Leonardo Pulcini senza rivali in Gara 1 a Sochi, Mazepin tiene aperta la lotta per il titolo

condivisioni
commenti
Leonardo Pulcini senza rivali in Gara 1 a Sochi, Mazepin tiene aperta la lotta per il titolo
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
29 set 2018, 08:22

Il pilota del team Campos conquista una vittoria di autorità dominando dal primo all'ultimo giro. Mazepin rimonta nel finale e chiude davanti ad Anthoine Hubert in crisi nel finale.

David Beckmann, Trident
Dettaglio del circuito
Dettaglio del circuito
Dettaglio del circuito
Sacha Fenestraz, Arden International
Sacha Fenestraz, Arden International
Gabriel Aubry, Arden International
Giuliano Alesi, Trident
Jake Hughes, ART Grand Prix
Jake Hughes, ART Grand Prix
Giuliano Alesi, Trident

Suona l'inno italiano sul podio di Sochi ed il merito è tutto di Leonardo Pulcini. Il pilota del team Campos è riuscito finalmente a centrare la prima vittoria nella GP3 Series dopo aver sfiorato più volte in passato il successo ma non essere mai riuscito a concretizzare il grande potenziale per episodi sfortunati.

Questa la cattiva sorte non ha accompagnato Pulcini come accaduto nelle ultime occasioni. Dopo aver ereditato la pole da Mazepin, Leonardo ha subito chiuso la strada in partenza a Callum Ilott ed è riuscito a mantenere la prima posizione nonostante un taglio rischioso alla prima curva.

Una volta preso il comando delle operazioni, Pulcini ha imposto senza particolari sforzi il proprio ritmo creando immediatamente un gap di sicurezza su chi lo seguiva, così da non trovarsi in zona DRS, per poi amministrare al meglio le sue gomme così da non subire un netto calo di performance nel finale.

Pulcini ha così potuto tagliare il traguardo indisturbato ed è riuscito, finalmente, a centrare una prima vittoria ampiamente meritata ed a lungo attesa.

Decisamente intensa la lotta per le restanti posizioni del podio. Nikita Mazepin ed Anthoine Hubert si sono sfidati in un duello intenso negli ultimi giri di gara.

Il leader del campionato ha accusato un notevole calo di prestazioni delle proprie gomme nel finale e Mazepin non si è fatto pregare quando si è trattato di attaccare il compagno di team all'ultimo passaggio per conquistare non solo i punti del secondo posto ma anche quelli messi in palio per il giro più veloce.

Il russo è stato protagonista di una bella rimonta dall'ottava piazza, figlia della penalità rimediata al termine delle qualifiche, ma anche oggi ha compiuto numerosi tagli di pista che hanno fatto storcere il naso ed agevolato la sua cavalcata.

Hubert ha anche rischiato di perdere l'ultimo posto sul podio quando ha visto Verschoor sempre più minaccioso negli specchietti, ma è riuscito a mantenere la terza posizione grazie alla mancanza di DRS del pilota del team MP Motorsport.

Altro grande protagonista della prima gara del weekend è stato David Beckmann. Il tedesco è stato, ancora una volta, il miglior portacolori del team Trident e si è reso protagonista di una rimonta incredibile dalla quindicesima posizione di partenza sino alla quinta conclusiva.

Alle spalle di Beckmann ha chiuso un Simo Laaksonen solido e bravo nel tenere alle proprie spalle un Jake Hughes daccapo deludente. 

L'inglese ha completamente sbagliato l'ultimo giro in qualifica al venerdì ed è stato costretto a partire dalla decima casella. In gara ha compiuto una bella rimonta nella prima parte della corsa, ma ha gestito in maniera errata le sue Pirelli ed ha accusato un rapido degrado.

Stessa sorte è toccata a Callum Ilott. Nonostante la partenza dalla seconda casella, l'inglese della FDA ha chiesto troppo alle proprie gomme all'inizio ed è presto scivolato in classifica chiudendo al tredicesimo posto e dicendo ormai addio alle speranze di titolo.

Mawson è stato abile nel finale ad agguantare l'ottava posizione e domani avrà la possibilità di scattare dalla pole grazie alla griglia invertita, mentre Juan Manuel Correa e Tatiana Calderon hanno conquistato gli ultimi due punti disponibili centrando la nona e la decima piazza.

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Pits Ritirato Punti Bonus
1   18 Italy Leonardo Pulcini  Spain Campos Racing 20 38'56.960     179.865     25  
2   3 Russian Federation Nikita Mazepin  France ART Grand Prix 20 39'00.915 3.955 3.955 179.562     18  
3   2 France Anthoine Hubert  France ART Grand Prix 20 39'03.997 7.037 3.082 179.325     15  
4   22 Richard Verschoor  MP Motorsport 20 39'05.274 8.314 1.277 179.228     12  
5   8 David Beckmann  Italy Trident 20 39'09.591 12.631 4.317 178.899     10  
6   19 Finland Simo Laaksonen  Spain Campos Racing 20 39'10.402 13.442 0.811 178.837     8  
7   4 United Kingdom Jake Hughes  France ART Grand Prix 20 39'11.158 14.198 0.756 178.779     6  
8   16 Australia Joseph Mawson  United Kingdom Arden International 20 39'21.044 24.084 9.886 178.031     4  
9   10 United States Juan Manuel Correa  Switzerland Jenzer Motorsport 20 39'22.463 25.503 1.419 177.924     2  
10   9 Colombia Tatiana Calderón  Switzerland Jenzer Motorsport 20 39'28.525 31.565 6.062 177.468     1  
11   14 France Gabriel Aubry  United Kingdom Arden International 20 39'28.933 31.973 0.408 177.438        
12   11 Germany Jannes Fittje  Switzerland Jenzer Motorsport 20 39'30.116 33.156 1.183 177.349        
13   1 United Kingdom Callum Ilott  France ART Grand Prix 20 39'32.753 35.793 2.637 177.152        
14   6 France Giuliano Alesi  Italy Trident 20 39'33.182 36.222 0.429 177.120        
15   5 Brazil Pedro Piquet  Italy Trident 20 39'34.674 37.714 1.492 177.009        
16   15 Sacha Fenestraz  United Kingdom Arden International 20 39'35.372 38.412 0.698 176.957        
17   23 Canada Devlin DeFrancesco  MP Motorsport 20 39'36.317 39.357 0.945 176.887        
18 dnf 7 United States Ryan Tveter  Italy Trident 19 37'57.523 1 Lap 1 Lap 175.316 1 Retirement    
  dnf 20 Mexico Diego Menchaca  Spain Campos Racing

 

Prossimo Articolo
Mazepin penalizzato dopo le qualifiche, Pulcini eredita la pole a Sochi

Articolo precedente

Mazepin penalizzato dopo le qualifiche, Pulcini eredita la pole a Sochi

Prossimo Articolo

Beckmann beffa Mawson nel finale e conquista il terzo successo stagionale in Gara 2 a Sochi

Beckmann beffa Mawson nel finale e conquista il terzo successo stagionale in Gara 2 a Sochi
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GP3
Evento Sochi
Piloti Leonardo Pulcini
Team Campos Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara