Schjerpen con la Ginetta, poi Chiesa e Becagli.
Uscita di Skaras al curvone, nonostante la toccata prova a rientrare ai box, ma la Safety car entra in pista. In concomitanza si è aperta la Pit Lane e Gai rientra e passa il volante a Fisichella e Marco Cioci sale per Easy Race, la Safety Car tiene tutto congelate.

Al giro 74 Di Amato su Cioci al Tornantino ed é quarto. Cioci rientra con la posteriore sinistra KO. La classifica vede la BMW di Sims in testa con il giro veloce con la Ferrari di Fisichella in seconda e la Mercedes di Kang in terza. Tra le Light in testa c’è Cristoni e De Marchi e Ceresoli in terza.

Ottimo primo posto peer la GT4 di Magnoni davanti alla Porsche di Babini e la Maserati di Bernazzani. Bulatov e la sua Ferrari Fanno pressing sulla Lambo di Gersekowki al giro ottantadue. Passaggio gratuito per Kang in corsia box per non aver rispettato la procedura sotto Safety Car, stessa sorte per Fisichella. Kang sconta la penalitá al giro ottantotto seguiti a ruota da Fisichella.

Problema per la Lambo di De Marchi che rientra ai box. Dopo la penalitá, Fisichella ritorna in terza posizione dietro a Di Amato con Sims sempre in testa. Nel finale di gara Fisichella spinge e prova a riprendere Di Amato, da segnalare l’ottima gara di Gersekowski.

Nel finale di gara le posizione rimangono invariata con Sims in testa davanti a Di Amato e Fisichella. Per quanto riguarda la Light, Cristoni in testa davanti a Ceresoli, mentre in GT4 svetta Magnoni davanti a Babini e Pera.
Sotto la bandiera a scacchi vince la BMW di Sims davanti a Di Amato e Fisichella. Tra le Light vittoria di Cristoni davanti a Ceresoli e Paolino. In GT4 ottima gara di Magnoni che taglia primo davanti Babini e Pera.

GT Italiano - Vallelunga: Gara

Prossimo Articolo
Lamborghini in pole a Vallelunga con Postiglione-Mul-Frassineti

Articolo precedente

Lamborghini in pole a Vallelunga con Postiglione-Mul-Frassineti

Prossimo Articolo

GT Italiano: Di Amato-Vezzoni penalizzati di 25" e podio perso!

GT Italiano: Di Amato-Vezzoni penalizzati di 25" e podio perso!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Endurance: Vallelunga
Location Vallelunga
Piloti Alexander Sims , Stefano Comandini
Autore Stefano Reali